1. “L’UOMO CHE CI VUOLE PER L’ITALIA? PUTIN!”- AL BANO CARRISI HA REGALATO PER IL COMPLEANNO ALLA SUA COMPAGNA LOREDANA LECCISO UNA SERATA DI GALA A BUDAPEST CON IL SIMPATIVO ORBAN E LO "ZAR VLAD": “HO DOVUTO PENARE PER CONVINCERLA MA CI TENEVO...”
2. "NON E' LA PRIMA VOLTA CHE CI INCONTRIAMO CON PUTIN: CI SIAMO CONOSCIUTI NEL '86 QUANDO LUI ERA CAPO DEL KGB; POI CI SIAMO RIVISTI NEL 2005, A UN CAPODANNO AL CREMLINO. QUANDO MI HA VISTO MI HA DETTO: “MA LO SAI CHE SEI SEMPRE MOLTO FAMOSO, IN RUSSIA?”
3. IL BRINDISI BLINDATISSIMO: "GLI HANNO ASSAGGIATO PERSINO LO CHAMPAGNE"- VIDEO

Condividi questo articolo

 

AL BANO LOREDANA LECCISO AL BANO LOREDANA LECCISO

Marianna Aprile per Oggi

 

Quanti saranno, al mondo, gli uomini che un domani potranno dire alle loro fidanzate: «Cara, ti ricordi quando per il tuo compleanno ti ho portata da Putin?».Di questo di certo ristrettissimo club ora fa parte anche Albano Carrisi. Lo scorso 26 agosto la sua compagna Loredana Lecciso compiva 45 anni e lui, che il 27 e il 28 avrebbe dovuto cantare in due serate di gala organizzate a margine dei Mondiali di Judo, le ha chiesto di andare con lui. 

 

«Loredana passa per essere una in cerca di riflettori e invece ho dovuto penare per convincerla. Ma ci tenevo: era il suo compleanno e al concerto del 28 c’erano tanti presidenti, tra cui quello dell’Ungheria e Vladimir Putin», racconta all’indomani dell’incontro documentato da queste foto eccezionali. Il legame tra Al Bano e il judo è forte: il presidente della Federazione internazionale di judo è il suo carissimo amico Marius Vizer e il cantante di Cellino ha appena scritto con Cristiano Minellone l’inno di questo sport, in italiano.

 

al bano putin al bano putin

«L’ho cantato, insieme ai miei più grandi successi, anche davanti al presidente Putin, grande judoka», racconta. E dopo? «Un brindisi insieme, blindatissimo. Ogni cosa era stracontrollata. Gli hanno assaggiato persino lo champagne prima di permettergli di berlo. Non è la prima volta che ci incontriamo: ci siamo conosciuti nel 1986 quando lui era ancora a capo del Kgb; poi ci siamo rivisti nel 2005, a un Capodanno al Cremlino in cui ho cantato. Quando mi ha visto mi ha detto: “Ma lo sai che sei sempre molto famoso, in Russia?”, dice Al Bano.

al bano putin al bano putin

 

«il futuro è la Cina»

In Russia Carrisi sarà il 1° settembre, per cantare col ricostituito coro dell’Armata Rossa, decimato da un incidente aereo nel 2016. «Non si sa ancora se il Presidente ci sarà anche in quella occasione, spero di sì. Lo stimo molto, ha risollevato un Paese. Lo criticano perché troppo autoritario, ma come potrebbe governare un Paese come la Russia se fosse più morbido?

 

A chi lo guarda con sospetto dico: guardatelo con rispetto, per l’amore che ha per il suo Paese e per la sua capacità di mandarlo avanti bene. Alla mia Italia servirebbe uno così», sospira Al Bano prima di aggiungere: «Dice che così mi faccio dei nemici?». Intanto si prepara a partire per una serie di concerti e affari in Cina: «Amo quel Paese, è il futuro. Sono formichine che pensano in grande, lavorano sodo e con correttezza. E importano i miei vini, non possono che essere intenditori (ride, ndr)».    l

AL BANO 3 AL BANO 3 AL BANO E LOREDANA LECCISO AL BANO E LOREDANA LECCISO AL BANO AL BANO AL BANO E LOREDANA LECCISO AL BANO E LOREDANA LECCISO AL BANO PAPA AL BANO PAPA AL BANO E LOREDANA LECCISO AL BANO E LOREDANA LECCISO AL BANO PUTIN AL BANO PUTIN

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

COME CI HA FREGATO MARCHIONNE – RICCARDO RUGGERI ALZA IL SIPARIO SUGLI ULTIMI ANNI DEL GRUPPO FIAT, QUELLI DELLA GESTIONE MARCHIONNE E DELL’OPERAZIONE CHRYSLER: “DETROIT È RIMASTA UNA DELLE CAPITALI DELL’AUTO MONDIALE, TORINO È DIVENTATA CITTÀ DELLA CULTURA. L’ITALIA NON HA PIÙ UN’INDUSTRIA DELL’AUTO, È COME LA SPAGNA” – LE MAGIE DI “MARPIONNE”, CON I FINTI PIANI INDUSTRIALI E LE “FAKE TRUTH”, E IL CAMBIO DI STRATEGIA INIZIATO CON IL TENTATO ACCORDO CON RENAULT

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute