“LA MAFIA? NON SO SE ESISTE. GLI ASSASSINI DI FALCONE E BORSELLINO? NON C’ERO E NON MI INTERESSA” – DOPO LE FRASI SUI GIUDICI AMMAZZATI DALLA MAFIA A ‘REALITI’, LEONARDO ZAPPALÀ PARLA A ‘LA ZANZARA’: “FALCONE E BORSELLINO? UNA DISGRAZIA. QUANDO FAI SCELTE DI VITA, POI CI SONO DELLE CONSEGUENZE. ANCHE I MAFIOSI SONO ESSERI UMANI…” - POI SI CORREGGE: “STO CON LO STATO, MA DIETRO LO STATO C’È LA MAFIA, L’HO LETTO SU GOOGLE” - VIDEO

-

Condividi questo articolo

leonardo zappalà lucci leonardo zappalà lucci

Da “la Zanzara - Radio 24”

 

“Non mi hanno capito”. Il neomelodico Leonardo Zappalà a La Zanzara su radio 24 cerca di spiegare la sua frase su Falcone e Borsellino durante il programma Realiti che ha scatenato il putiferio nella tv pubblica: “Volevo dire che quando fanno delle scelte di vita, ci sono anche delle conseguenze”. Se piace il dolce, deve piacere  anche l’amaro, cioè se fai il giudice devi aspettarti anche di crepare?: “Certo, certo…”.  Sai chi erano Falcone e Borsellino?: “Io non ho studiato la sua storia, perciò io non devo parlare di questa cosa….

 

leonardo zappalà lucci leonardo zappalà lucci

E’ una disgrazia. Però voglio dire, loro che condannano solo le altre persone… io ho fatto questo paragone. Anche i mafiosi sono esseri umani, non è che devono essere condannati solo i mafiosi…”. Da che parte stai, di Falcone e Borsellino o dalla parte della mafia?: “Io sono dalla parte del mio orgoglio. Io la mafia non la conosco. Non c’ho mai avuto a che fare, non so neppure se esiste”. Come non sai se esiste?: “Io non lo so….”.  Quelli che hanno ammazzato Falcone e Borsellino sono dei criminali o no?: “Io non lo so. Io a quei tempi non c’ero, quindi non mi interessa.

 

leonardo zappalà lucci leonardo zappalà lucci

Comunque se esiste, la mafia è una merda”. Perché dici che non esiste?: “Perché non lo so. Perché io non ho studiato, mi interesso solo di musica. Cosa volevo dire col dolce e l’amaro? Io volevo dire che quelle persone hanno scelto quella carriera, quello stile di vita. Hanno provato a combattere un soggetto che sapevano essere pericoloso e purtroppo è successa una disgrazia. E mi dispiace”. Poi si accorge di aver detto delle cose inopportune e dice: “Io sto dalla parte dello Stato. Con Falcone e Borsellino. Però per me, per quello che ho letto su Google, dietro uno Stato c’è la mafia, si dice. Però alla fine a me non interessa...”

leonardo zappala' 3 leonardo zappala' 3 leonardo zappala' 2 leonardo zappala' 2 leonardo zappala' 4 leonardo zappala' 4 leonardo zappala' 5 leonardo zappala' 5 leonardo zappala' leonardo zappala'

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

BEVI E GODI CON CRISTIANA LAURO - GIANFRANCO VISSANI SARA PAZZARIELLO QUANTO VI PARE, MA QUANDO SI METTE AI FORNELLI RESTA QUEL GRANDE CHEF CHE È SEMPRE STATO. ALLA FACCIA DEI FRANCESI CHE TRATTANO UNO DEI MONUMENTI DELLA TAVOLA ITALIANA (CASA VISSANI A BASCHI, TERNI) COME SE FOSSE UN BISTROT - AL GALA DINNER PER LA NUOVA GUIDA BIBENDA DELLA FONDAZIONE ITALIANA SOMMELIER DI FRANCO RICCI, VISSANI HA TIRATO FUORI SENSIBILITA E CORAGGIO, E UN RISOTTO IMPECCABILE PER OLTRE MILLE PERSONE

salute