“QUO VADO”? IN FRANCIA! – L’INCARNAZIONE DELL’ITALIANO MEDIO, CHECCO ZALONE, DIVENTA PRODOTTO DI ESPORTAZIONE: ESCE NELLE SALE D’OLTRALPE “IRRÉDUCTIBLE”, REMAKE IN SALSA FRANCESE DEL FILM DI CHECCO – COME NELL’ORIGINALE IL PROTAGONISTA È UN DIPENDENTE PUBBLICO CHE VIVE NEL SUD DELLA FRANCIA, SENTE IL POSTO FISSO MINACCIATO DAI TAGLI DEL PERSONALE E SI FA MANDARE IN GIRO PER IL MONDO – LA SCENEGGIATURA, PERÒ, È STATA RISCRITTA. E TE CREDO: NESSUNO AVREBBE CAPITO LE BATTUTE DEL PUGLIESE ZALONE A PARIGI… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


Danilo Ceccarelli per “La Stampa”

 

quo vado 3 quo vado 3

Checco Zalone, incarnazione dell'italiano medio, diventa prodotto da esportazione e la domanda è: la sua comicità funzionerà anche in Francia? Lo scopriremo con Irréductible(Irriducibili), l'adattamento del celebre Quo Vado? che sarà proiettato in più di 600 sale d'oltralpe dal 29 giugno, già vincitore del Grand Prix della 25ima edizione del Festival International du Film de Comédie de l'Alpe d'Huez. A vestire i panni del comico pugliese c'è il collega Jérôme Commandeur, che oltre a interpretare Vincent, il protagonista, è anche regista e sceneggiatore.

 

irreductible 2 irreductible 2

Come nell'originale, è la storia di un dipendente pubblico, che a differenza della calda provincia meridionale italiana vive e lavora a Limoges, nel Sud-Ovest della Francia. A un certo punto della sua tranquilla carriera si ritrova minacciato dai tagli al personale decisi da Parigi. Pur di non mollare il tanto amato posto fisso, Vincent si fa mandare in giro per il mondo dalla dirigente pubblica Isabelle Baillencourt, interpretata da Pascale Arbillot, che spera di convincerlo in questo modo ad abbandonare. Il periplo lo porta in vari angoli del mondo passando per la Groenlandia, l'equatore e la Svezia.

 

Nel cast spiccano altri grandi nomi del cinema francese come Christian Clavier e Gerard Depardieu che appare in un cameo. «Mi interessava avvicinare questa storia molto italiana a delle preoccupazioni che sono ancora attuali», ha spiegato Commandeur. Ma alla fine l'attore-regista l'ha trovata una specificità al suo film: «Parla del rapporto con le donne, del mix sociale, delle questioni ambientali. Cose diventate imprescindibili, essenziali in 10 anni». «Jerome è stato straordinario, innanzitutto perché ha origini italiane quindi ha saputo interpretare e leggere naturalmente il film di Checco nella maniera migliore. Conoscendo la lingua italiana ha poi colto tutte le sfumature», ha spiegato alla prima parigina Camilla Nesbitt, che ha prodotto il film con Pietro Valsecchi per Medset (filiale francese di Taodue film-Mediaset Group) con Snd. Ma come trasportare una comicità tipicamente italiana dall'altro lato delle Alpi?

quo vado 4 quo vado 4

 

«Abbiamo leggi molto simili, il posto fisso esiste anche qui», ha detto Valsecchi. «È chiaro poi che le battute il ogni attore se le cuce addosso e le esprime. Non possiamo portare qui quelle di Zalone e metterle in bocca a Jerome. Per questo abbiamo scritto una sceneggiatura che Jerome ha indossato».

irreductible 4 irreductible 4 irreductible 1 irreductible 1 quo vado 1 quo vado 1 quo vado n06 quo vado n06 quo vado spot tv ufficiali del nuovo film di checco zalone quo vado spot tv ufficiali del nuovo film di checco zalone SONIA BERGAMASCO QUO VADO SONIA BERGAMASCO QUO VADO irreductible 3 irreductible 3 quo vado? 1 quo vado? 1 checco zalone quo vado checco zalone quo vado quo vado? 3 quo vado? 3 quo vado? quo vado? quo vado? quo vado? quo vado 4 quo vado 4 quo vado 2 quo vado 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

MILLERI, OGGI E DOMANI – SARÀ L’AMMINISTRATORE DELEGATO DI ESSILUX, FRANCESCO MILLERI, IL GARANTE DELLA CONTINUITÀ NELL’IMPERO DI DEL VECCHIO: DIVENTERÀ ANCHE PRESIDENTE DEL COLOSSO DELLE LENTI – LO SCHEMA DELLA SUCCESSIONE ERA STATO PREPARATO PER TEMPO DAL PAPERONE DI AGORDO: IERI È STATO COOPTATO NEL CDA DI ESSILOR-LUXOTTICA ANCHE MARIO NOTARI – LA HOLDING DELFIN È BLINDATA DAI DISSIDI TRA I FIGLI DI DEL VECCHIO, CHE HANNO CIASCUNO IL 12,5%:  PER LA VENDITA A UN SOCIO ESTERNO SERVE L’88% DEL CAPITALE, PRATICAMENTE L’UNANIMITÀ – I NODI MEDIOBANCA E GENERALI

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO PALLONARO - SI STAVA MEGLIO QUANDO C'ERA MATARRESE? L'EX PRESIDENTE DELLA SERIE A E DELLA FIGC HA PRESENTATO AL SALONE D'ONORE DEL CONI IL SUO LIBRO "E ADESSO PARLO IO": "SONO RATTRISTATO NEL CONSTATARE IL MOMENTO CRITICO CHE STA VIVENDO IL CALCIO ITALIANO. NON VOGLIO FARE PROCESSI, MA VI SIETE INCATTIVITI" - AD ASCOLTARLO C'ERANO I PRESIDENTI DELLA LAZIO, CLAUDIO LOTITO, E DELLA LEGA DI A, LORENZO CASINI. PRESENTI ANCHE GABRIELE GRAVINA, LUCA PANCALLI, VITO COZZOLI, GIANCARLO ABETE E FRANCESCO GHIRELLI, OLTRE AL PADRONE DI CASA GIOVANNI MALAGÒ E… - FOTO

viaggi

salute