IL DIVANO DEI GIUSTI/2 - IN CHIARO, COSA VEDIAMO? SU RAI UNO ANDRÀ IN ONDA LA PRIMA PUNTATA DI “DON MATTEO” SENZA TERENCE HILL E CON RAOUL BOVA. PER FORTUNA CHE C’È ANCORA FRASSICA - CULTISSIMO MIGNOTTA-MOVIE, VE LO SEGNALO CON MOLTE STELLETTE, IL THRILLER CON SERIAL KILLER “CARAMELLE DA UNO SCONOSCIUTO” DIRETTO DA FRANCO FERRINI. GRANDE CAST D’EPOCA CON BARBARA DE ROSSI, MARINA SUMA, ATHINA CENCI CHE CANTA ANCHE LA CANZONE DELLA SIGLA SCRITTA DA UMBERTO SMAILA (SLURP!), MARA VENIER, LAURA BETTI, ANNY PAPA COME TRANSESSUALE LESBICA, ANNA GALIENA, SABRINA FERILLI E… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Marco Giusti per Dagospia

 

raoul bova terence hill raoul bova terence hill

E in chiaro, che vediamo? Intanto ricordiamo che su Rai Uno andrà in onda la prima puntata di “Don Matteo” senza Terence Hill e con Raoul Bova al suo posto. Per fortuna che c’è ancora Nino Frassica. Ce ne faremo una ragione…

 

Su Rai Due alle 21, 20 arriva invece un divertente film di Pieraccioni del 2015, “Il professor Cenerentolo” un film corale, ambientato a Ventotene, piuttosto divertente, dove i suoi attori, quasi tutti comici, come il piccolo Davide Marotta, il grosso Sergio Friscia, il compare di sempre Massimo Ceccherini, la new entry televisiva Flavio Insinna, il calabrese Nicola Acunzo poi diventato uomo-cinema dei 5stelle, ma anche la bella Laura Chiatti, sono distribuiti con un dosaggio preciso nei 92 minuti di durata.

flavio insinna laura chiatti leonardo pieraccioni il professor cenerentolo flavio insinna laura chiatti leonardo pieraccioni il professor cenerentolo

 

Su Iris alle 21 andiamo sul classico con “Il laureato” di Mike Nichols con Dustin Hoffman diviso tra la mamma, Anne Bancroft, e la figlia, Katharine Ross. In una versione moderna della storia ci sarebbe stato bene anche il padre nel triangolo…

 

Fu il più grande successo del 1967, 104 milioni di dollari. Lo abbiamo visto tutti quell’anno. Leggo che Nichols rifiutò per il ruolo di Benjamin sia Warren Beatty che Robert Redford, che pur aveva diretto a Broadway in A piedi nudi nel parco” e rifiutò anche Gene Hackman come Mr Robinson, troppo giovane.

Tom e Monica hanno guardato il film Il Laureato Tom e Monica hanno guardato il film Il Laureato

 

Anne Bancroft, Mrs Robinson, che dovrebbe essere quarantenne, ha solo 36 anni, sei anni più di Hoffman e otto più della Ross. La Mrs Robinson ideale di Nichols era Jeanne Moreau, ma il produttore Joseph Levine non la volle. Nichols accettò una Mrs Robinson americana a patto che potesse usare le canzoni di Simon e Garfunkel.

 

Si pensò prima a Doris Day e a Patricia Neal, che rifiutarono. Poi si auto-propose Ava Gardner, 46 anni, troppo grande per il ruolo. Nichols la andò a trovare e lei gli disse: “Va bene, parliamo del tuo film. Prima di tutto, io non mi spoglio per nessuno”.

LAUREATO LAUREATO

 

Dustin Hoffman, che aveva firmato per un ruolo in “Per favore, non toccate le vecchiette”, chiese il permesso a Mel Brooks di fare un provino da protagonista con Nichols. Brooks, che era il marito di Anne Bancroft, era sicuro che non lo avrebbero mai preso. Lo presero, invece, anche se Joseph Levine lo aveva scambiato per un pulitore di finestre.

 

Il Laureato dustin hoffman Il Laureato dustin hoffman

E gli dettero 17 000 dollari. Tolte le tasse gliene rimasero 4000. Per il ruolo della figlia Buck Henry ricordava che Katharine Ross piacque a tutti, ma si pensò anche a Candice Bergen, Natalie Wood, Sally Field, Faye Dunaway, che preferì girare “Gangster Story”.

 

 

 

il burbero. il burbero.

Su Cine 34 alle 21 trovate “Il burbero” di Castellano&Pipolo con Celentano, Debra Feuer, Jean Sorel, Mattia Sbragia. Non è un granché la commedia western malgrado il ricchissimo budget “Wild Wild West” di Barry Sonnenfeld con Will Smith, Kevin Kline, Kenneth Branagh, Salma Hayek, canale 20 alle 21, 05.

 

kevin kline will smith wild wild west kevin kline will smith wild wild west

Su Rai Movie alle 21, 10 mi interessa molto il giallo di Wolfgang Petersen “Prova schiacciante” con Tom Berenger, Greta Scacchi, Bob Hoskins, Joanna Whalley-Kilmer. Mai passato un tv, mi sa.

 

Su Canale 27 alle 21, 10 ci sarebbe la commedia divorzista con i due che non voglion lasciar la casa all’altro “Ti odio, ti lascio, ti…” diretto da Peyton Reed con Jennifer Aniston, Vince Vaughn, Vincent D’Onofrio, Jon Favreau e Judy Davis. Rai Tre alle 21, 20 presenta il biopic “Judy” diretto da Rupert Goold, sceneggiato da Tom Edge con Renée Zellweger come la Judy Garland degli ultimi anni della sua vita, Jessie Buckley, Finn Wittrock, Rufus Sewell, Michael Gambon. Lei è bravissima.

 

vince vaughn jennifer aniston ti odio, ti lascio, ti… vince vaughn jennifer aniston ti odio, ti lascio, ti…

 

In seconda serata si va da “Bingo Bongo” di Pasquale Festa Campanile con celentano, la bellissima Carole Bouquet, Felice Andreasi, Enzo Robutti, Cine 34 alle 23, 05, al noir “London Boulevard” di William Monahan con Keira Knigthley, Colin Farrell, Anna Friel, da “Unfaithful” di Adrian Lyne con Diane Lane, Richard Gere e Olivier Martinez, Rai 4 alle 23, 10, a “Star Wars – Il risveglio della forza” di J.J.Abrams, canale 20 23, 20.

 

il burbero il burbero

Magari andrebbe visto “Il solista” di Joe Wright con Robert Downey Jr e Jamie Foxx, il primo giornalista del “Los Angeles Times” di successo, il secondo strano violinista barbone che suona eccelsi brani di musica classica al violina per strada, Iris alle 23, 15.

 

star wars il risveglio della forza star wars il risveglio della forza

Era bruttino, invcece, il thriller “Scissors” di Frank De Felitta con una giovane Sharon Stone, Steve Railsback, Michelle Phillips e Ronny Cox, 7Gold alle 23, 30. Da recuperare, magari, il film di Alex Kurtzman “Una famiglia all’improvviso”, dove Chris Pine, dopo la morte del padre, scopre che ha una sorella, Elizabeth Banks, che non ha conosciuto. La ricupera e scopre che ha problemi sia di alcool sia con il figlio dodicenne.

 

 

wild wild west wild wild west

Sembra molto interessante anche “Trafficanti” di Todd Phillips con Miles Teller, Jonah Hill, Ana de Armas, Bradley Cooper, dove due giovani amici, durante la guerra in Iraq, si mettono in affari vendendo forniture militari. Ma alla fine sono affari pericolosi e troppo più grandi di loro.

 

caramelle da uno sconosciuto 2 caramelle da uno sconosciuto 2

Il tutto prende vita da un articolo di Rolling Stone sul vero caso di due ventenni americani che, grazie a una legge del governo Bush, diventano miliardari vendendo armi qua e là. Rete 4 alle 00, 50 presenta “Il successo”, commedia all’italiana con Vittorio Gassman, Jean-Louis Trintignant firmata da Mauro Morassi, ma diretto in realtà da Dino Risi, che riprese la stessa coppia de “Il sorpasso” per un film che non ebbe però lo stesso successo. Perché non lo avesse firmato rimane ancora misterioso. Forse non voleva inflazionare il nome. Forse non ci credeva abbastanza.

 

athina cenci caramelle da uno sconosciuto athina cenci caramelle da uno sconosciuto

Cultissimo mignotta-movie, ve lo segnalo con molte stellette, il thriller con serial killer “Caramelle da uno sconosciuto” diretto da Franco Ferrini, abituale co-sceneggiatore di Dario Argento e al tempo di “C’era una volta in America” di Leone, prodotto da Claudio Bonivento per ReteItalia, Cine 34 all’1, 15, dove le vittime sono tutte prostitute romane dello stesso giro.

 

athina cenci caramelle da uno sconosciuto athina cenci caramelle da uno sconosciuto

Grande cast d’epoca con Barbara De Rossi, Marina Suma, Athina Cenci che canta anche la canzone della sigla scritta da Umberto Smaila (slurp!), Mara Venier, Laura Betti, Anny Papa come transessuale lesbica, Anna Galiena, Sabrina Ferilli e Antonella Ponziani. Imperdibile.

 

GLI AMANTI DEI CINQUE MARI GLI AMANTI DEI CINQUE MARI

Attenzione al film marinaro anni ’50 di John Farrow “Gli amanti dei cinque mari” con John Wayne e Lana Turner, anche se né Wayne né la Turner amassero il regista, Iris all’1, 30. Wayne interpreta un capitano di nave tedesco che si trova in Australia quando scoppia la guerra e, pur anti-nazista, deve cercare di tornare a casa in mezzo ai mari pieni di forze alleate. In realtà non credi proprio a questi attori americanissimi, Tab Hunter, Claude Akins, che fanno i tedeschi biondi.

 

Mentre Cine 34 alle 2, 35 si butta su un classico del western parodistico, “Un dollaro di fifa” del maestro Giorgio Simonelli con Walter Chiari, Ugo Tognazzi e le deliziose Hélène Chanel, allora fidanzata di Tognazzi, e Dominique Boschero, allora, si diceva, fidanzata dell’Avvocato.

 

un dollaro di fifa un dollaro di fifa

 

Rete 4 alle 3, 15 propone un raro e bellissimo revenge movie di Claude Chabrol, “Ucciderò un uomo”, dove il protagonista, Michel Duchaussoy, tranquillo scrittore, cerca con l’idea di ucciderlo, chi ha ucciso brutalmente suo figlio. Scopre che nella macchina viaggiava un’attrice, Caroline Cellier. Ma chi era alla guida. Complessa costruzione chabroliana, scritta da Paul Gégauff, tratta da un romanzo inglese di Cecil Day-Lewis. Grande interpretazione di Jean Yanne in un ruolo difficile, che ritroveremo protagonista nel film successivo di Chabrol, “il tagliagole”/”Le boucher”.

 

ugo tognazzi walter chiari un dollaro di fifa ugo tognazzi walter chiari un dollaro di fifa

Ottimo, nel ricordo da cineclubbaro, anche il western in Technicolor diretto da Jacques Tourneur “L’alba del gran giorno” con Robert Stack che fa il sudista padrone di un locale in Montana prima dello scoppio della Guerra Civile, diviso tra due donne, Virginia Mayo e Ruth Roman, Iris alle 3, 30.

 

giorgio panariello finalmente soli giorgio panariello finalmente soli

“I film di Tourneur", scriveva Bertrand Tavernier, “forse non sono che mormorii, ma mormorii che bisogna stare a sentire poiché sono più importanti di tanti discorsi tonanti”. Chiudo con una commedia di Umberto Marino oggi un bel po’ dimenticata (ci credo, fu un disastro) prodotta da i Cecchi Gori e scritta da De Bernardi e Benvenuti, “Finalmente soli” con Rocco Papaleo, Marco Milani, Daniele Liotti, un inedito Giorgio Panariello, Tosca D’Aquino e Domiziana Giordano, Cine 34 alle 4, 25, il classico di Folco Quilici, “Ti-Koyo e il suo pescecane”, Rai Movie alle 5 e lo stracult mélo diretto da Tanio Boccia “Anna perdonami” con la sarda Maria Frau, Tamara Lees, Silvana Jachino, Marisa Merlini e Aldo Fiorelli, Iris alle 5. Storia di un prigioniero di guerra che torna dall’America e cerca la moglie non sapendo che è morta. Assolutamente da registrare. Tra le lacrime.

finalmente soli finalmente soli caramelle da uno sconosciuto caramelle da uno sconosciuto barbara de rossi caramelle da uno sconosciuto barbara de rossi caramelle da uno sconosciuto marina suma caramelle da uno sconosciuto marina suma caramelle da uno sconosciuto athina cenci caramelle da uno sconosciuto athina cenci caramelle da uno sconosciuto mara venier caramelle da uno sconosciuto mara venier caramelle da uno sconosciuto caramelle da uno sconosciuto caramelle da uno sconosciuto caramelle da uno sconosciuto caramelle da uno sconosciuto

 

Condividi questo articolo

media e tv

ALESSIA MARCUZZI SBARCA IN RAI (E A VIALE MAZZINI TORNA PURE ELISA ISOARDI) - IL PORNOATTORE MAX FELICITAS VERSO IL “GF VIP” - MILLY CARLUCCI VUOLE NANCY BRILLI A “BALLANDO CON LE STELLE” - BASSI ASCOLTI: LA SERIE DI ZELENSKY SU LA7 FINISCE IN SOFFITTA? - LUI È UN CONDUTTORE DI RAI2, LEI UNA SENATRICE DELLA LEGA. TRA I DUE TANTI INCONTRI SEGRETI PER DAR SFOGO ALLA PASSIONE - AVVISATE LA NOTA CONDUTTRICE CHE IL SUO BRACCIO DESTRO HA DECISO DI PENSARE AL PROPRIO FUTURO. SI È PROPOSTO AL SUO NEMICO, INUTILMENTE PARE. DI CHI STIAMO PARLANDO?

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute