“PINOCCHIO” DI MATTEO GARRONE STRAVINCE NELL'ULTIMA DOMENICA DEL 2019 (1 MILIONE 361 MILA EURO) E PORTA IL FILM A UN TOTALE DI 9,9 MILIONI DI EURO. OTTAVO POSTO NELLA CLASSIFICA STAGIONALE - “JUMANJI THE NEXT LEVEL” RETROCEDE IERI AL SECONDO POSTO CON 1 MILIONE 204 MILA E UN TOTALE DI 6 MILIONI DI EURO - “IL PRIMO NATALE” DI FICARRA E PICONE È TERZO CON 1 MILIONE 80 MILA EURO MA CON UN TOTALE DI 12,5 MILIONI CHE LO PORTA AL QUINTO POSTO STAGIONALE…

-

Condividi questo articolo

Marco Giusti per Dagospia

 

pinocchio garrone pinocchio garrone

Pinocchio di Matteo Garrone stravince nell'ultima domenica del 2019, 1 milione 361 mila euro e porta il film a un totale di 9,9 milioni di euro. Ottavo posto nella classifica stagionale. Jumanji The Next Level retrocede ieri al secondo posto con 1 milione 204 mila e un totale di 6 milioni di euro. Il primo Natale di Ficarra e Picone è terzo con 1 milione 80 mila euro ma con un totale di 12,5 milioni che lo porta al quinto posto stagionale. Star Wars The Rise of Skywalker è quarto con 698 mila euro e un totale di 10,4 milioni. Quinto posto per La dea fortuna di Ferzan Ozpetek con Edoardo Leo idraulico, 632 mila euro con un totale di 4,6. Per il cinema italiano è davvero un'impresa dopo mesi di scarsa attenzione da parte del pubblico. In America Star Wars The Rise of Skywalker domina il fine settimana con 72 milioni di dollari e un totale globale di 725 milioni. Secondo Jumanji TheNext Level con 35 milioni e un totale globale di 472 mentre Little Women di Greta Gerwig, che noi vedremo il 9 gennaio, è terzo con 16 milioni. Quarto alla stessa cifra Frozen 2.

JUMANJI THE NEXT LEVEL JUMANJI THE NEXT LEVEL star wars l'ascesa di skywalker 1 star wars l'ascesa di skywalker 1 star wars l'ascesa di skywalker 2 star wars l'ascesa di skywalker 2 pinocchio garrone pinocchio garrone

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

CASA ITALIA BRUCIA E I BUROCRATI DEL MINISTERO DEL TESORO FRENANO I SOCCORSI - QUELLO CHE DAGOSPIA SCRIVE DA SETTIMANE È STATO SCOPERTO OGGI DA “LA STAMPA”: “DOPO LE INDISCREZIONI SULLE PRESUNTE INCOMPRENSIONI CON CONTE, GUALTIERI HA VOLUTO METTERE UNA DISTANZA CON ALESSANDRO RIVERA, IL DIRETTORE GENERALE DEL SUO MINISTERO” – ‘’SERVONO RISORSE, ALTRI DUECENTO MILIARDI, A GARANZIA DELLE BANCHE CHE DEVONO A LORO VOLTA ASSICURARE CREDITO. MA RIVERA CI STA OSTACOLANDO SU TUTTO”

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute