“I FUORIONDA SUL CASO GIAMBRUNO? I RAPPORTI CON IL GOVERNO NON SONO CAMBIATI” – PIER SILVIO BERLUSCONI RIVELA DI AVER PARLATO SUBITO CON LA MELONI: “LE HO ESPRESSO IL MIO DISPIACERE A LIVELLO UMANO. ANTONIO RICCI È COSI’, PIACCIA O NON PIACCIA. L'USO DEI FUORI ONDA LO FA DA SEMPRE" – POI PARLA DI VIVENDI, CHE HA CIRCA IL 23% DEL BISCIONE: “STANNO RISPETTANDO IL LORO RUOLO DI SOCIO SILENTE. PER IL FUTURO NON VEDO GRANDISSIME PROSPETTIVE MA…” - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/giambrunasca-ciuffo-gianbruno-andrea_472181/

 

 

https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/andrea-giambruno-fuorionda_473154/

 

 

 

pier silvio berlusconi pier silvio berlusconi

1. CASO GIAMBRUNO: PIER SILVIO BERLUSCONI, RAPPORTI CON GOVERNO NON SONO CAMBIATI

(LaPresse) - "Antonio Ricci è Antonio Ricci, piaccia o non piaccia. L'uso dei fuori onda lo fa da sempre e non penso che i rapporti con il governo possano cambiare per una vicenda legata a Striscia la Notizia". Lo ha detto l'ad di Mediaset Pier Silvio Berlusconi nel corso di un incontro con la stampa per fare il punto sui primi tre mesi della stagione televisiva.

 

2. PS BERLUSCONI, HO PARLATO CON MELONI, ESPRESSO IL MIO DISPIACERE

(ANSA) - "Assolutamente sì, ho parlato subito con il nostro presidente del Consiglio con cui ho un ottimo rapporto, le ho espresso il mio dispiacere e così è, sono molto dispiaciuto a livello umano": così Pier Silvio Berlusconi ha risposto a chi gli ha chiesto se avesse sentito la premier dopo i fuorionda trasmessi da Striscia la notizia che hanno fatto esplodere il caso Giambruno, nel corso di un incontro con la stampa a Mediaset.

 

3. PS. BERLUSCONI, 'PUNTIAMO A STESSI UTILI MEDIASET DEL 2022'

andrea giambruno striscia andrea giambruno striscia

(ANSA) - "Abbiamo chiuso l'anno scorso con un utile di 216 milioni di euro, sembrava impossibile raggiungere lo stesso livello ma oggi iniziamo a crederci, c'è una buona probabilità, stiamo facendo tutto ciò che si può per pareggiare o fare leggermente meglio a livello di risultati": lo ha detto l'ad Mediaste Piersilvio Berlusconi, incontrando la stampa per un bilancio di stagione. "E' chiaro - ha aggiunto - che la questione Prosieben può fare la differenza, ma contiamo su un utile con un 2 davanti anche i senza dividendi di Prosieben".

 

4. P.S. BERLUSCONI, 'PUBBLICITÀ DI NOVEMBRE IN CRESCITA DEL 9%'

giambruno meloni giambruno meloni

(ANSA) - La raccolta pubblicitaria in Italia per il gruppo in ottobre "é cresciuta dell'8,3%, in novembre del 9%". Lo afferma l'amministratore delegato di Mfe-Mediaset, Pier Silvio Berlusconi. La conferma degli utili 2022, con il tentativo quest'anno di superarli, è slegato dalla caduta del ritorno della quota dalla partecipazione nella tedesca Prosieben e non dei dividendi, viene precisato. "Abbiamo provato ad accelerare sulle sinergie con le attività spagnole e ci siamo riusciti: abbiamo già realizzato circa la metà delle sinergie previste, cioè tra i 27 e i 30 milioni", aggiunge Berlusconi durante un incontro stampa sulla stagione televisiva.

 

5. PIER SILVIO BERLUSCONI, AVREMO LA COPPA ITALIA FINO AL 2027

(ANSA) - "Siamo riusciti a prendere la Coppa Italia ma ormai la Coppa Campioni vola a prezzi non sostenibili per un broadcaster che vive di sola pubblicità": lo ha detto l'ad di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, in un incontro con la stampa.

 

pier silvio berlusconi pier silvio berlusconi

"Siamo felici di aver confermato la Coppa Italia fino al 2027, tutto il calcio funziona in tv ma il costo del diritto è squilibrato, causa perdite troppo rilevanti - ha aggiunto -. Per quanto riguarda la coppa Italia "abbiamo pagato 51 milioni di euro, tre più della volta scorsa ma ci sono due partite in più e dei bonus legati a orari e turni per favorire la nostra raccolta pubblicitaria".

 

6. P.S. BERLUSCONI, RAI TORNI A FARE SERVIZIO PUBBLICO CON ORGOGLIO

(ANSA) - "Uno dei grandi miglioramenti per la Rai sta nel fatto che la Rai torni a fare con maggior orgoglio il servizio pubblico con prodotti di un certo livello, la grande fiction che fa la Rai ben venga, tiene in piedi il mercato italiano.

 

andrea giambruno andrea giambruno

Per noi è una concorrenza tosta, ma ne facciano di più, così come i prodotti di intrattenimento, l'informazione con oltre 2000 giornalisti". Lo ha detto l'Ad Mediaset Piersilvio Berlusconi incontrando la stampa per un bilancio a tre mesi dall'inizio della stagione. La Rai "ha un ruolo importantissimo economico e culturale, di difesa del prodotto editoriale e può far bene senza competere eccessivamente con editori privati".

 

7. P.S. BERLUSCONI, 'VIVENDI È SOCIO SILENTE, MA MAI DIRE MAI'

(ANSA) - "I rapporti sono cordiali, loro stanno rispettando il loro ruolo di socio silente: per il futuro non vedo grandissime prospettive ma un 'mai dire mai' si può sempre dire". Lo afferma l'amministratore delegato di Mfe-Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, rispondendo a una domanda sul gruppo francese con il quale c'è stata una lunga battaglia.

 

pier silvio berlusconi pier silvio berlusconi

Al momento Vivendi, che direttamente o indirettamente ha circa il 23% del Biscione, non esce definitivamente dall'azionariato in quanto i prezzi di Borsa di Mfe-Mediaset non sono ai livelli previsti dagli accordi. "Comunque noi dall'inizio dell'anno siamo cresciuti del 18%, la media dei broadcaster televisivi europei è in calo tra il 16 e il 18%", aggiunge Berlusconi durante un incontro stampa sulla stagione televisiva.

 

8. P.S. BERLUSCONI, 'MEDIASET NON SIA SVANTAGGIATA SUL TAX CREDIT'

ANDREA GIAMBRUNO SI TOCCA IL PACCO ANDREA GIAMBRUNO SI TOCCA IL PACCO

(ANSA) - "Penso che sia giusto mettere in atto, studiandoli molto bene, sistemi di finanziamenti che spingano il settore televisivo: noi non possiamo accedere al 'tax credit' e, con il nuovo approccio del governo al comparto, ci piacerebbe non essere svantaggiati". Così l'amministratore delegato di Mfe-Mediaset, Pier Silvio Berlusconi. "La fetta di gran lunga più grande è il canone Rai e così deve restare, ma l'Italia è il Paese in Europa con il livello in assoluto più basso di finanziamenti per il settore", aggiunge Berlusconi durante un incontro stampa sulla stagione televisiva.

pier silvio berlusconi - mediaset pier silvio berlusconi - mediaset MARINA PIER SILVIO E PAOLO BERLUSCONI MARINA PIER SILVIO E PAOLO BERLUSCONI pier silvio berlusconi pier silvio berlusconi giorgia meloni foto di chi 1 giorgia meloni foto di chi 1 PIER SILVIO BERLUSCONI E GIORGIA MELONI - FUNERALI DI SILVIO BERLUSCONI PIER SILVIO BERLUSCONI E GIORGIA MELONI - FUNERALI DI SILVIO BERLUSCONI

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGONEWS – COME MAI IL NUOVO ROMANZO DI CHIARA VALERIO, “CHI DICE E CHI TACE”, È STATO PUBBLICATO DA SELLERIO E NON, COME I PRECEDENTI, DA EINAUDI? SCREZI? LITI? MACCHÉ: È TUTTA UNA STRATEGIA PER VINCERE IL CAMPIELLO, PREMIO LAGUNARE PRESIEDUTO DA WALTER VELTRONI – LA VALERIO, SCRITTRICE CON LA PASSIONE PER LE SUPERCAZZOLE (E L’AGLIO, OLIO E PEPERONCINO), È UNA DELLE FIRME PIÙ AMATE DA ELLY SCHLEIN: SE VINCESSE IL CAMPIELLO, SAREBBE UNA FESTA GRANDE PER UOLTER E PER LA SEGRETARIA MULTIGENDER…

SCOOP! GAME OVER FRA CHIARA FERRAGNI E FEDEZ. IL RAPPER, DOMENICA SCORSA, SE NE È ANDATO DI CASA E NON È PIÙ TORNATO. DAL SANREMO DELL’ANNO SCORSO, LA STORIA D’AMORE TRA I DUE S’ERA INCRINATA MA L’INFLUENCER AVEVA RIMANDATO QUALSIASI DECISIONE PER STARE VICINA AL MARITO MALATO. NEL MOMENTO IN CUI LEI SI È TROVATA IN DIFFICOLTÀ, INVECE, FEDEZ SI È MOSTRATO MENO GENEROSO, RINFACCIANDOLE CHE I SUOI PROBLEMI GIUDIZIARI AVESSERO EFFETTI NEGATIVI ANCHE SUI SUOI AFFARI - COSI' FINISCE L'EPOPEA DEI "FERRAGNEZ"

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO