IL REPORTAGE EDITO ED INEDITO DELL’AMMUCCHIATA FESTAIOLA DI ALFONSINA LA PAZZA - SILVIO BERLUSCONI, ARRIVATO ALLA FESTA IN PERFETTO ORARIO DA ARCORE, È STATO TRA GLI ULTIMI A LASCIARE, TAMPINATO DALLA BOMBASTICA POST BELEN, NINA SENICAR SCORTATO DAL SUO BUFFONE DI CORTE, PRESENTE ANCHE LO SCARPARO A PALLINI CHE NON HA PERSO L’OCCASIONE PER BACIARE LA PANTOFOLINA DEL BANANA DI HARD-CORE . - SCATENATE NELLE DANZE AFEF, GABRIELLA DOMPÈ, FATMA RUFFINI E IRENE GHERGO - L’IRA DELLA DANIELONA SANTA’DECHÉ PER 5 CONSEGUITO IN STORIA DEL FIGLIO LORENZO. ARGOMENTO? BENITO MUSSOLINI STORY (EH NO, CADERE SUI FONDAMENTALI NO!) - LA CHICCA DELLA SERATA: \"SONO CONTENTO. OGGI POMERIGGIO HO SCOPERTO CHE MIO NIPOTINO ALESSANDRO (PRIMOGENITO DI BARBARA E DI VALAGUZZA) HA IMPARATO A FARE GLI AUTOGRAFI. L’HO CHIAMATO E LUI MI HA DETTO: “NONNO NON POSSO PARLARE. STO SCRIVENDO SU UN FOGLIO IL MIO NOME. E LO SAI CHE COSA SCRIVO? BUBU” -

Condividi questo articolo


  • Gabriele Parpiglia per \"Chi\"

    SIGNORINISIGNORINI MALGIOGLIO E BERLUSCONI SOFFIANO SULLA TORTA

    Il più raggiante? Senza dubbio il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Al suo compleanno Alfonso Signorini, direttore del settimanale \"Chi\" e di \"Tv Sorrisi e Canzoni\", ha raccolto 50 persone, anzi: \"Cinquanta pezzi del mio cuore\" (così il festeggiato ha descritto i suoi invitati all\'Ubi Maior). E tra tutti è stato il premier Silvio Berlusconi quello che ha regalato sorrisi e disteso gli animi.

    NINANINA SENICAR E IL BALLERINO CUBANO FRANK RODRIGUEZ

    «Sono contento. Oggi pomeriggio ho scoperto che mio nipotino Alessandro (primogenito di Barbara e di Giorgio Valaguzza, ndr) ha imparato a fare gli autografi. L\'ho chiamato e lui mi ha detto: \"Nonno non posso parlare. Sto scrivendo su un foglio il mio nome. E lo sai che cosa scrivo? Bubu\".

    Questa notizia mi ha rallegrato una giornata fatta di oltre 19 incontri di lavoro», racconta il presidente, arrivato in perfetto orario e senza cravatta, come gli aveva consigliato il direttore. In un\'atmosfera quasi surreale, resa magica dalle oltre mille candele che facevano da cornice al locale, non sono mancati i colpi di scena: l\'imprenditore Mario Del Viale (storico amico di Diego Della Valle) si è presentato al party, nelle vesti di un monsignore, nunzio apostolico, di Tirana.

    SIGNORINISIGNORINI E BERLUSCONI

    Poi ha chiacchierato a lungo con gli ospiti che facevano a gara per avere la sua benedizione e solo dopo un\'ora ha svelato di non essere un prelato, esibendosi sul palco e intonando Champagne, tra le risate di tutti. Ma non è tutto. Loredana Berté (non potendo essere presente alla festa perché in ospedale, per la rottura del femore) ha voluto fare gli auguri a Signorini, registrando un audiovideo e usando come coro le infermiere degli Istituti Clinici Zucchi.

    PAOLOPAOLO MANILA MALGIOGLIO E CARLO ROSSELLA

    Silvio Berlusconi, arrivato alla festa in perfetto orario da Arcore, è stato tra gli ultimi a lasciare Ubi Maior. Insieme con Afef, scatenata nelle danze, e con Gabriella Dompè, che, come Daniela Santanchè, Fatma Ruffini e Nina Senicar, non è rimasta insensibile al fascino tenebroso del bel ballerino cubano Frank Rodriguez. Unico neo? L\'arrabbiatura di Daniela Santanchè, che aveva saputo del 5 in storia del figlio Lorenzo. Argomento? Benito Mussolini.

     

     

    Condividi questo articolo

    FOTOGALLERY

    media e tv

    politica

    DAGO-RETROSCENA! – DURANTE LE SETTIMANALI TELEFONATE CON DRAGHI, IL TORMENTONE DI GRILLO E' DI PERCULARE "LA POCHETTE CHE CAMMINA", FINCHE' MARIOPIO UN BEL GIORNO SBOTTA: “MA SE LO RITIENI INADEGUATO, PERCHÉ NON LO MANDI VIA? BUTTALO FUORI!” - LA BATTUTA INOPPORTUNA DI DRAGHI E' STATO POI GIRATA DA GRILLO A SUO MERITO, DAVANTI A CONTE: "MA COME, TI HO PURE DIFESO DA DRAGHI CHE VOLEVA CHE TI CACCIASSI!" - E SCATTA LA VENDETTA DI TRAVAGLIO E DEI COLONNELLI DEI 5STELLE (TAVERNA, FICO, CRIMI) SU GRILLO CHE NON VUOLE L'ADDIO A DRAGHI NE' LA DEROGA AL SECONDO MANDATO - ALL’INSIPIENZA POLITICA DI DRAGHI E GRILLO, ALLA FINE CI METTE UNA PEZZA MATTARELLA.... 

    business

    cronache

    DATECE UBER! – CHE VERGOGNA: ALL’AEROPORTO DI ROMA FIUMICINO I TASSISTI SI RIFIUTANO DI ACCOMPAGNARE I PASSEGGERI NEI QUARTIERI VICINI COME OSTIA, ACILIA, CASAL PALOCCO O SPINACETO. LA SPIEGAZIONE È SEMPLICE: INCASSANO TROPPO POCO RISPETTO AI CLIENTI CHE VANNO IN CENTRO, COSTRETTI A SGANCIARE ALMENO 50 EURO - LA TESTIMONIANZA DI UN UOMO CHE SI È VISTO RIFIUTARE DA TUTTI GLI AUTISTI: “ALLA FINE MI SONO RIVOLTO A DUE FINANZIERI CHE HANNO INTIMATO A UN TASSISTA DI FARMI SALIRE. MA UNA VOLTA A BORDO…” - VIDEO

    sport

    “A PENSAR MALE SI FA PECCATO, MA SPESSO CI SI AZZECCA” – UNA LETTRICE MALIZIOSA SCRIVE A FRANCESCO MERLO: “IL GESTO DI BERRETTINI NON MI PARE COMMOVENTE. NON ERA TENUTO A FARE IL TAMPONE, E NE HA FATTI DUE, TANTO PER ESSERE SICURO DI ESSERE POSITIVO. VIENE IL SOSPETTO CHE VOLESSE TROVARE UNA SCUSA PER NON SCENDERE IN CAMPO” – RISPOSTA: “C'È UN CONCENTRATO DI ARCITALIANO, CHE SICURAMENTE BERRETTINI NON MERITA. SI COMINCIA CON IL MALANNO COME VIRTÙ. C'È IL BORGHESE STANCO DI LONGANESI, QUINDI IL MORETTI DI 'MI SI NOTA DI PIÙ'. INFINE C'È..."

    cafonal

    CAFONALINO PALLONARO - SI STAVA MEGLIO QUANDO C'ERA MATARRESE? L'EX PRESIDENTE DELLA SERIE A E DELLA FIGC HA PRESENTATO AL SALONE D'ONORE DEL CONI IL SUO LIBRO "E ADESSO PARLO IO": "SONO RATTRISTATO NEL CONSTATARE IL MOMENTO CRITICO CHE STA VIVENDO IL CALCIO ITALIANO. NON VOGLIO FARE PROCESSI, MA VI SIETE INCATTIVITI" - AD ASCOLTARLO C'ERANO I PRESIDENTI DELLA LAZIO, CLAUDIO LOTITO, E DELLA LEGA DI A, LORENZO CASINI. PRESENTI ANCHE GABRIELE GRAVINA, LUCA PANCALLI, VITO COZZOLI, GIANCARLO ABETE E FRANCESCO GHIRELLI, OLTRE AL PADRONE DI CASA GIOVANNI MALAGÒ E… - FOTO

    viaggi

    salute