IL DIVANO DEI GIUSTI/2 – CHE VEDIAMO STASERA IN CHIARO? IN PRIMA SERATA CANALE 20 PROPONE IL PRIMO E CELEBRE “TOP GUN” CON TOM CRUISE VERAMENTE GIOVANE E KELLY MCGILLIS ANCORA BELLISSIMA – IN SECONDA SERATA SU CINE 34 TORNA UNA COMMEDIA SEXY GIALLA CON WALTER CHIARI E CARMEN VILLANI, “PASSI FURTIVI IN UNA NOTTE BOIA – ZELMAIDE” – NELLA NOTTE VALE LA PENA BUTTARSI SULLA COMMEDIA DI SIMONA IZZO “CAMERE DA LETTO. ALMENO TI FAI DUE RISATE. E OCCHIO AL FANTASTICO “RAG. ARTURO DE FANTI BANCARIO PRECARIO” CON PAOLO VILLAGGIO... – VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Marco Giusti per Dagospia

 

La segretaria quasi privata La segretaria quasi privata

Che vediamo stasera in chiaro? Vedo parecchie commedie, anche se non è che ci sia tanto da ridere. Incominciamo con “La segretaria quasi privata”, che non è una commedia sexy con Lino Banfi, ma una grande commedia a colori in cinemascope del 1957 con Spencer Tracy e Katherine Hepburn diretta da Walter Lang, scritta dai genitori di Nora Ephron, Henry e Phoebe, Tv2000 alle 20, 55. Con i due vecchi mostri ci sono anche Gig Young e Joan Blondell. Lei ha una memoria eccezionale, ma la sua società vuole mettere al suo posto un cervello elettronico. Però…

 

La segretaria quasi privata La segretaria quasi privata

Tutti i giorni lotto senza quartiere col mio computer pensando che lui ne sappia più della mia memoria, ma non è così. La cosa incredibile è che se non penso intensamente a quello che mi voglio ricordare, la mia memoria funziona esattamente come un computer e mi dice tutti (insomma…) i cast e le nozioni che cerca. La commedia era costruita a partire da uno studio aziendale che si era fatto sui dipendenti della CBS e i loro rapporti con i computer.

 

 

il pesce innamorato il pesce innamorato

Su Cine 34 alle 21 avete invece la commedia di Pieraccioni “Il pesce innamorato” con Yamila Diaz, Paolo Hendel, Gabriella Pession. Su Iris alle 21 avete il tristissimo “Tom Horn”, uno degli ultimi film di Steve McQueen, già malato, firmato più che diretto da William Wiard, scritto da Thomas McGuane con Linda Evans, Richard Farnsworth, Billy Green Bush, Slim Pickens. Steve McQueen liquidò qualcosa come cinque registi. Prima Don Siegel, poi Elliot Silverstein, poi James William Guercio, che durò addirittura tre giorni.

il pesce innamorato 2 il pesce innamorato 2

 

Lo avrebbe voluto girare lui stesso, ma sindacalmente non poteva. Allora chiamò un nessuno televisivo come William Wiard, qui al suo unico film, e se lo fece lui. Erano sei anni che non lo si vedeva al cinema. Ma il film non è bello. Solo triste. Il personaggio di Tom Horn è lo stesso che interpreta Marlon Brando in “Missouri” di Arthur Penn, un killer di ladri di bestiame pagato dai proprietari terrieri.

 

 

bridget jones baby bridget jones baby

Su Warner tv alle 21 avete il film con Guerra fra band di rock rivali “Rock Star” di Stephen Herek con Mark Wahlberg, Jennifer Aniston, Jason Flemyng, Timothy Olyphant, Dominic West. Curioso. Canale 20 alle 21,05 propone il primo e celebre “Top Gun” di Tony Scott con Tom Cruise quando era veramente giovane, Kelly McGillis ancora bellissima, Anthony Edwards, Val Kilmer, Tom Skerritt, John Stockwell, mentre su Canale 27 alle 21,10 spunta “Bridget Jones’s Baby” di Sharon Maguire con Renée Zellweger, Colin Firth, Patrick Dempsey, Jim Broadbent, Gemma Jones, Emma Thompson.

 

bridget jones baby bridget jones baby

Rai Movie alle 21,10 presenta invece il noir con le vedove dei gangster che diventano gangster, “Widow” , stravaganza americana di Steve McQueen tratta da una vecchia serie inglese di culto  con una favolosa Viola Davis sposata con Liam Neeson, Michelle Rodriguez, Elizabeth Debicki, Cynthia Erivo. Ottimo film. Un altro film di sole donne è “Tre donne al verde” di Callie Khouri con Diane Keaton, Ted Danson, Katie Holmes, Adam Rothenberg, Queen Latifah, Cielo alle 21,15.

 

 

shadow shadow

Occhio che su Rai4 alle 21,20 passa un gran bel film di spade, “Shadow” diretto nel 2018 Zhang Yimou con Chao Deng, Li Sun, Ryan Zheng, Xiaotong Guan, Jun Hu, Lei Wu, Qianyuan Wang. Perché non l’abbiamo già visto? Sempre avventure al femminile trovate con “Corpi da reato” di Paul Feig con Sandra Bullock, Melissa McCarthy, Demián Bichir, Marlon Wayans, Michael Rapaport, Canale Nove alle 21,25. In realtà è un buddy buddy, film di coppia, con la Bullock, agente FBI, e la McCarthy, poliziotta di Boston che si uniscono per dare la caccia a un signore della droga. Non male.

 

Passi furtivi in una notte boia – Zelmaide Passi furtivi in una notte boia – Zelmaide

In seconda serata su Cine 34 alle 23,05 torna una commedia sexy gialla con Walter Chiari e Carmen Villani, “Passi furtivi in una notte boia – Zelmaide” di Vincenzo Rigo, tardo Villani-movie che si combina col mondo emiliano degli Avati (basta scorrere i nomi del cast, si va da Carlo Delle Piane a Gianni Cavina a Cesare Bastelli a Orlandi), rinforzandosi grazie alla presenza di Walter Chiari e d’un copione che porta la firma di Massimo Franciosa e Mario Garriba. Rispetto agli erotici della Villani siamo qui nella commedia emiliana giallo rosa dove non è necessario spogliarsi (però…).

 

 

miriam leone nuda in metti la nonna in freezer miriam leone nuda in metti la nonna in freezer

Non ha un grande status. La cosa più incredibile è il maresciallo dei carabinieri, il napoletano Franco Angrisano, doppiato da Lino Banfi. Girato a Riolo Terme (Ravenna), spacciata come Imola.. Su Canale Nove alle 23,45 vi ricordo la commedia nera “Metti la nonna in freezer” diretta da Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi (gli stessi di “Bad Guy” con Luigi Lo Cascio) con Miriam Leone, Fabio De Luigi, Barbara Bouchet nel ruolo della nonna in freezer, Lucia Ocone, Marina Rocco, Susy Laude. L’idea parte dalla realtà.

 

metti la nonna in freezer metti la nonna in freezer

Tanti italiani campano con le pensione dei nonni e delle nonne, così, quando il nonno muore per cause naturali, c’è chi tenta di farlo passare per vivo chiudendo il defunto nel freezer. E la Finanza indaga. A addolcire la macabra situazione, con Barbara Bouchet spiritosissima come nonna in freezer, ci pensa la coppia formata da Fabio De Luigi, molto divertente come ispettore inflessibile della Guardia di Finanza e innamorato pasticcione, e Miriam Leone, qui brava e bellissima, come restauratrice in bolletta e nipote della nonna in freezer.

 

Ma ci pensano anche un bel po’ di presenze comiche, Lucia Ocone, Marina Rocco, Susy Laude, Francesco Di Leva, Carlo De Ruggeri, sparse nella storia per rendere il tutto più commedia all’italiana e meno commedia nera all’inglese. Il duo di registi, Fontana e Stasi, già responsabili di video e di corti nonché di un film precedente, “Amore e oggi”, fanno il possibile per rendere moderna e fantasiosa la commedia. Fu quasi un successo.

 

metti la nonna in. freezer metti la nonna in. freezer

Su Rete 4 alle 0,55 un thriller canadese, “Anatomy of Deception” di Brian Skiba con Miranda Frigon, Natasha Henstridge, Kit Williamson, Olivia Osteen, K.C. Clyde. Tanto vale buttarsi sulla commedia di Simona Izzo “Camere da letto” con la stessa Simona Izzo, Maria Grazia Cucinotta, Diego Abatantuono, Ricky Tognazzi, Cine 34 all’1. Almeno ti fai due risate. Iris all’1, 30 si butta su "Swarm. Lo sciame che uccide” film con le api assassine prodotto e diretto dal povero Irwin Allen che ci perse talmente tanti soldi che non ne voleva proprio sentire parlare più.

 

 

maria grazia cucinotta diego abatantuono camere da letto maria grazia cucinotta diego abatantuono camere da letto

A parte le api meccaniche e le 800 mila api che vennero minuziosamente private del pungiglione per girare con le tante celebro star di Hollywood coinvolte, troverete Michael Caine che, grazie al ruolo di protagonista, si comprò una casa a Los Angeles, ma lo considerava il peggior film della sua carriera, Katharine Ross, Henry Fonda, Olivia Ded Havilland, Fred MacMurray al suo ultimo film, Richard Widmark, Lee Grant, Ben Johnson. Il mitico Zè do Caixao, re del cinema brasiliano a basso costo coi ragni assassini, mi disse che incontrò in un festival proprio Irwin Allen fresco di “Swarm”.

 

simona izzo camere da letto simona izzo camere da letto

Gli chiese quanto avesse pagato ognuno dei suoi ragni meccanici e Zé gli disse, nulla, perché sono veri. Anche se qualche attrice c’è rimasta stecchita. Scoprì così che col prezzo di un’ape meccanica assassina di “Swarm” lui ci faceva tutto il film. Su Rai Movie all’1, 45 trovo come assolutamente da registrare “Ricatto alla mala”, nato come “Un verano para matar” diretto dal bravissimo regista spagnolo di thriller Antonio Isasi Isasmendi, con Christopher Mitchum, Karl Malden, Olivia Hussey, Claudine Auger, Raf Vallone, Gerard Barray, Umberto Raho, revenge movie dove il protagonista è uno dei figli, non dotatissimi nel recitare, di Robert Mitchum.

 

ragionier arturo de fanti, bancario precario ragionier arturo de fanti, bancario precario

Su Cine 34 alle 2,35 passa anche “la seconda moglie”, rara regia di un grande sceneggiatore italiano, Ugo Chiti, con Maria Grazia Cucinotta, Giorgio Noé, Lazar Ristovski, Jessica Auriemma. Occhio che torna il fantastico “Rag. Arturo De Fanti bancario precario”, diretto da Luciano Salce con Paolo Villaggio che divide la casa con la moglie, l’amante, l’amante della moglie, la cameriera, Rete 4 alle 3,05. Grande cast attorno a Vllaggio: Catherine Spaak, Anna Mazzamauro, Enrica Bonaccorti, Carlo Giuffrè, Gigi Reder. Fa molto ridere.

 

una notte per decidere una notte per decidere

Iris alle 3,20 presenta invece il sofisticato “Una notte per decidere” di Philip Haas con Kristin Scott Thomas, Sean Penn, Anne Bancroft, James Fox, girato interamente a Firenze, tratto da un romanzo di Somerset Maugham, giallo ambientato nella comunità inglese della Firenze degli anni 30. Su Rai Movie alle 3,25 era una buona commedia diretta da Nina di Majo, non il solito trafficone cinematografaro, “Matrimoni e altri disastri” con Fabio Volo, Margherita Buy, Luciana Littizzetto, Marisa Berenson, Francesca Inaudi.

 

ecco fatto 1 ecco fatto 1

Ecco fatto”, che trovate su Rai Due alle 3,50, è il primo film diretto da Gabriele Muccino con Giorgio Pasotti, Barbora Bobulova, Claudio Santamaria, Enrico Silvestrin. Cine 34 alle 4, 25 spara un capolavoro di Sergio Sollima, “La Tigre è ancora viva: Sandokan alla riscossa!” con Kabir Bedi, Philippe Leroy, Massimo Foschi, Adolfo Celi. Rete 4 alle 4, 40 presenta un film diretto e interpretato da Aldo Fabrizi che non vediamo da più di 50 anni, “Benvenuto, reverendo!”, girato nel 1949 all’epoca delle occupazione della terra contro i latifondisti nell’Italia liberata. Ci sono Lianella Carell, Giovanni Grasso, Gabriele Ferzetti.

 

Chiudo con il giallo J. Lee Thompson “Cabo Blanco” con Charles Bronson, che venne pagato un milione di dollari e lavorava otto ore al giorno, Fernando Rey, Dominique Sanda, Jason Robards, Simon MacCorkindale, Camilla Sparv, Rai Movie alle 5. Non lo vedo da allora. Tutto girato in Messico, che si fa passare per Perù. La produzione tagliò trenta minuti portandolo a 90 minuti. Se qualcuno si sedeva distrattamente sulla sedia di Charles Bronson la sua risposta era. “Ve lo dico solo una volta di scendere dalla mia sedia”. Ecco.

Passi furtivi in una notte boia – Zelmaide Passi furtivi in una notte boia – Zelmaide La segretaria quasi privata La segretaria quasi privata ragionier arturo de fanti bancario precario 1 ragionier arturo de fanti bancario precario 1 ragionier arturo de fanti bancario precario 2 ragionier arturo de fanti bancario precario 2 ragionier arturo de fanti bancario precario 3 ragionier arturo de fanti bancario precario 3 ragionier arturo de fanti bancario precario ragionier arturo de fanti bancario precario ecco fatto 3 ecco fatto 3 ecco fatto 2 ecco fatto 2 La segretaria quasi privata La segretaria quasi privata

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

PER ROMA È LA FINE DI UN’ERA: CHIUDE I BATTENTI “IL BOLOGNESE” (MA NON PER SEMPRE) – ALFREDO TOMASELLI E SUO FIGLIO ETTORE VENDONO LO STORICO RISTORANTE DI PIAZZA DEL POPOLO, DOVE IN OLTRE 60 ANNI SI SONO ATTOVAGLIATE CELEBRITÀ D'OGNI SORTA, CAPI DI STATO E STARLETTE, BOIARDI DELLA PRIMA REPUBBLICA E ASPIRANTI VIP ACCORSI SPERANZOSI DI FARSI VEDERE DALLA PIÙ REMOTA PROVINCIA – I TOMASELLI PASSANO LA MANO MA LA GLORIOSA INSEGNA RESTERÀ AI NUOVI PROPRIETARI: “RESISTERE AL DEGRADO DEL CENTRO DI ROMA ERA DIVENTATO TROPPO FATICOSO” – QUELLA VOLTA CHE GHEDDAFI TEMETTE DI ESSERE AVVELENATO…

FLASH! – CONFLITTO TOTALE: SALVINI ACCUSA GIORGETTI DI ESSERE LO ZERBINO DELLA DUCETTA E FIAMMA CANTANTE (ARIANNA, SCURTI, FAZZOLARI) - DAL SUPERBONUS RETROATTIVO AL PONTE SULLO STRETTO, DAL MES A DRAGHI A BRUXELLES, DALLA CANDIDATURA VANNACCI ALLE NOMINE IN CDP, I CONTRASTI NON SI CONTANO PIÙ - IL LEADER DELLA LEGA, SEMPRE PIU’ IN AFFANNO PER LA CRESCENTE DISAFFEZIONE DEGLI ELETTORI DEL CARROCCIO, COL SORPASSO DI FORZA ITALIA SUL COLLO, SI SPARA UN CONDONO AL GIORNO MANDANDO ALL’ARIA LE CORONARIE E LE CASSE VUOTE DEL MINISTRO DELL’ECONOMIA…

FLASH! – A BRUXELLES SI CHIEDONO BASITI: PERCHE’ LE BANCHE ITALIANE (DA INTESA A UNICREDIT) NON FANNO PRESSIONE SUL GOVERNO MELONI PER LA RATIFICA DELLA RIFORMA DEL MES? (L’ITALIA DELLA DUCETTA E’ L’UNICO PAESE SU 27 CHE L’HA RIFIUTATO) - IN FIN DEI CONTI, AGGIUNGONO I PARTNER EUROPEI, E’ UNA RIFORMA CHE TOCCA DA VICINO LE ISTITUZIONI CREDITIZIE PERCHE’, IN CASO DI UN EVENTUALE CRACK BANCARIO, DEVE SERVIRE AD EVITARE CHE I GOVERNI NAZIONALI SIANO COSTRETTI A METTERE LA MANO AL PORTAFOGLIO DEI CITTADINI…

DAGOREPORT – PERCHE' L'"INCIDENTE" HA FATTO FELICI IRAN E ISRAELE - RAISI MIRAVA ALLA SUCCESSIONE DELL’85ENNE KHAMENEI. MA, PER IL RUOLO DI GUIDA SUPREMA, L’AYATOLLAH HA SCELTO IL FIGLIO MOJTABA, 'EMINENZA GRIGIA' DEI PASDARAN CHE HANNO IN MANO IL POTERE POLITICO ED ECONOMICO DELL'IRAN – NON SOLO: RAISI AVEVA INIZIATO A INCIUCIARE CON GLI STATI UNITI PER LA STABILIZZAZIONE DEL GOLFO. L’”AMERIKANO” RAISI HA FATTO IMBUFALIRE NON SOLO I PASDARAN, MA ANCHE NETANYAHU, IL QUALE VIVE IN ATTESA DEL RITORNO DI TRUMP ALLA CASA BIANCA E HA BISOGNO COME IL PANE DI UN NEMICO PER OCCUPARE ANCORA LA POLTRONA DI PREMIER... 

MA DOVE STA ZHANG ZHANG? - IL 32ENNE IMPRENDITORE CINESE, DAL 2018 AZIONISTA DI MAGGIORANZA DELL’INTER, NON SI VEDE IN GIRO DA UN ANNO. NON ERA A MILANO NEMMENO PER LA FESTA SCUDETTO. LA VERITÀ È CHE ZHANG NON PUÒ LASCIARE LA CINA DA OLTRE UN ANNO PER LA CONDANNA DEL TRIBUNALE DI HONG KONG A RISARCIRE CHINA CONSTRUCTION BANK E ALTRI CREDITORI DI 320 MILIONI - A QUESTO PUNTO, NON CI VUOLE IL MAGO OTELMA PER SCOPRIRE IL MOTIVO PER CUI IL MEGA-FONDO AMERICANO PIMCO SI SIA RITIRATO DAL FINANZIAMENTO DI 430 MILIONI DI EURO A UN TIPINO INSEGUITO DAI TRIBUNALI, A CUI PECHINO NON RILASCIA IL VISTO PER ESPATRIARE, COME MISTER ZHANG…