IL DIVANO DEI GIUSTI – “GO WAY FROM THE CAZZ, MORTACCI TUA!”, COME DICE TOMAS MILIAN/NICO GIRALDI NEL FONDAMENTALE “SQUADRA ANTIMAFIA” DI BRUNO CORBUCCI, CHE VEDREMO STASERA ALLE 19, 25 SULLA BENEMERITA RAI MOVIE – SE LA VEDRÀ CON UN TARDO ALVARO POST-PIERINO, “GIGI IL BULLO” - GLI SPETTATORI PIÙ STRACULT È MEGLIO CHE APRANO LA TV DOPO MEZZANOTTE. E’ ALLORA CHE ARRIVA L’IMPERDIBILE CANNIBAL MOVIE DI UMBERTO LENZI “MANGIATI VIVI” – VIDEO

-

Condividi questo articolo



 

 

 

Marco Giusti per Dagospia

motherfatherson motherfatherson

 

Che vediamo oggi? Intanto, diciamo subito che questa nuova serie di Sky “MotherFatherSon” con Richard Gere e Helen McCrory, è un po’ un disastro. Richard Gere che fa il magnate dell’editoria alla De Benedetti pronto a dare consigli ai suoi giornalisti è un po’ ridicolo, per non parlare del figlio con problemi di sesso/coca/identità, scopa-pippa-pensa a papà, o della mamma missionaria, o dell’ambientazione londinese identica a “Diavoli”. La chiudo qui.

 

squadra antimafia squadra antimafia tomas milian squadra antimafia 1 tomas milian squadra antimafia 1

“Go way from the cazz, mortacci tua!”, come dice Tomas Milian/Nico Giraldi nel fondamentale “Squadra antimafia” di Bruno Corbucci, che vedremo stasera alle 19, 25 sulla benemerita Rai Movie, dove si allena con l’inglese per andare in America. “Io non so l’inglese, credevo che My God volesse dire non godo mai”.  E’ qui che incontra lo scommettitore Ennio Antonelli. "Se vince Pasquale pijo ’a percentuale, se vince Chècca pijo la stecca e se perde Ciulo… ma pijo in der culo".

giggi il bullo 3 giggi il bullo 3

 

Bombolo c’è solo nella parte romana, in quella della trasferta americana appaiono invece Enzo Cannavale e il grande Eli Wallach come Don Gerolamo, padre di Maria Sole, cioè Margherita Fumero, quella di “Ho preso la pillola…” commentata da Nico con “Per me potevi pijà pure la purga”. C’è anche Chinaglia quando giocava nel Cosmos!

 

la fuitina sbagliata 1 la fuitina sbagliata 1

Tomas e soci se la vedranno alla stessa ora su Cine 34 con un tardo Alvaro post-Pierino, “Giggi il bullo” di Marino Girolami con Adriana Russo, Susanna Fassetta poi signora Vitali, Anna Campori, Diana Dei, Venantino Venantini e addirittura Peppe Vessicchio. Non fu un successo e la carriera di Alvaro si fermò più o meno lì. I due film scaldano un po’ inutilmente la serata, che non ha grandi punte trashistiche, a eccezione di Rai Due che presenta alle 21 il film comico siciliano “La fuitina sbagliata” di Mimmo Esposito, che fu un piccolo caso l’anno scorso.

 

 
 

jon favreau sofia vergara chef jon favreau sofia vergara chef

Passano buoni film, come lo svedese “Mr. Ove” di Hannes Holm con Rolf Lassgard su Cielo alle 21, 20, una sorta di “Gran Torino” di Clint in versione nordica, candidato all’Oscar. O “Chef”, Rai Movie alle 21, 10, commedia culinaria diretta e interpretata dal Jon Favreau regista del recente “The Jungle Book”, con un megacast di amici star, da Sofia Vergara a Dustin Hoffman, da Scarlett Johansson a Robert Downey Jr. Vedo che passa anche un capolavoro di Luciano Emmer su Tv 2000 alle 21,05, “Le ragazze di Piazza di Spagna”, con Lucia Bosé, Liliana Bonfatti e Cosetta Greco che fanno le modelle appunto in un negozio di sartoria a Piazza di Spagna nella Roma meravigliosa degli anni ’50.

 

sud di salvatores sud di salvatores crimson peak crimson peak

Scritto da Sergio Amidei, con Giorgio Bassani come narratore della storia, e attori come Marcello Mastroianni (doppiato da Nino Manfredi!), Renato Salvatori, Eduardo De Filippo, Ave Ninchi. Che cinema che avevamo… Cine 34 passa due buoni film di Gabriele Salvatores uno dopo l’altro, prima alle 21, 10 , “Turné” con Diego Abatantuono, Fabrizio Bentivoglio, Laura Morante e Barbara Scoppa, poi, alle 22, 50, “Sud” con Silvio Orlando, Francesca Neri, Gigio Alberti, Claudio Bisio.

 

turne' turne'

Per i fan dell’horror ricordo che canale 20 presenta il gotico “Crimson Peak” di Guillermo Del Toro con Mia Wasikowska orfanella traviata dal pallido e pericoloso Tom Hiddlestone, che lo porta nel castello di famiglia, dove troverà la diafana e micidiale Jessica Chastain. Grandi attori, grandi scenografie, ma capiamo piuttosto presto che Del Toro non è così adatto al genere gotico, dove inglesi come Terence Fisher, ma anche i nostri Bava e Freda erano maestri.

 

i trecento di fort canby i trecento di fort canby la banca di monate 2 la banca di monate 2

Il solo western delle 21 è il raro “I trecento di Fort Canby” diretto da Joseph M. Newman, scritto dal grande James Warner Bellah con Richard Boone, George Hamilton, Luana Patten, Richard Chamberlain e Charles  Bronson. “Un avamposto di uomini dimenticati… una donna che nessuno poteva dimenticare” era la frase di lancio americana. Il film fu un fiasco clamoroso, malgrado le giovani star del tempo. Newman non era regista adattonal western. E i tempi stavano cambiando.

 

 

gabriele salvatores silvio orlando sud gabriele salvatores silvio orlando sud i trecento di fort canby 1 i trecento di fort canby 1

In seconda serata darei uno sguardo a “Una ragazza a Las Vegas”, Rai Movie 23, 15, commedia diretta da un maestro inglese come Stephen Frears con Bruce Willis sposato con la bellissima ma frigidissima Catherina Zeta-Jones  e innamorato dell’inglese Rebecca Hall appena arrivata in città. Ha pessime critiche, ma un grande cast.

 

catherine zeta jones in una ragazza a las vegas catherine zeta jones in una ragazza a las vegas giggi il bullo giggi il bullo

Gli spettatori di cinema più stracult è meglio che aprano la tv dopo mezzanotte. E’ allora che arriva l’imperdibile cannibal movie di Umberto Lenzi “Mangiati vivi”, Cine 34, con Ivan Rassimov che fa una specie di santone Jim Jones, quella della setta che si suicidò con l’aranciata, ricordate?, Janet Agren, che assieme a certo Robert Kerman alias Roberto Bolla cercano la bella Paola Senatore, scomparsa nella giungla, e Me Me Lai. Attenti ai terribili e affamatissimi cannibali Rarami. Ma anche a Ivan Rassimov, che fa delle cose non proprio civili alla bella Janet Agren tutta dipinta d’oro.

 

 

mangiati vivi 5 mangiati vivi 5

Il film uscì quasi contemporaneamente a “Cannibal Holocaust” di Ruggero Deodato, che ha più fama. Rete 4 alle 00, 55, lancia il bellissimo e sfortunato ghost movie girato in America da Peter Jackson, “Sospesi nel tempo”, con Michael J. Fox, Trini Alvarado, John Astin, Jeffrey Combs e Lee Ermey. E’ un film che fa davvero paura assolutamente sbagliato per il pubblico di Michael J. Fox del tempo. Jackson gioca troppo alto, riempie di citazioni assurde la sua storia, quasi da telefilm, ha trucchi meravigliosi per il tempo.

 

sospesi nel tempo 2 sospesi nel tempo 2 mr. ove mr. ove

Ma sbaglia clamorosamente l’operazione. Per fortuna che subito dopo girerà “Il signore degli anelli”. Sempre per il pubblico stracult trovo più che interessante “La banca di Monate” di Francesco Massaro, tratto da un romanzo di Piero Chiara con Walter Chiari, Magali Noel, Vincent Gardenia, Cine 34 all’1,55. Massaro spostava la storia dall’Italia degli anni Venti a quella del Dopoguerra. Il personaggio di Vincent Gardenia, Paleari, il cummenda che tutto divora al Nord, è ispirato a quello di Giovanni Borghi, patron della Ignis. Ma il film è pieno di accenni al malgoverno italiano del Dopoguerra tra retorica e speculazioni.

 

il caro estinto il caro estinto farfallon farfallon

Ancora meglio alle 2, 55 su Rai Movie con il passaggio di un cult dell’umorismo nero, “Il caro estinto”, diretto da Tony Richardson, tratto dal romanzo di Evelyn Waugh, sceneggiato da Terry Southern e da Christopher Isherwood, con un cast che vede assieme Robert Morse, John Gielgud, Rod Steiger, Anjanette Comer, Robert Morley. Richardson aveva appena vinto due Oscar con “Tom Jones” e si vide proporre un film da Hollywood. Optò per questa storia di Evelyn Waugh che era una parodia del mondo americano attraverso quello particolarissimo dell’industria funeraria. Ma sembra che l’idea di farlo scrivere al pur meraviglioso Isherwood, rivale storico dello scrittore, gli avesse fatto mettere contro proprio Waugh, che voleva togliere il suo nome dai titoli. Morì prima che il film uscisse. Scordavo. Alle 17, 35 Cine 34 lancia forse il capolavoro di Franco e Ciccio, “Farfallon”, parodia del celebre “Papillon”, diretta da Riccardo Pazzaglia. Lo conosco praticamente a memoria.

il caro estinto 1 il caro estinto 1 farfallon farfallon mangiati vivi 1 mangiati vivi 1 una ragazza a las vegas una ragazza a las vegas sospesi nel tempo sospesi nel tempo la banca di monate 1 la banca di monate 1 crimson peak1 crimson peak1 mangiati vivi mangiati vivi chef la ricetta perfetta chef la ricetta perfetta sospesi nel tempo 1 sospesi nel tempo 1 mr. ove 1 mr. ove 1 giggi il bullo 1 giggi il bullo 1 la fuitina sbagliata la fuitina sbagliata mr. ove 2 mr. ove 2 tomas milian squadra antimafia tomas milian squadra antimafia giggi il bullo 4 giggi il bullo 4

 

Condividi questo articolo



media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute