CHE GUERRIGLIA SULLA BATTAGLIA! - POLEMICA A PALERMO PER LA FOTO DI LETIZIA BATTAGLIA PER LAMBORGHINI, IN CUI SI VEDONO DELLE BAMBINE - IL SINDACO LEOLUCA ORLANDO CHIEDE STOP DELLA CAMPAGNA - PROTESTANO ANCHE IL PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI PUBBLICITARI E UN GRUPPO DI OPERATORI DELLA CULTURA E GRUPPI FEMMINISTI. L'AZIENDA RIMUOVE LE IMMAGINI DAI SOCIAL - LA REPLICA DELLA FOTOGRAFA: “PER ME PALERMO È BAMBINA E LO SGUARDO INNOCENTE DI UNA PERSONA CHE CRESCE”

-

Condividi questo articolo

Giada Lo Porto per www.repubblica.it

 

foto di Letizia Battaglia per Lamborghini foto di Letizia Battaglia per Lamborghini

Polemica sulle foto di Letizia Battaglia per Lamborghini con due bambine ritratte per sponsorizzare il marchio. Sui social fioccano i commenti di indignazione per l'accostamento "imbarazzante" tra bimbe a auto, dopo che la stessa fotografa ha rilanciato gli scatti sul suo profilo Facebook.

 

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando si discosta dalla campagna: "Il Comune non ha mai autorizzato la campagna della Lamborghini presente sui social con modalità che non condividiamo". E chiede alla società di sospenderla immediatamente. "La società - spiega il sindaco - ha presentato una richiesta per realizzare un grande progetto fotografico a finalità culturale. Ma di questo progetto non ha mai fornito i dettagli, che abbiamo scoperto solo dopo l'avvio della campagna pubblicitaria".

 

letizia battaglia letizia battaglia

Letizia Battaglia dal canto suo replica dicendo che "per me Palermo é bambina e lo sguardo innocente di una persona che cresce". Lamborghini commenta: "Quando abbiamo deciso di coinvolgere Letizia Battaglia eravamo consapevoli della potenza delle sue immagini. Chi la conosce sa che i suoi soggetti sono incentrati sui ritratti di giovani figure femminili che per lei rappresentano una visione di sogno e di speranza".

 

Protesta anche il presidente dell'associazione italiana dei pubblicitari Vicky Gitto, mentre un gruppo informale che vede unirsi operatori della cultura e gruppi femministi di Palermo ha scritto una lettera aperta a Letizia Battaglia. In serata la casa automobilistica ha rimosso dai social network le immagini contestate.

FOTO DI LETIZIA BATTAGLIA PER LAMBORGHINI FOTO DI LETIZIA BATTAGLIA PER LAMBORGHINI FOTO DI LETIZIA BATTAGLIA PER LAMBORGHINI FOTO DI LETIZIA BATTAGLIA PER LAMBORGHINI FOTO DI LETIZIA BATTAGLIA PER LAMBORGHINI FOTO DI LETIZIA BATTAGLIA PER LAMBORGHINI

LEOLUCA ORLANDO LEOLUCA ORLANDO

 

Condividi questo articolo

media e tv

‘’MARADONA NON È MORTO, È SOLO ANDATO A GIOCARE IN TRASFERTA” – LA MORTE DEL GENIO DEL CALCIO HA COLPITO PAOLO SORRENTINO MENTRE STA GIRANDO A NAPOLI. “E' STATA LA MANO DI DIO” - A MARADONA SONO STATI DEDICATI NUMEROSI FILM DIRETTI DA REGISTI DIVERSI TRA LORO COME EMIR KUSTURICA, MARCO RISI,  ASIF KAPADIA – NERI PARENTI HA AVUTO L'ONORE DI DIRIGERE IL PIBE DE ORO IN UN CINEPANETTONE: TIFOSI (1999), IN CUI IL CAMPIONE INTERPRETA SE STESSO E SI FA RAPINARE DA NINO D'ANGELO

politica

CONTE È DAVVERO IN BILICO? NON FINCHÉ DURA IL COVID NON SARA’ PIATTO E VACCINATO - A FEBBRAIO, INVIATI I PIANI DEL RECOVERY FUND, CONTE SI TROVERÀ DAVANTI A UN BIVIO: O SI RICORDERÀ CHE È STATO MESSO DA DI MAIO A PALAZZO CHIGI PER MEDIARE TRA I PARTITI DELLA MAGGIORANZA, E NON PER FARE IL MONARCA ASSOLUTO, OPPURE TORNERÀ A FARE L'AVVOCATO – MATTARELLA CHIEDE IL NOME DEL SOSTITUTO DI CONTE MA NON C’E’ ACCORDO (DI MAIO ACCETTARE UN ISCRITTO PD). CERCASI UN ESPONENTE DELLA SOCIETA’ CIVILE O DEL ''DEEP STATE'' - IL PATTO BETTINI/GIANNI LETTA

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

“SERVE IL LOCKDOWN A MILANO, GENOVA, TORINO E NAPOLI” - WALTER RICCIARDI: “LA SEMPLICE RACCOMANDAZIONE A NON MUOVERSI DI CASA RIDUCE DEL 3% L'INCIDENZA DEI CONTAGI, IL LOCKDOWN DEL 25%. SE A QUESTO ACCOPPIAMO LO SMART WORKING, CHE VALE UN ALTRO 13% E IL 15% DETERMINATO DALLA CHIUSURA DELLE SCUOLE SI ARRIVA A QUEL 60% CHE SERVE PER RAFFREDDARE L'EPIDEMIA - IL RINVIO DI RICOVERI E INTERVENTI STA FACENDO AUMENTARE DEL 10 PER CENTO LA MORTALITÀ PER MALATTIE ONCOLOGICHE E CARDIOVASCOLARI”

salute