IL DIVANO DEI GIUSTI/1 - CHE VEDIAMO STASERA IN STREAMING? IO MI STO VEDENDO SU NETFLIX “IL PROBLEMA DEI TRE CORPI”, UNA SERIE BELLA, RICCA E BENISSIMO SCRITTA DAGLI STESSI AUTORI DI “GAME OF THRONES”. NON VI SPAVENTATE DALLA FANTASCIENZA CINESE - VA VISTO SU AMAZON PURE IL NON MERAVIGLIOSO, MA ESTREMAMENTE ACCATTIVANTE “ROAD HOUSE”, REMAKE DEL VECCHIO FILM CON PATRICK SWAYZE, QUI SOSTITUITO CON JAKE GYLLENHALL, CHE SE LA DOVRÀ VEDERE CON UN SUPERTATUATO E SUPERPALESTRATO CONOR MCGREGOR. NON SI CAPISCE BENE SE È UNA COMMEDIA O UN ACTION… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


Marco Giusti per Dagospia

il problema dei tre corpi 4 il problema dei tre corpi 4

 

Sì. Io mi sto vedendo in tutta tranquillità “Il problema dei tre corpi”, ricca produzione alla “Game of Thrones” di Netflix, tratta dai tre romanzoni di fantascienza cinese di Cixin Liu anni ’90 dove gli alieni ci fanno sapere che arriveranno tra 400 anni, ma guardando alla velocità con cui stiamo progredendo nelle scoperte tecnologiche, pensano bene di invaderci schiacciandoci come insetti.

il problema dei tre corpi 5 il problema dei tre corpi 5

 

Anche perché, complice la storia di Cappuccetto Rosso e il lupo che Jonathan Pryce fa al loro capo, hanno capito che i terrestri sono bugiardi, cattivi, subdoli come il lupo che si traveste da nonnina. Tutto questo si dipana all’interno di una storia che spazia dalla Cina della Rivoluzione Culturale del 1966 a oggi, dove si registra una incredibile moria di astrofisici e risulta chiaro che gli alieni e i loro adepti sulla terra, peggio dei no-vax e dei putiniani, stanno già preparando l’invasione aliena.

il problema dei tre corpi 2 il problema dei tre corpi 2

 

Che avverrà però tra 400 anni, più o meno quando sarà finita la serie, che prevede tre se non quattro stagioni. Bella, ricca, benissimo scritto dagli stessi autori di “Game of Thrones”, David Benioff e D.B.Weiss con Alexnder Wood, vanta tra i suoi quattro registi perfino l’Andrew Stanton di “Wall-e” e di “Nemo”. Non vi spaventate dalla fantascienza cinese. Andate avanti. Va visto fino alla fine su Amazon pure il non meraviglioso, ma estremamente accattivante “Road House”, remake del vecchio film con Patrick Swayze, qui sostituito con un palestratissimo Jake Gyllenhall e diretto con gusto da Doug Liman.

jake gyllenhaal in road house jake gyllenhaal in road house

A metà tra un Bud&Terence movie e un thriller ambientato nella Florida Keys tra coccodrilli, musica cajun, ricordi di Hemingway e brutti ceffi, è un continuo menamose che coinvolge il poro Jake Gyllenhall, ex campione di UFC, diventato buttafuori del Road House della bella Jessica Williams senza sapere che un gruppo di cattivi, capitanati dal debosciato di turno, Billy Magnussen, cerca in tutti i modi di chiudere il locale per farci un megaresort di lusso per ricconi.

 

conor mcgregor in road house conor mcgregor in road house

Dopo averne prese e averne date con i bifolchi locali, Jake Gyllenhall se la dovrà vedere con un supertatuato superplestrato Conor McGregor, fusto irlandese che si presenta nudo con le chiappe di fuori pronto a eliminarlo. Andranno avanti fino alla fine tra botte e cattivi che finiscono in mare per divertire il coccodrillo. Non si capisce bene se è una commedia o un action. E’ il suo limite. Ma anche il suo massimo divertimento. Nel Road House è pieno di musicisti, che non si interrompono nemmeno quando ci si mena.

le chiappe di conor mcgregor in road house le chiappe di conor mcgregor in road house conor mcgregor jake gyllenhaal in road house conor mcgregor jake gyllenhaal in road house il problema dei tre corpi 3 il problema dei tre corpi 3 conor mcgregor jake gyllenhaal in road house conor mcgregor jake gyllenhaal in road house jake gyllenhaal in road house jake gyllenhaal in road house il problema dei tre corpi 6 il problema dei tre corpi 6 il problema dei tre corpi 8 il problema dei tre corpi 8 il problema dei tre corpi 1 il problema dei tre corpi 1 il problema dei 3 corpi 5 il problema dei 3 corpi 5 il problema dei tre corpi 7 il problema dei tre corpi 7 il problema dei 3 corpi il problema dei 3 corpi il problema dei 3 corpi 1 il problema dei 3 corpi 1 il problema dei 3 corpi 2 il problema dei 3 corpi 2 il problema dei tre corpi 1 il problema dei tre corpi 1 il problema dei 3 corpi 4 il problema dei 3 corpi 4 il problema dei 3 corpi 3 il problema dei 3 corpi 3 il problema dei tre corpi 5 il problema dei tre corpi 5 il problema dei tre corpi 2 il problema dei tre corpi 2 il problema dei tre corpi 3 il problema dei tre corpi 3 il problema dei tre corpi 7 il problema dei tre corpi 7 il problema dei tre corpi 6 il problema dei tre corpi 6

 

il problema dei tre corpi 9 il problema dei tre corpi 9 il problema dei tre corpi 8 il problema dei tre corpi 8 il problema dei tre corpi 4 il problema dei tre corpi 4

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH! - A TORINO, PER IL DOPO PALENZONA ALLA PRESIDENZA DI CRT, SI STANNO SONDANDO LE ISTITUZIONI SUL NOME DI MICHELE VIETTI, MAGISTRATO EX-CSM, OGGI DISOCCUPATO. UN NOME CHE È GRADITO AL SINDACO DI TORINO, STEFANO LORUSSO, CHE NON HA MAI SOPPORTATO LA PRESENZA E SOPRATTUTTO LA DISUBBIDIENZA DI PALENZONA - A DAR VOCE ALLA CANDIDATURA DI VIETTI C'È LA DI LUI CONSORTE, CATERINA BIMA, CHE RICOPRE IL RUOLO DI VICE PRESIDENTE DI CRT ED È STATA TRA GLI OPPOSITORI DELLA GESTIONE PALENZONA...

DAGOREPORT - CONTINUA L’IMBROGLIO-SCHLEIN: ELLY RINCULA SUL NOME NEL SIMBOLO DANDO LA COLPA A BONACCINI (SIC!) E SI RIMANGIA ''CAPOLISTA OVUNQUE": LO SARA' SOLO AL CENTRO E NELLE ISOLE - ALLA DIREZIONE NAZIONALE DEL PD DI IERI LA SVALVOLATA MULTIGENDER HA PERSO LA MAGGIORANZA DEL PARTITO. I VENTI DI RIVOLTA INVESTONO TUTTE LE VARIE ANIME DEL PD - ELLY SI È RIMBOCCATA LA LAPIDE QUANDO HA DETTO: O IL MIO NOME NEL SIMBOLO O MI METTETE CAPOLISTA IN TUTTE LE CIRCOSCRIZIONI. DI TALE PROPOSTA, LA ZARINA DEL PD NE AVEVA PARLATO SOLO CON BONACCINI. IL PRESIDENTE DEL PD HA ACCONSENTITO IN CAMBIO DELLA CANDIDATURA NEL SUD DEL RAS DELLE PREFERENZE, RAFFAELE “LELLO” TOPO, FIGLIO DELL’AUTISTA DI GAVA, CHE OVVIAMENTE FA PARTE DELLA SUA CORRENTE (AH! I CACICCHI…) - ALLA FINE VICINO A SCHLEIN RESTANO SOLO IN DUE, IL MULTI-TRASFORMISTA ZINGAR-ELLY E FRANCESCO BOCCIA, IL VERO ARTEFICE DEL SISTEMA PUGLIA, GARANTE DI DECARO ED EMILIANO - ANCHE SE ALLE EUROPEE IL PD GALLEGGERA' AL 20%, SINESTR-ELLY DOVRA' FARE LE VALIGIE...

DAGOREPORT: 100 SCALFARI MENO UNO - NON È SOLTANTO TELE-MELONI A CENSURARE GLI SCRITTORI: C'E' ANCHE IL GRUPPO GEDI – IL LIBRO SUL CENTENARIO DI SCALFARI CURATO DA SIMONE VIOLA, NIPOTE DI EUGENIO, IN EDICOLA INSIEME A ‘’REPUBBLICA’’, SQUADERNA CENTO INTERVENTI DI ALTRETTANTI TESTIMONIAL, TRANNE QUELLO INNOCUO E DEL TUTTO PERSONALE DI GIOVANNI VALENTINI, EX DIRETTORE DELL’ESPRESSO - LE SUE CRITICHE, MANIFESTATE SUL "FATTO QUOTIDIANO" SULL’OPERAZIONE “STAMPUBBLICA” E POI NEL SUO LIBRO SULLA PRESA DI POSSESSO DEL GIORNALE DA PARTE DI ELKANN, GLI VALGONO L’OSTRACISMO E LA DAMNATIO MEMORIAE – IL TESTO CENSURATO…

DAGOREPORT –  PER SALVARE IL "CAMERATA" ROSSI, PROSSIMO A.D. RAI, UNA MELONI INCAZZATISSIMA VUOLE LA TESTA DEL COLPEVOLE DEL CASO SCURATI PRIMA DEL 25 APRILE: OGGI SI DECIDE IL SILURAMENTO DI PAOLO CORSINI, CAPO DELL'APPROFONDIMENTO (DESTINATO AD ESSERE SOSTITUITO DOPO LE EUROPEE DA ANGELA MARIELLA, IN QUOTA LEGA) – SERENA BORTONE AVEVA PROVATO A CONTATTARE CORSINI, VIA TELEFONO E MAIL, MA SENZA RICEVERE RISPOSTA - ROSSI FREME: PIÙ PASSA IL TEMPO E PIU’ SI LOGORA MA LA DUCETTA VUOLE LE NOMINE RAI DOPO IL VOTO DEL 9 GIUGNO SICURA DEL CROLLO DELLA LEGA CON SALVINI IN GINOCCHIO…)