DAVVERO PENSAVATE CHE FAZIO SI SAREBBE RIDOTTO LO STIPENDIO? STOLTI! NONOSTANTE IL CAMBIO DI RETE E L'IMPEGNO DIMEZZATO, AL MOMENTO IL CONDUTTORE PIÙ PAGATO DELLA TV PUBBLICA PERCEPIRÀ ESATTAMENTE LA STESSA CIFRA. SALINI HA PROVATO A TAGLIARE ANCHE VESPA E CONTI, MA DA TUTTI E TRE HA RICEVUTO DEI ''NO'' SONANTI. POI C'È IL MILIONE 250 MILA DELLA CLERICI, I 500MILA DI LUCCI…

-

Condividi questo articolo

Gianluca Roselli per il “Fatto quotidiano

 

fabio fazio roberto saviano fabio fazio roberto saviano

Sul taglio agli stipendi i volti noti della Rai fanno resistenza. E diversi sono i "no" alle proposte di ritocchi (del 20% circa) avanzate dall' azienda. Ma l' amministratore delegato Fabrizio Salini non demorde. Finora gli ha detto no Carlo Conti, il cui contratto è in via di rinnovo alla stessa cifra degli anni scorsi, ma gli hanno risposto picche pure Bruno Vespa e Fabio Fazio. Di fronte a queste resistenze, sarà poi difficile per l' ad andare a ottenere "sacrifici" da altri personaggi di primo piano.

 

FABIO FAZIO FABIO FAZIO

"Un tetto al compenso degli artisti non c' è e, in un sistema di libero mercato, non ha senso che ci sia. Ma all' interno di una politica generale di riduzione dei costi, chiederemo a tutti dei piccoli sacrifici", aveva detto Salini qualche tempo fa in commissione di Vigilanza. Il problema è che, poi, le star rischiano di andarsene.

 

Prendiamo, per esempio, Carlo Conti. Al conduttore del Festival di Sanremo il contratto scadeva il 7 giugno scorso e circolavano voci su un possibile suo passaggio a Mediaset.

E il conduttore aveva detto apertamente di non gradire sforbiciate: "Il mio compenso è stato già tagliato due volte negli ultimi due rinnovi, non mi sembra giusto continuare". Così è stato: per Conti il rinnovo arriverà alla stessa cifra, un milione e mezzo all' anno per i prossimi due.

FABIO FAZIO EMMANUEL MACRON FABIO FAZIO EMMANUEL MACRON

 

Poi c' è Vespa. La trattativa è ancora in corso, ma anche nell' ultimo incontro, a inizio giugno, tra il vertice aziendale e l' avvocato del conduttore, sembra che il giornalista non sia intenzionato a fare passi indietro. Dice: "Mi sono scocciato che si parta sempre da me, stavolta inizino dagli altri e poi vengano da me". Il compenso di Vespa, per tre puntate settimanali di Porta a Porta, ammonta a 1 milione e 280 mila euro (prima erano 1 milione e 900 mila). Per ora la trattativa è congelata ma c' è tempo fino a settembre, quando scadrà il suo contratto.

 

Poi c' è Fazio. Negli ultimi mesi si è fatto un gran parlare della riduzione del suo mega stipendio, deciso ai tempi dall' ex dg Mario Orfeo. Il conduttore di Che tempo che fa, ora passato a Raidue e senza più la puntata del lunedì, si era detto disponibile a rivedere il compenso di 2 milioni e 240 mila euro a stagione, blindato da un contratto capestro che rende impossibile modifiche, se non con il suo benestare.

fabrizio salini marcello foa fabrizio salini marcello foa

 

Fazio, però, nonostante il cambio di rete e l' impegno dimezzato, a quanto si apprende, percepirà esattamente la stessa cifra. La trattativa, anche in questo caso, è ancora in corso ma alla fine il risparmio per la Rai sarà dovuto solo al taglio dei costi industriali e autoriali (elargiti a Officina srl) per le puntate in meno. Ma viste queste premesse, cosa accadrà con gli altri? Per esempio Mara Venier, con contratto scaduto a 600 mila euro l' anno, che ha ottenuto buoni ascolti con la sua Domenica in. O Amadeus, il cui contratto scade nel 2019 (biennale da 850 mila annui). O Paola Perego, col contratto in scadenza a fine agosto (225 mila euro a stagione).

ENRICO LUCCI ENRICO LUCCI

 

E Antonella Clerici, il cui contratto è di quelli pesanti (1 milione 250 mila), in scadenza nel 2020. Ma da rinnovare c' è anche Enrico Lucci che, su Raidue, percepisce 500 mila euro a stagione. Nonostante queste prime resistenze, però, Salini non è intenzionato a cedere: per l' ad il piano di razionalizzazione delle spese è una mission fondamentale che deve andare avanti. E in tal senso gli fa gioco una risoluzione presentata dalla Lega in Vigilanza che chiede alla tv di Stato di ridurre i mega stipendi a dirigenti e artisti.

 

Input arrivato direttamente da Matteo Salvini. "Basta coi mega stipendi e le produzioni esterne ai soliti amici degli amici!", ha tuonato qualche giorno fa il leader della Lega. E i 5Stelle sono sulla stessa linea.

carlo conti foto di bacco carlo conti foto di bacco fabio fazio bruno vespa fabio fazio bruno vespa

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute