“CENTO MILIONI PER AMADEUS? PARLIAMO DI QUATTRO ANNI CON DUE PRIME TIME E UN ACCESS IN ONDA TUTTO L’ANNO: QUALCUNO POTREBBE ANCHE DIRE CHE NON SONO TANTI...” – ALESSANDRO ARAIMO, L’AMMINISTRATORE DELEGATO DI WARNER BROS DISCOVERY CHE HA STRAPPATO IL NASONE PIÙ FAMOSO DELLA TV ALLA RAI: “NON CI FERMIAMO AD AMADEUS. BARBARA D’URSO E BELEN? SUL MERCATO C’È GRANDE MOVIMENTO E NOI NON ABBIAMO FINITO I NOSTRI PIANI DI SVILUPPO. FIORELLO? NON ABBIAMO UN…”

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Renato Franco per il “Corriere della Sera”

 

ALESSANDRO ARAIMO ALESSANDRO ARAIMO

«Non ci fermiamo ad Amadeus. Il nostro è un percorso strategico pensato e sudato, fatto di investimenti importanti, che non ha come obiettivo la costruzione del terzo polo televisivo, che trovo un concetto anacronistico. La televisione lineare continua a essere centrale nel sistema mediale italiano, ma il mondo intorno nel frattempo è completamente cambiato. Il mio lavoro è dimostrare ogni giorno che l’Italia è un mercato dove il nostro gruppo può investire in maniera profittevole».

FIORELLO AMADEUS - SANREMO 2024 FIORELLO AMADEUS - SANREMO 2024

 

Alessandro Araimo, amministratore delegato di Warner Bros. Discovery, scuola Bocconi (ama definirsi un «manager editore»), è colui che è riuscito a strappare alla Rai il conduttore che, come nessuno oggi, sa attrarre pubblicità.

 

Il terzo polo sarà anche superato, ma state investendo sull’intrattenimento e puntate a togliere ascolti a Rai e Mediaset. O no?

«Certo. Il sistema Wdb però è costituito da tre gambe: la tv lineare (dove per altro siamo già il terzo editore), la distribuzione cinematografica (dove siamo leader in Italia), la piattaforma di streaming — Discovery+ (che dal prossimo anno si chiamerà Max come nel resto del mondo) — che ha l’ambizione di competere con Netflix e Disney+. Investire sulla tv lineare ha senso anche perché è organico con la crescita che vogliamo raggiungere anche negli altri due asset […] ».

alessandro araimo alessandro araimo

 

È vero che su Amadeus investirete 100 milioni di euro?

«Il numero non lo posso dare, ma parliamo di quattro anni con due prime time e un access in onda tutto l’anno: qualcuno potrebbe anche dire che non sono tanti. E poi non conta il numero: la bontà dell’investimento si giudica dal costo orario rispetto allo share — e ai ricavi — che genera».

 

AMADEUS FIORELLO AMADEUS FIORELLO

Condurrà i «Soliti ignoti»?

«Stiamo valutando varie ipotesi sia in access sia in prime time su format già esistenti o da sviluppare».

 

C’è chi dice che Amadeus sia forte anche in virtù dei format che conduce.

«Non è così vero. Nonostante lui lavori su format di cui non è proprietario, a differenza di Fazio o Crozza, Amadeus ha sempre messo una sua fortissima impronta su questi programmi. I pacchi li ha portati lui al 28%, sono i pacchi di Amadeus. […] ha un magic touch nel dare un’anima a format internazionali. Anche il Festival di Sanremo in fondo è stato il Festival di Amadeus […] ».

 

ALESSANDRo ARAIMO ALESSANDRo ARAIMO

Sì o no: Fiorello?

«Mai incontrato. Ma chi non vorrebbe lavorare con lui? Però ci vorrebbe un progetto preciso che oggi non abbiamo».

 

Barbara D’Urso e Belen?

«Sul mercato c’è grande movimento e noi non abbiamo finito i nostri piani di sviluppo.

belen belen

 

Laura Carafoli, la nostra responsabile editoriale, tutti i giorni lavora a ulteriori progetti per il Nove e per gli altri canali del gruppo. Non c’è un no a priori a nessun progetto, ma deve avere un senso sia editoriale sia economico».

ALESSANDRO ARAIMO - WARNER BROS DISCOVERY ALESSANDRO ARAIMO - WARNER BROS DISCOVERY

AMADEUS E FIORELLO LASCIANO SANREMO IN CARROZZA AMADEUS E FIORELLO LASCIANO SANREMO IN CARROZZA fiorello in giorgio armani e amadeus in gai mattiolo fiorello in giorgio armani e amadeus in gai mattiolo

BARBARA D URSO IN VACANZA BARBARA D URSO IN VACANZA barbara durso pomeriggio 5 6 barbara durso pomeriggio 5 6 barbara d'urso con la caffettiera barbara d'urso con la caffettiera BELEN BELEN barbara durso pomeriggio 5 1 barbara durso pomeriggio 5 1 belen belen belen belen

[…]

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - CHE SUCCEDE SE IL 10 GIUGNO, APERTE LE URNE, IL DIVARIO TRA M5S E PD RISULTASSE MOLTO FORTE, O ADDIRITTURA ELLY SCHLEIN RIUSCISSE A DOPPIARE LA PERCENTUALE DEI 5STELLE? - I SOGNI DI GLORIA DI CONTE "LEADER DELLA SINISTRA” FINIREBBERO NEL CESTINO DELLE AMBIZIONI SBAGLIATE MA SOPRATTUTTO COMINCEREBBE LA GUERRA CIVILE NEL MOVIMENTO - CONTE HA CONTRO LA NOMENKLATURA CHE È STATA TAGLIATA FUORI DALLA NORMA DEL DOPPIO MANDATO: FICO, FRACCARO, BONAFEDE, BUFFAGNI, TAVERNA, RAGGI, DI BATTISTA, TUTTI MIRACOLATI CHE SI ERANO ABITUATI ALLA CUCCAGNA PARLAMENTARE DEI 15 MILA EURO AL MESE - ALL’OSTILITÀ DEI REDUCI E COMBATTENTI DEL GRILLISMO CON AUTO BLU, AGGIUNGERE LA FRONDA DEI PENTASTELLATI CHE NON HANNO PER NULLA DIGERITO L’AUTORITARISMO DI CONTE QUANDO HA SCELTO I SUOI FEDELISSIMI DA PIAZZARE IN LISTA PER LE EUROPEE, SENZA PASSARE DALLE SELEZIONI ONLINE E FACENDOLI VOTARE DAGLI ATTIVISTI IN UN ELENCO BLOCCATO... 

"NELLA CHIESA C'È TROPPA ARIA DI FROCIAGGINE" - IERI DAGOSPIA HA SANTIFICATO LA SANTA DOMENICA CON UNO SCOOP SU BERGOGLIO COATTO CHE OGGI IMPAZZA SU TUTTI I SITI (A PARTE ''REPUBBLICA'') - PAPALE PAPALE: I VESCOVI DEVONO SEMPRE   "METTERE FUORI DAI SEMINARI TUTTE LE CHECCHE, ANCHE QUELLE SOLO SEMI ORIENTATE"  - LO RIFERISCONO PARECCHI VESCOVI ITALIANI INTERVENUTI ALL’ASSEMBLEA GENERALE DELLA CEI, DOVE PAPA FRANCESCO HA RIBADITO PUBBLICAMENTE, MA A PORTE CHIUSE, LA SUA NOTA CONTRARIETÀ AD AMMETTERE AL SACERDOZIO CANDIDATI CON TENDENZE OMO - BERGOGLIO NON È NUOVO A UN LINGUAGGIO SBOCCATO. DURANTE LA RECENTE VISITA A VERONA, HA RACCONTATO UNA STORIELLA… - VIDEO