“IL #METOO? C'È STATA UN SACCO DI GENTE CHE HA PARLATO ANCHE QUANDO NON CE NE ERA BISOGNO…" - MILENA MICONI A RADIODUE: “SE UNA RAGAZZA GIOVANE, BELLA, SI PRESENTA IN CASA O IN UN ALBERGO, SA O METTE IN CONTO CHE DALL'ALTRA PARTE POTREBBE TROVARE QUALCUNO CHE MAGARI NON HA PROPRIO DELLE INTENZIONI DEL TUTTO POSITIVE E PULITE - SUI SOCIAL CI SONO I FETICISTI CHE CHIEDONO FOTO DI PIEDI O DI SCARPE. CI SONO DEI RAGAZZI CHE MI CHIEDONO…” - GALLERY ESPLOSIVA

-

Condividi questo articolo



Da “i Lunatici - Radio 2”

 

milena miconi milena miconi

Milena Miconi è intervenuta ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format "I Lunatici", condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta ogni notte dall'1.30 alle 6.00 del mattino.

 

L'attrice ha ripercorso alcune tappe della sua carriera: "Da piccola non avevo una idea precisa di quello che volessi fare, forse per quello poi mi sono ritrovata a fare un mestiere particolare. Sognavo, andavo alla ricerca di quello che poteva essere il mio futuro. Non sapevo che mi sarei ritrovata a fare questo mestiere. Sono entrata in contatto col mondo dello spettacolo per caso, per gioco. Ho iniziato a fare la modella andando a lavorare per una stilista. Era la fine degli anni '80.

milena miconi milena miconi

 

All'epoca era più semplice, si usavano ancora le vallette, frequentavo la Rai come modella, come valletta. La valletta è caduta un po' in disgrazia, non esiste più questo ruolo, ora ci sono le co-conduttrici. Quello di valletta potrebbe sembrare un titolo che sminuisce un po' il lavoro, ma in realtà descrive quello che si fa ancora oggi, anche se le chiamano co-conduttrici".

 

Milena Miconi è stata la prima donna del Bagaglino ed è stata tra le protagoniste di Don Matteo: "Il primo step è arrivato con i fotoromanzi, a fine anni '80 mi hanno dato una grande popolarità. Eravamo delle star, non esistevano le soap, eravamo diventati i beniamini delle signore che leggevano i giornali e della gente che stava a casa. Poi è arrivato il bagaglino, la televisione, il grande pubblico.

milena miconi 3 milena miconi 3

 

Facevamo otto milioni, oggi la televisione non ce la fa a fare questi numeri, ci sono altre piattaforme, c'è più concorrenza, noi eravamo molto seguiti, il sabato sera facevamo degli ascolti incredibili. E' stata una grande esperienza di televisione, si lavorava in tempi ristretti, passavo dal pezzo cantato e ballato al pezzo recitato, insomma era veramente una grande scuola. Un'esperienza importante che mi ha permesso di interfacciarmi con dei grandi dello spettacolo. Poi è arrivato Don Matteo, dove ho interpretato il sindaco di Gubbio che alla fine si fidanza con il capitano interpretato da Flavio Insinna".

milena miconi 14 milena miconi 14

 

Sul #metoo: "Quando è esploso ho pensato che sicuramente quando ci sono violenze di ogni genere bisogna denunciarle. Credo però che la violenza e le avance siano due cose diverse. Ci vado piano, sono cose delicate, su cui non è facile esprimere un giudizio, ma un conto è la violenza, un altro la avance, un altro ancora uno scambio.

 

Molte donne hanno dichiarato di aver ricevuto delle proposte indecenti, molte donne nella loro carriera hanno incontrato uomini che hanno fatto delle avance molto forti, però non è la stessa cosa rispetto alla donna che subisce violenza. Il ricatto ci sta, nel gioco delle parti, ma puoi rifiutarlo. Se una ragazza giovane, bella, si presenta in casa o in un albergo, sa o mette in conto che dall'altra parte potrebbe trovare qualcuno che magari non ha proprio delle intenzioni del tutto positive e pulite. Altrimenti ti incontrerebbe in un ufficio, con altra gente. Non voglio dire che chi ha denunciato non abbia detto la verità o che non ci sia stata una violenza psicologica, ma c'è stata un sacco di gente che ha parlato anche quando non ce ne era bisogno".

 

il culo di milena miconi il culo di milena miconi

Sul rapporto con i social: "Ci sono i feticisti che chiedono foto di piedi o di scarpe. C'è un gruppo di ragazzi educatissimi, sempre carini, mi scrivono che mi vogliono bene, non sono invadenti o volgari, sono appassionati dei piedi e quindi spesso mi chiedono questo. Io sono un po' pudica, però non mi creano problemi, sono molto carini. Quando invece c'è qualcuno volgare o che insiste un po' troppo lo blocco. Non alimento mai certe situazioni, anzi". 

milena miconi 13 milena miconi 13

 

Milena Miconi è pronta a sposarsi: "Mi sposo, dopo diciotto anni di convivenza e due figlie abbiamo deciso di sposarci. Doveva essere una cosa per noi, privata, dovevamo semplicemente andare a mettere una firma, poi piano piano ha montato come la panna questa cosa. Sono molto semplice nelle mie cose, non amo i festeggiamenti per me, per gli altri sì, per me no, mi imbarazzano".

pamela prati con milena miconi pamela perricciolo pamela prati con milena miconi pamela perricciolo

 

Condividi questo articolo



media e tv

politica

business

COME CI HA FREGATO MARCHIONNE – RICCARDO RUGGERI ALZA IL SIPARIO SUGLI ULTIMI ANNI DEL GRUPPO FIAT, QUELLI DELLA GESTIONE MARCHIONNE E DELL’OPERAZIONE CHRYSLER: “DETROIT È RIMASTA UNA DELLE CAPITALI DELL’AUTO MONDIALE, TORINO È DIVENTATA CITTÀ DELLA CULTURA. L’ITALIA NON HA PIÙ UN’INDUSTRIA DELL’AUTO, È COME LA SPAGNA” – LE MAGIE DI “MARPIONNE”, CON I FINTI PIANI INDUSTRIALI E LE “FAKE TRUTH”, E IL CAMBIO DI STRATEGIA INIZIATO CON IL TENTATO ACCORDO CON RENAULT

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute