“AL BANO È UN UOMO DI PACE” – LOREDANA LECCISO A “SPY” COMMENTA LA MESSA AL BANDO DELL’EX COMPAGNO IN UCRAINA: “NON PENSAVO DI AVERE UN PERICOLOSO TERRORISTA IN CASA, È RIUSCITO A PASSARE INOSSERVATO. NON È SCHIERATO POLITICAMENTE, PRENDE IL MEGLIO DELLE PERSONE” – “PUTIN? AVRÀ FATTO ANCHE COSE BUONE, IMMAGINO. COMUNQUE AL BANO È MOLTO AMATO ANCHE IN UCRAINA, LO SO PERCHÉ…”

-

Condividi questo articolo

Da “Spy”

 

AL BANO LECCISO AL BANO LECCISO

«Non pensavo di avere un pericoloso terrorista o una spia in casa, è riuscito a passare inosservato», scherza sul numero del settimanale Spy in edicola domani Loredana Lecciso a proposito dell’Al Bano-gate, l’intrigo internazionale che coinvolge Albano Carrisi, messo nella lista dei 147 indesiderati dall’Ucraina per la sua amicizia con Putin.

 

AL BANO IN RUSSIA AL BANO IN RUSSIA

«E poi questa cosa mi crea un problema in famiglia: Al Bano è molto amato in Ucraina, ne ho testimonianza diretta perché mia cognata, Katerina, è ucraina, sarebbe un dispetto al popolo non farlo entrare».

 

La Lecciso la prende con il sorriso, ma è molto decisa nel difendere il padre dei suoi figli. «Al Bano è un uomo di pace, ne sono la prova, e non è schierato politicamente, è uno che prende il meglio dalle persone: può andare a trovare Salvini e aderire ad alcune iniziative della Regione Puglia che ha una guida di diverso orientamento rispetto alla Lega, lui sposa l’idea e non la bandiera».

al bano putin al bano putin

 

Di Putin dice: «È un uomo che scatena reazioni opposte, di grande consenso e di grande dissenso, e ci saranno alcune cose di lui che piacciono ad Al Bano perché avrà fatto anche cose buone, immagino». «Putin ce l'ha con i gay? Ma mica ad Al Bano piace per questo, ognuno ha i suoi limiti, se una persona ha gli occhi belli e il naso brutto puoi apprezzare di lei la parte che ti piace».

Lecciso e la cognata ekaterina Lecciso e la cognata ekaterina loredana lecciso al bano loredana lecciso al bano CONCERTO DI AL BANO IN RUSSIA CONCERTO DI AL BANO IN RUSSIA AL BANO PUTIN AL BANO PUTIN AL BANO RUSSIA AL BANO RUSSIA

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

“QUALCOSA HA IMPEDITO LA RIEDIZIONE DEL GOVERNO M5S-LEGA CON DI MAIO PREMIER” - NEL LIBRO “LADRI DI DEMOCRAZIA”, PAOLO BECCHI E GIUSEPPE PALMA SVELANO I RETROSCENA DELLA CRISI BALNEARE: “DOMENICA 25 AGOSTO SALVINI CHIAMA MATTARELLA PER  PROPORRE DI MAIO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. SE IL PRESIDENTE ABBIA INFORMATO DI MAIO NON LO SAPPIAMO. COSÌ COME NON SAPPIAMO SE ABBIA CHIAMATO ZINGARETTI O QUALCUNO VICINO AL SEGRETARIO DEM. FATTO STA CHE IL GIORNO DOPO IL PD APRE D'IMPROVVISO AL M5S SUL NOME DI CONTE COME PRESIDENTE DEL CONSIGLIO…”

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute