CAROFIGLIO, UNO CHE AVEVA CAPITO TUTTO - LO SCRITTORE UN PO’ ÉNGAGÉ E UN PO’ MAGISTRATO IL 26 FEBBRAIO TWITTAVA SPAVALDO: “CONTRO L’ISTERIA COLLETTIVA OGGI: 1) HO VIAGGIATO IN AEREO E SENZA MASCHERINE; 2) SONO ANDATO IN METROPOLITANA E TUTTI ERANO TRANQUILLI; 3) HO PRESO PARTE A UNA TRANQUILLA E AFFOLLATA PRESENTAZIONE DI UN LIBRO” - POI IERI DAVA NOTIZIA DELLA RECLUSIONE DA 2 A 6 ANNI PER CHI NON OSSERVA LE RESTRIZIONI…

-

Condividi questo articolo

I TWEET DI GIANRICO CAROFIGLIO SUL CORONAVIRUS I TWEET DI GIANRICO CAROFIGLIO SUL CORONAVIRUS

Dagoreport

 

In Gianrico, caro figlio, l’animo dello scrittore aperto e solidale, quell’animo un po’ éngagé che guarda agli ultimi – siano i migranti sui barconi o i cinesi ingiustamente accusati di spandere il Coronavirus – convive con il rigore del magistrato, del duro uomo di legge. Sì, quell’animo che combatte la “percezione della paura” che Salvini mette in giro, che combatte l’isteria collettiva degli ignoranti che temono pandemie e cose simili, convive con chi è pronto a sanzionare chiunque trasgredisca alla legge: dura lex sed lex.

 

Se non così come, altrimenti, potremmo comprendere l’animo di questo candidato al Premio Strega leggendo, uno dietro l’altro, i suoi due tweet sul Coronavirs? Già gli intellettuali, gli scrittori, quelli che vedono prima il futuro, magari Cassandre, ma lo intuiscono mentre noi, zotici, non diamo loro ascolto e andiamo al Luna Park! Se tutti gli ignoranti, salviniani, zotici che già reclamavano le chiusure delle frontiere quasi un mesetto fa avessero ascoltato il caro figlio, se… se….

gianrico carofiglio gianrico carofiglio

 

Eccolo il suo tweet del 26 febbraio: “Contro l’isteria collettiva oggi: 1) ho viaggiato in aereo e senza mascherine; 2) sono andato in metropolitana e tutti erano tranquilli; 3) ho preso parte a una tranquilla e affollata presentazione di un libro. Ci tenevo (ndr ci teneva, allora) a farvelo sapere”.

 

Poi è arrivato il decreto del presidente del Consiglio. E leggiamo anche il tweet di ieri, allora: “Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall’Autorità competente e finalizzato a contrastare la diffusione delle epidemie è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con la reclusione da 2 a 6 anni”.

 

gianrico carofiglio 12 gianrico carofiglio 12

Ma come? Tre settimane fa questo spirito preveggente, questo re del thriller, questo scrittore di magistrati che intuiscono il futuro ci invitava ad andare a riunioni affollate e, passate tre settimane, ora invita l’autorità giudiziaria ad arrestarci se siamo in due a portar fuori il cane? Ah! Gli scrittori, loro sì che hanno la vista lungo. Non è questa la loro funzione nella società?

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

FORSE EVITIAMO LA BANCAROTTA - PRESTITI ALLE IMPRESE, L’UE CAMBIA LE REGOLE: “OK A GARANZIE STATALI FINO AL 100%” - GUALTIERI AVEVA ANNUNCIATO GARANZIE DEL 90% SU FINANZIAMENTI FINO AL 25% DEL FATTURATO. MA PROPRIO OGGI POMERIGGIO LA UE HA MODIFICATO LE NORME SUGLI AIUTI DI STATO - PATUANELLI ANNUNCIA CHE L’ITALIA SFRUTTERÀ SUBITO LA NOVITÀ - CON UNA GARANZIA TOTALE DA PARTE DELLO STATO LE PROCEDURE SONO MOLTO PIÙ RAPIDE PERCHÉ SI ELIMINA LA NECESSITÀ DA PARTE DELLE BANCHE DI UNA ANALISI DEL MERITO DI CREDITO DELL’IMPRESA

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute