IL DIVANO DEI GIUSTI - OGGI POCHE SODDISFAZIONI PER I MASCHI ARRAPATI DEI VECCHI TEMPI. MA ESISTONO ANCORA? CHISSÀ… POTETE CONSOLARVI GUARDANDO “LA NOVIZIA”, CON UNA GLORIA GUIDA MONACHELLA VIZIOSA CHE GETTERÀ L’ABITO E ANCHE LE MUTANDE, AMMESSO LE AVESSE, NEL PRATO PER CORRERE LIBERA NEL GRANDE FINALONE CHE È ANCHE LA SCENA PIÙ EROTICA DEL FILM – MEGLIO DELLA DOPPIETTA DI “RIMINI RIMINI”. CERTO, SERENA GRANDI E PAOLO VILLAGGIO SONO SEMPRE NOTEVOLI… – VIDEO + FOTOGALLERY HOT

-

Condividi questo articolo



 

Marco Giusti per Dagospia

 

AMARCORD - FEDERICO FELLINI AMARCORD - FEDERICO FELLINI

“Voglio una donnaaaa!” Che dite? Stasera ci rivediamo “Amarcord” di Federico Fellini, Cine 34 alle 21, con Ciccio Ingrassia zio pazzo in cima all’albero, il vecchio nonno sperduto nella nebbia, Magali Noel che dice “Gradisca!” al Principe così poco invogliato di Marcello di Falco non ancora Marcellona, Alvaro Vitali che fa gli scherzi a scuola, la tabaccaiona di Maria Antonietta Beluzzi, la Volpina di Josiane Tanzilli. Quanta commedia sexy è nata da questo film…

lily collins armie hammer biancaneve lily collins armie hammer biancaneve

 

O vediamo un quasi nuovo “Biancaneve” su Rai Uno diretto dal sofisticato regista di pubblicità indiano Tarsem Singh e interpretato da Lily Collins, Julia Roberts e Arnie Hummer. Come era? Così così… Tarsem, pagatissimo nella pubblicità, al cinema era una pippa.

 

humphrey bogart audrey hepburn william holden sabrina humphrey bogart audrey hepburn william holden sabrina

O ci ributtiamo ancora una volta tra le braccia di “Sabrina” di Billy Wilder, La 7 alle 21, 15, con Audrewy Hepburn che tra William Holden e il vecchio Humphrey Bogart preferisce Bogart. Tanto lo sappiamo che andrà sempre a finire così, ma ogni volta ci dispiace.

 

selvaggi 2 selvaggi 2

Uno sguardo al Vanzina giornaliero, magari, cioè “Selvaggi”, Rete 4 alle 21, 20, con Ezio Greggio, Leo Gullotta, Monica Scattini, Antonello Fassari, la bonissima e presto scomparsa Cash…

 

O aspettiamo le 23 su Iris per rivederci un capolavoro come “Il mucchio selvaggio” di Sam Peckinpah con William Holden, Ernst Borgnine, Warren Oates, Ben Johnson inseguiti da Robert Ryan in un Messico infuocato. C’è il più bel finale, forse, della storia del cinema, ogni volta me lo rivedo e poi aspetto i titoli di coda per sentire “La Golondrina”, ma è anche il più grande film sulla guerra in Vietnam che si sia mai fatto.

 

il mucchio selvaggio il mucchio selvaggio

 

Martin Scorsese ricorda bene cosa pensò la prima volta che lo vide in una saletta della Warner assieme al critico Jay Cocks: "Ne siamo rimasti ipnotizzati; era un capolavoro. Era un vero film d’autore, usava il cinema in un modo tale che nessun'altra forma poteva farlo; non poteva essere fatto in nessun altro modo. Vedere questa cosa in un regista americano era così emozionante."

 

il mucchio selvaggio il mucchio selvaggio

Cocks ha ricordato che lui e Scorsese "si sono letteralmente voltati l'un l'altro alla fine e sono rimasti sbalorditi. Ci guardavamo, scuotendo la testa, come se fossimo appena usciti da un sogno allucinante pienamente condiviso".

 

Poche soddisfazioni mi sa per il pubblico di maschi arrapati dei vecchi tempi. Ma esistono ancora? Chissà… Consolatevi  su Cielo alle 23 con “La novizia” di Giuliano Biagetti, che si firma chissà perché Pier Giorgio Ferretti, con una Gloria Guida monachella viziosa che getterà l’abito e anche le mutande, ammesso le avesse, nel prato per correre libera nel grande finalone che è anche la scena più erotica del film.

 

gloria guida la novizia gloria guida la novizia

Il mio amico Giovanni Buttafava vedeva il film “sorprendentemente, totalmente svincolato da ogni credibilità, anche geografica, spaziando dalla Sicilia alla campagna veneta, combinando i pezzi dedicati alle varie dive impiegate per pura giustapposizione, arrivando a esaltare il cliché del vecchio libertino moribondo con una soggettiva della Morte (e il vecchio Lionel Stander fissando la macchina da presa che si avvicina: ‘ora so che sei pure tu una bella signora, e mi fotto pure a tia’)”.

 

paolo villaggio serena grandi rimini rimini paolo villaggio serena grandi rimini rimini

Meglio “La novizia”, mi sa, che la doppietta davvero stravista di Cine 34 di “Rimini Rimini” di Sergio Corbucci alle 23, 25 seguito da “Rimini Rimini un anno dopo”. Certo Serena Grandi e Paolo Villaggio sono sempre notevoli. Per non parlare di uno strepitoso Maurizio Micheli, Andrea Roncato sempre arrapato, Jerry Calà, Adriano Pappalardo.

 

graffiante desiderio copia graffiante desiderio copia

Meno visto, ma credo anche un po’ meno invitante, “Graffiante desiderio”, Cielo alle 00, 55, thriller erotico ambientato a Rimini diretto da un Sergio Martino non così in forma con Vittoria Belvedere in un ruolo erotico, Ron Nummi e i sempre notevoli Serena Grandi e Andrea Roncato. Ne parlavano tutti malissimo.

 

Certo, se volete un bel film la scelta non vi manca tra i grandi classici della tarda serata. “Incantesimo” di George Cukor con Cary Grant e Katherine Hepburn, Tv2000 alle 23, 45, “Edward Mani di Forbice” di Tim Burton con Johnny Depp, Rai 4 all’1, 05, “Gioventù bruciata” di Nicholas Ray con James Dean, Natalie Wood e Sal Mineo su Iris all’1, 40.

 

sabrina ferilli alessandro benvenuti ritorno a casa gori sabrina ferilli alessandro benvenuti ritorno a casa gori

Vedo che passa anche, Rete 4 all’1, 50, il divertente “Ritorno a casa Gori” di Alessandro Benvenuti con Sabrina Ferilli, Athina Cenci, Alessandro Haber, Novello Novelli, Carlo Monni, Massimo Ceccherini e Benvenuti stesso. Sceneggiatura scritta assieme al grande Ugo Chiti, che ha recentemente dato una mezza salvata al sequel dei Tre Moschettieri, “Tutti per 1 – 1 per tutti”.

 

I due Casa Gori andrebbero dati in prima serata, via. Ancora più tardi nella notte arrivano delle prelibatezze, come l’erotichello austriaco di Frantz Antel “Le dolcezze del peccato” con Teri Tordai, Uschi Glas e Veronique Vendell, eroine del rimo cinema di genere di coproduzione, relegato da Rai Movie alle 2, 25.

 

 

alessandro paci flavia vento andata e ritorno alessandro paci flavia vento andata e ritorno

L’ungherese Teri Tordai esplose nel pieno degli anni ’60 nella serie erotica di Frau Wirtin, che da noi divenne la Casta Susanna.

 

Cine 34, invece, presenta alle 3, 10 una rarità, il primo film ideato, diretto e interpretato da Alessandro Paci e prodotto da Vittorio Cecchi Gori, “Andata e ritorno”, con Flavia Vento protagonista femminile assieme a Erika Bernardi (ma che fine ha fatto?). Cultissimo.

 

 

 

sorellina e il principe del sogno sorellina e il principe del sogno

Ci sono pure Giustino Durano, Carlo Monni, Marco Giallini e Fabrizio Ferracane prima di diventare famosi e Enzo Andronico al suo ultimo film.

 

Ancora più tardi arrivano “Le due orfanelle” di Giacomo Gentilomo con Myriam Bru e Milly Vitale, Rete 4 alle 3, 30 e il da-me-mai-visto “Sorellina e il principe del sogno” miniserie del 96 diretta da Lamberto Bava con cast totalmente assurdo che unisce Valeria Marini-Christopher Lee-Raz Degan-Veronica Logan-Monica Bellucci e Nicole Grimaudo. Nascosto da Italia 1 alle 4, 10 di questa notte. Magari funziona ancora…

raz degan nicole grimaudo sorellina e il principe del sogno raz degan nicole grimaudo sorellina e il principe del sogno gloria guida la novizia 5 gloria guida la novizia 5 gloria guida la novizia 2 gloria guida la novizia 2 gloria guida la novizia 7 gloria guida la novizia 7 femi benussi la novizia femi benussi la novizia gloria guida la novizia 6 gloria guida la novizia 6 julia robert lilly collins biancaneve julia robert lilly collins biancaneve selvaggi 3 selvaggi 3 alessandro benvenuti ritorno a casa gori alessandro benvenuti ritorno a casa gori sabrina ferilli ritorno a casa gori sabrina ferilli ritorno a casa gori selvaggi selvaggi lily collins biancaneve lily collins biancaneve serena grandi paolo villaggio rimini rimini serena grandi paolo villaggio rimini rimini andata e ritorno andata e ritorno selvaggi selvaggi christopher lee nicole grimaudo sorellina e il principe del sogno christopher lee nicole grimaudo sorellina e il principe del sogno leo gullotta monica scattini selvaggi leo gullotta monica scattini selvaggi valeria marini sorellina e il principe del sogno valeria marini sorellina e il principe del sogno bruno zanin amarcord 5 bruno zanin amarcord 5 amarcord 2 amarcord 2 AMARCORD - FEDERICO FELLINI AMARCORD - FEDERICO FELLINI humphrey bogart audrey hepburn william holden sabrina humphrey bogart audrey hepburn william holden sabrina bruno zanin con fellini sul set di amarcord bruno zanin con fellini sul set di amarcord

 

Condividi questo articolo



media e tv

CHRISTIAN RACCONTA VITTORIO DE SICA – “IL GIORNO DEL SUO FUNERALE AL VERANO C’ERA UNA “BUZZICONA”. SI È GIRATA E AVEVA LA MIA FACCIA. MI DISSE CHE ERA LA FIGLIA DI INES, LA SARTA DI MIO PADRE. CHIESI SPIEGAZIONI A MIA MADRE: “E QUESTA CHI È?”. E LEI MI DISSE…” - E POI QUEL “VECCHIO SCEMO” DI CHARLIE CHAPLIN, IL FILM DI ANDY WARHOL E QUEI “QUATTRO FROCI AMERICANI” – ROSSELLINI MI DISSE: “MEGLIO CHE CONTINUI A STUDIARE. FARE L’ATTORE È UN MESTIERE DA FANNULLONE” – LO SHOW DA FAZIO – VIDEO

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute