CIAK, MI GIRA! – ALLA SUA PRIMA SETTIMANA AMERICANA, "D.C. LEAGUE OF SUPER PETS", POTENTE CARTOON DELLA WARNER SUGLI ANIMALI DEI SUPEREROI, INCASSA 23 MILIONI DI DOLLARI E BATTE IL FANTASCIENTIFICO D'AUTORE "NOPE" DI JORDAN PEELE. "NOPE" VA DECISAMENTE MENO BENE DI COME SI SAREBBE ASPETTATA LA UNIVERSAL E RISCHIA DI FINIRE PRIMA DEL PREVISTO NEL’INFERNO DELLO STREAMING. VEDIAMO COME FUNZIONERÀ LE PROSSIME SETTIMANE IN EUROPA. DICIAMO CHE IN ITALIA NON CASCA BENE, VISTO IL DISASTRO DI QUESTE ULTIME SETTIMANE… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

 

Marco Giusti per Dagospia

 

dc league of super pets 2 dc league of super pets 2

Alla sua prima settimana americana, "D.C. League of Super Pets" di Jared Stern e Sam Levine, potente cartoon della Warner sugli animali dei supereroi che da noi vedremo solo dal 1 settembre con le voci di Maccio e Lillo (due fratelli) al posto di quelle di Dwayne Johnson e Kevin Hart, incassa 23 milioni di dollari e batte il fantascientifico d'autore "Nope" di Jordan Peele, secondo con 18 milioni di dollari e un totale di 80 milioni, che da noi si vedrà l'11 agosto.

 

nope 2 nope 2

Se i Super Pets, con un budget di 89 milioni di dollari si avvia a un percorso abbastanza lineare, visto che non avrà avversari per tutto agosto, per "Nope" le cose sono diverse. Con un budget di 69 milioni di dollari e una caduta, alla sua seconda settimana, del 58% negli incassi va decisamente meno bene di come si sarebbe aspettata la Universal e rischia di finire prima del previsto in Vod, cioè in streaming on demand.

 

Da contratto "Nope" può passare in Vod dopo il 17° giorno di programmazione, anche se per proteggere i film in sala ora si parla di allungare il periodo a 30 giorni.

 

A differenza dei francesi, che difendono fin troppo i loro film in sala per mesi, gli americani sono più sbrigativi e pratici. Se non vai come era previsto ti tolgo subito dalla sala e ti metto nell'inferno dello streaming.

 

 

dc league of super pets. dc league of super pets.

Inutile perdere tempo. Il problema è che in questa stagione abbiamo notato che tutti i film in uscita con alto potenziale di pubblico tendono a essere visti subito, nella prima settimana, e a essere abbandonati già nella seconda.

 

È un tipo di visione schizofrenica e senza pietà che tratta i film come un prodotto mordi e fuggi. Così gli incassi si fanno subito o non si fanno.

 

 

 

bullet train bullet train

Anche se un film come "Top Gun: Maverick", non a caso non solo giovanile, ha funzionato pure in continuità arrivando a 1 miliardo 321 milioni di dollari in tutto il mondo.

 

Vediamo come funzionerà "Nope" le prossime settimane, con l'arrivo dell'ultimo possibile blockbuster estivo  "Bullet Train" con Brad Pitt, e come funzionerà in Europa.

 

 

 

Diciamo che in Italia non casca bene, visto il disastro degli incassi di queste ultime settimane. "Thor: Love and Thunder" è sempre primo. Questa settimana ha incassato 657 mila euro. L'unica nota interessante è che il vecchio film di Miyazaki, "Nausicaa", è quarto con 21 mila euro. Vabbè.

bullet train 2 bullet train 2 bullet train 1 bullet train 1 nausicaa della valle del vento nausicaa della valle del vento nope nope dc league of super pets dc league of super pets dc league of super pets 1 dc league of super pets 1

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

1968, IL “MIRACOLO” DEL TEATRO VIVENTE – “ODIO E AMORE”, LA BELLISSIMA E ANCORA ATTUALISSIMA POESIA DEL LIVING THEATRE, BALBETTATA DA DAGO IN ‘’ROMA SANTA E DANNATA’’, ACCENDE LA CURIOSITÀ DEI LETTORI – PER LA RAPPRESENTAZIONE DI ‘’PARADISE NOW’’ ALL'UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA, DAVANTI ALLA FACOLTÀ DI LEGGE, COVO DEI FASCISTI, LO SCONTRO ERA DATO PER SCONTATO. INVECE ACCADDE IL “MIRACOLO DELL’AMORE”: MENTRE JUDITH MALINA COMINCIÒ A DECLAMARE LA POESIA, I RAGAZZI DEL LIVING COMINCIARONO A FARE A MENO DEI LORO VESTITI… - VIDEO E TESTO INTEGRALE

DAGOREPORT - STATI DISUNITI D'AMERICA: NIKKI HALEY CONTINUA A ESSERE UMILIATA DA TRUMP MA NON SI FERMERÀ: HA DALLA SUA ANCORA MOLTI MILIONI DI FINANZIAMENTI (16,5 INCASSATI SOLO A GENNAIO) E I SUOI DONATORI VOGLIONO FARLA ARRIVARE ALLA CONVENTION PER VEDERE L'EFFETTO CHE FA. NON SIA MAI CHE ARRIVI UNA CONDANNA PER IL PUZZONE – TRUMP È TALMENTE DETESTATO CHE, SECONDO I DEM, GLI ELETTORI DELLA HALEY CONVERGEREBBERO SU BIDEN. E C’È CHI SI SPINGE ALLA FANTA-POLITICA: UN TICKET DI “SLEEPY JOE” CON NIKKI COME VICE…

FLASH! – MA CHE CI AZ-ZECCA L’AGRICOLTURA CON LA ZECCA DELLO STATO? LEGGETE IL BANDO PER IL NUOVO UFFICIO STAMPA DELLA ZECCA, GUIDATO DALL'ECLETTICO FRANCESCO SORO (GIA' CAPO DI GABINETTO DI MALAGÒ AL CONI, CON CUI È FINITA A STRACCI, POI PASSATO AL MISE SOTTO L’ALA PROTETTIVA DI GIORGETTI) - SORO CHIEDE, TRA I REQUISITI, OLTRE A LAUREA E  “CONSOLIDATA” ESPERIENZA NEI MEDIA, UNA DOTE INDISPENSABILE PER LA ZECCA: “RISULTERANNO SIGNIFICATIVE EVENTUALI ESPERIENZE RIFERITE ALLA FILIERA AGROALIMENTARE E VITIVINICOLA” - CHISSA' QUANTI CANDIDATI AVRANNO TALE COMPETENZA? AH, SAPERLO...

FLASH! – LA RAI CHE VERRÀ? ECCOLA! IERI, IN PRIMA SERATA SU RAI3, “IL PROVINCIALE” CONDOTTO DA FEDERICO QUARANTA, HA COINVOLTO LA MISERIA DI 493.000 SPETTATORI E IL 2.8% DI SHARE (PEGGIO PURE DI NUNZIA DE GIROLAMO) - TRATTASI DEL PROGRAMMA-SIMBOLO DI ANGELO MELLONE, DIRETTORE DELL'INTRATTENIMENTO DAY TIME - UN TIPINO PERBENE, ANZI PERBENITO, CAPACE DI TUTTO: SCRITTORE, CANTANTE, POETA, REGISTA. NONCHÉ CANDIDATO A FARE IL DIRETTORE GENERALE O FICTION UNA VOLTA CHE LA DUCETTA INNALZERÀ IL SUO PRETORIANO GIAMPAOLO ROSSI AD AMMINISTRATORE DELEGATO…