IL DIVANO DEI GIUSTI/1 - CHE VEDIAMO STASERA? SU NETFLIX TROVATE UN BELLA SERIE, "ERIC", CON UNO STREPITOSO BENEDICT CUMBERBATCH - AMAZON HA APPENA INSERITO “GRAND PRIX” UNO DEI FILM CHE PIÙ MI SONO PIACIUTI DA RAGAZZO - OCCHIO CHE SU AMAZON PASSA PURE IN PRIMA VISIONE “CHALLENGERS”, MENTRE SU SKY TROVATE IL DIVERTENTE “DRIVE AWAY DOLLS”, FOLLE ON THE ROAD SU DUE RAGAZZE LESBICHE IN FUGA DAL TEXAS SU UNA MACCHINA NOLEGGIO. MA, SCIROCCATE E STRAFATTELLE, SI FERMANO IN OGNI LESBO-BAR PER UNA SCOPATA RAPIDA SENZA SAPERE DI… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


Marco Giusti per Dagospia

 

benedict cumberbatch eric 1 benedict cumberbatch eric 1

Che vediamo stasera? Io mi sono sparato già quattro puntate (su sei) di una bella serie Netflix, “Eric”, ideata da Abi Morgan, sceneggiatrice di film piuttosto forti, come “Shame” e “The Iron Lady”, diretta da Lucy Forbes, regista di una recente versione di “Great Expectaions”, e interpretato da uno strepitoso Benedict Cumberbatch come Vincent, una specie di Jim Henson, il padre dei Muppets, geniale autore di pupazzi per la tv, ma pessimo padre e marito, sposato con una non meno depressa Cassie, interpretata da Gaby Hoffman, la figlia di Viva, star della Factory di Andy Warhol.

benedict cumberbatch eric 2 benedict cumberbatch eric 2

 

Ambientato nella New York fascinosa, sporca, corrotta dei primi anni ’80, tra locali degradati e malati di Aids, vede Vincent e Cassie litigare tutto il giorno e non accorgersi che il loro figlio, Edgar, sta soffrendo a causa loro. Quando Edgar scompare misteriosamente, parte la caccia al rapitore, che non solo coinvolge una serie infinita di personaggi, compresi i ricchi e snob genitori di Vincent, ma vede lo stesso Vincent impazzire, pieno di alcol e di coca, alla ricerca del ragazzino.

benedict cumberbatch eric 3 benedict cumberbatch eric 3

 

Deciderà di dar vita a un nuovo personaggio del suo show, un mostro chiamato Eric, ideato proprio da Edgar, pensando che proprio grazie a lui il figlio ritornerà. Ben tenuta, ben scritta, benissimo interpretata, dominata dalla forza del copione e da Benedict Cumberbacht, sempre credibile.

grand prix grand prix

Oggi pomeriggio ho scoperto che Amazon ha appena inserito uno dei film che più mi sono piaciuto da ragazzo, cioè “Grand Prix” di John Frankenheimer con James Garner, Yves Montand, Françoise Hardy, Antonio Sabato. Se l’avete visto allora, non vi sarete certo scordati l’incredibile costruzione di montaggio dei titoli di testa ideata da un genio come Saul Bass. Qualcosa che è moderno anche adesso. Per non parlare delle riprese delle corse, che vedevamo per la prima volta in soggettiva dalle macchine in corsa.

 

grand prix grand prix

 Vennero usate tutte le cineprese in Superpanavision che erano disponibili. Devo dire che la copia è perfetta, e ho ritrovato esattamente quello che mi stupì allora a livello visivo, la fotografia è di Lionel Lindon, e di montaggio, firmato da Frederick Steinkamp, che ovviamente vinse l’Oscar. Per anni non sono riuscito a recuperare il film in maniera decente. Unico neo è la mancanza di sottotitoli in italiano. Ma c’è il doppiaggio italiano.

drive away dolls drive away dolls

Occhio che su Amazon passa pure in prima visione “Challengers” di Luca Guadagnino con Zendaya, mentre su Sky trovate il divertente “Drive Away Dolls”, folle on the road diretto da Ethan Coen che vede protagoniste due ragazze lesbiche, le strepitose Margaret Qualley, che è la texana Jamie, che deve scordare la relazione focosa con la poliziotta Sukie, e Geraldine Viswanathan, che è l’indiana Marian, più riservata, continuamente assorta nella lettura di “The Europeans” di Henry James. Le due sono in viaggio (fuga) dal Texas a Tallahasse in Florida su una macchina ottenuta col drive-away, cioè un noleggio limitato solo per un viaggio.

 

miley cyrus drive away dolls miley cyrus drive away dolls

Ma, sciroccate e strafattelle, si fermano in ogni assurdo lesbo-bar o lesbo-locale durante il tragitto nel profondo sud omofobo per una scopata rapida, senza sapere né di trasportare la testa di un morto, Pedro Pascal, in una cappelliera, né di essere inseguiti da due brutti pericolosi figuri, alla Fargo, Joey Slotnik e C.J. Wilson, agli ordini di un sulfureo Colman Domingo, anche lui legge Henry James, che deve assolutamente recuperare la valigetta e la capoccia del morto. Occhio a Miley Cyrus nei panni della mitica Cynthia Plaster Caster, l’artista che negli anni ’60 si era specializzata nei calchi di peni eretti di rockstar celebri, come quello gigantesco di Jimi Hendrix.

drive away dolls drive away dolls challengers challengers benedict cumberbatch eric 4 benedict cumberbatch eric 4 grand prix grand prix margaret qualley drive away dolls margaret qualley drive away dolls

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - E DIVORZIO FU! CON UN ACCORDO SULLA PROPRIETÀ DI UNA VILLA A FIESOLE, OMOLOGATO DALLA PROCURA DI FIRENZE QUESTA MATTINA, È SCESO DEFINITIVAMENTE IL SIPARIO: FRANCESCA PASCALE E PAOLA TURCI HANNO SCIOLTO LA LORO UNIONE CIVILE - ORA GLI ATTI DEL DIVORZIO VERRANNO TRASFERITI AL COMUNE DI MONTALCINO, DOVE, APPENA DUE ANNI FA. FU CELEBRATO IL “MATRIMONIO” DELL'EX FIRST LADY DEL BERLUSCONISMO CON LA CANTAUTRICE - PURTROPPO, ANCHE I MIRACOLI LESBO SONO COME QUELLI ETERO: NON DURANO. FINITA L’INIZIALE PASSIONE, DA ALMENO UN ANNO L’ALCHIMIA EROTICA TRA PAOLA E FRANCESCA ERA ALLA DERIVA CON L’ENTOURAGE DELLA COPPIA CHE SUSSURRAVA DI “CADUTA DEL DESIDERIO”, “CRISI”, “SCAZZI”, “ALLONTANAMENTI”, LITIGI E RIPICCHE. QUESTA MATTINA, L’ULTIMO ATTO…

DAGOREPORT - "BENVENUTI A PAMPLONA, TURISTI DEL CAZZO"! - CRONACHE DALLA FOLLE FESTA DI SAN FERMIN, DOVE ALLE 8 DI MATTINA MIGLIAIA DI PERSONE SCAPPANO PER QUASI UN CHILOMETRO SPERANDO DI NON FARSI INCORNARE DAI TORI: NON TUTTE CI SONO RIUSCITE, DAL 1910 IL BILANCIO DELLE VITTIME E' DI 16 PERSONE - L'ARRIVO DEI BESTIONI NELL'ARENA GREMITA DI GENTE UBRIACA CHE CANTA I RICCHI E POVERI. LE NOTTI A LUCI ROSSE DEI TURISTI AMERICANI. LA FINALE DEGLI EUROPEI IGNORATA COMPLETAMENTE ("GLI SPAGNOLI? DEI FIGLI DI PUTTANA") - VIDEO

DAGOREPORT - LA DISAVVENTURA CHE VIDE GIANNI AGNELLI E IL PLAYBOY GIGI RIZZI FINIRE PER TRE GIORNI IN UNA GALERA FRANCESE - UNA BOMBASTICA STORIA RACCONTATA DA UN EX DIRIGENTE FIAT CHE, VA AMMESSO, NON È SOSTENUTA DA UN DOCUMENTO O INDISCREZIONI GOSSIP - IL FATTACCIO AVVENNE NEL1969 A CAP FERRAT: LA TRUPPA SBRONZA E SU DI GIRI CAPITANATA DA GIGI RIZZI, RINFORZATA DALLA PRESENZA CHIC DELL’AVVOCATO, MISE SOTTOSOPRA UN NIGHT CLUB. CI VOLLE L'INTERVENTO DELLA POLIZIA PER FRENARE LA BABILONIA DEGLI "ITALIENS” - RIZZI E AGNELLI FURONO BECCATI IN POSSESSO DI DOSI DI COCAINA E FINIRONO IN GATTABUIA...

DAGOREPORT – ANCHE ROBERTA METSOLA VA IN PRESSING SU GIORGIA MELONI: LA PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO, RIELETTA CON UNA MAGGIORANZA RECORD DI 562 VOTI, COMPRESI QUELLI DI ECR, OGGI TELEFONERÀ ALLA DUCETTA PER CONVINCERLA A SMETTERLA DI NICCHIARE E APPOGGIARE APERTAMENTE URSULA VON DER LEYEN – LA DUCETTA È CONSAPEVOLE DELL’IMPORTANZA DI NON AUTOESCLUDERSI, MA È TERRORIZZATA DI PERDERE ECR, DALLA REAZIONE DI SALVINI PRONTO A URLARE ALL’INCIUCIO CON I SOCIALISTI E DALLO ZOCCOLO POST-FASCIO DEL SUO ELETTORATO, DA SEMPRE EURO-SCETTICO – BIDEN O TRUMP? CHIUNQUE VINCA, PER L’UE È FINITA LA PACCHIA DELLA SICUREZZA MILITARE PAGATA DAGLI USA...

DAGOREPORT – LA RESA DEI CONTI TRA BIDEN E OBAMA ARRIVERÀ A FINE LUGLIO, QUANDO SI TIRERANNO LE SOMME SULLA PENURIA DI DONAZIONI: ANCHE UN EVENTUALE SUCCESSO IN POLITICA INTERNAZIONALE (LA TREGUA A GAZA) RISCHIA DI NON ESSERE RISOLUTIVO PER “SLEEPY JOE” – I SONDAGGI CONTINUANO A FOTOGRAFARE UN TESTA A TESTA CON TRUMP: L’ATTENTATO AL TYCOON NON HA SMOSSO TROPPI CONSENSI. ORMAI L’AMERICA, SEMPRE PIÙ POLARIZZATA, RAGIONA SU ALTRI SCHEMI - IN UN PAESE CON 330 MILIONI DI ABITANTI E 450 MILIONI DI ARMI PUO' SUCCEDERE DI TUTTO…