IL CINEMA DEI GIUSTI – “LES  AMANDIERS”, RIBATTEZZATO DA NOI “FOREVER YOUNG”, DIRETTO DA VALERIA BRUNI TEDESCHI, È UN BEL RITRATTO SENTITO SUI FOLLI ANNI'80 DELLE PERE, DELL'AIDS, DELLE SCOPATE SELVAGGE CON NON IMPORTA CHI – TERRENO IDEALE PER IL RECENTE SCANDALO CHE HA COINVOLTO VALERIA BRUNI TEDESCHI, PRONTA A DIFENDERE IL SUO FIDANZATO, BELLO E GIOVANE, SOFIANCE BENNACER, DALLE ACCUSE DI ESSERE UN VIOLENTATORE SERIALE - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Marco Giusti per Dagospia

 

sofiane bennacer valeria bruni tedeschi sofiane bennacer valeria bruni tedeschi

Ah! I folli anni'80 delle pere, dell'Aids, delle scopate selvagge con non importa chi e delle sperimentazioni teatrali. Terreno ideale per il recente scandalo che ha coinvolto Valeria Bruni Tedeschi pronta a difendere il suo fidanzato, bello e giovane, Sofiance Bennacer, dalle accuse di essere un violentatore seriale.

 

Anche se nella prima parte sembra un X-Factor bobo, cioè radical chic, tra i venti studenti che verranno selezionati dalla scuola di Patrice Cherau, e nella seconda un X-factor su chi si è invece preso l'Aids e chi negativo, "Les  amandiers", ribattezzato da noi "Forever Young", primo film diretto da Valeria Bruni Tedeschi che non sia proprio legato alla sua famiglia di ricchi svalvolati, divertenti ma in fondo poco interessanti, è un bel ritratto sentito dei compagni di viaggio e di vita della scuola di teatro degli anni 80 di Chereau, scritto assieme a Noemie Lvovsky e Caroline Deruas Garrel, interpretato da un Louis Garrel come Chereau con un misto di gravità e nervosismo, totale dipendenza dalla cocaina e grande autostima.

 

les amandiers di valeria bruni tedeschi 2 les amandiers di valeria bruni tedeschi 2

"Sei fragile e per questo sei charmant, ma quando morirai nessuno si ricorderà di te" dice cattivo al suo braccio destro Pierre Romans, interpretato da Micha Lescot,  mentre continua a toccare i suoi studenti maschi e a chiedere baci. Più o meno un genio e un mostro, alla Visconti. I ragazzi si amano, recitano Platonov di Chekov, si fanno e si prendono o rischiano di prendersi l'Aids. Quando andra' in scena Platonov scoppia pure la centrale nucleare di Chernobyl.

 

les amandiers di valeria bruni tedeschi 1 les amandiers di valeria bruni tedeschi 1

Erano anni folli e questi non sono tanto meglio. Un buon film, piace molto ai critici francesi, con tanti giovani attori bravi come Nadia Tereskiewicz, Clara Bretheau, Lena Sorel oltre a Sofiance Bennacer, già bello e dannato. In sala dal 1° dicembre.

les amandiers di valeria bruni tedeschi les amandiers di valeria bruni tedeschi les amandiers di valeria bruni tedeschi 4 les amandiers di valeria bruni tedeschi 4 la prima pagina di libeartion sulle accuse a sofiane bennacer la prima pagina di libeartion sulle accuse a sofiane bennacer valeria bruni tedeschi sofiane bennacer valeria bruni tedeschi sofiane bennacer les amandiers di valeria bruni tedeschi 1 les amandiers di valeria bruni tedeschi 1 il cast del film Les Amandiers di valeria bruni tedeschi a cannes il cast del film Les Amandiers di valeria bruni tedeschi a cannes red carpet di les amandiers di valeria bruni tedeschi red carpet di les amandiers di valeria bruni tedeschi

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DAGOREPORT – GIORGIA MELONI HA DECISO DI TAGLIARE DEFINITIVAMENTE LE VECCHIE RADICI (EURO-SCETTICISMO E SOVRANISMO): STA TRATTANDO UN’ALLEANZA TRA IL SUO GRUPPO ECR, CONSERVATORI E RIFORMISTI, E IL PPE IN VISTA DELLE ELEZIONI EUROPEE DEL 2024 – A NEGOZIARE CON BRUXELLES CI PENSA IL MINISTRO DEGLI ESTERI, ANTONIO TAJANI, GRANDE AMICO DEL PRESIDENTE DEL PPE MANFRED WEBER (BERLUSCONI, CHE SOGNAVA DI TRAGHETTARE GLI EX MISSINI NEL SALOTTO DEMOCRATICO EUROPEO, E' STATO SCAVALCATO) - NUOVO RAPPORTO TRA GIORGIA E URSULA CHE SOGNA LA RICONFERMA COME PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE – L’OSTACOLO POLACCO E I SOCIALISTI FIACCATI DAL QATARGATE

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALISSIMO A MISURA DUOMO - PORTALUPPI CHIAMA, MILANO RISPONDE! IN CINQUECENTO SI SONO SCAPICOLLATI PER FESTEGGIARE L’USCITA DEL LIBRO ‘’PIERO PORTALUPPI’’, L’ARCHITETTO CHE HA CAMBIATO CON I SUOI LAVORI LA FACCIA DELLA CAPITALE LOMBARDA - IN CASA DEGLI ATELLANI, IL GIOIELLO RINASCIMENTALE TRASFORMATO UN SECOLO FA DA PORTALUPPI, PIERO MARANGHI, CURATORE DELL’OPERA, HA ACCOLTO GIBERTO ARRIVABENE E BIANCA D’AOSTA, TOMMASO SACCHI E CHIARA BAZOLI, NICOLA PORRO E STEFANO BARTEZZAGHI, VERONICA ETRO E MARCO BALICH, BARNABA FORNASETTI E MICHELA MORO…

viaggi

salute