“SALVINI PENSA SOLO AI SELFIE" - IL VICEPREMIER VA A TROVARE NOEMI, LA BIMBA DI 4 ANNI RIMASTA GRAVEMENTE FERITA DA UNA PALLOTTOLA VAGANTE E DE MAGISTRIS LO ATTACCA: “FACCIA MENO COMIZI E MANDI I RINFORZI PROMESSI" – SALVINI: "HO PREGATO PER NOEMI MA NON MI LIMITO A QUESTO. HO PRESO L' IMPEGNO CHE NON SI VEDANO PIÙ SCENE COME QUELLA CHE SI È CONSUMATA A NAPOLI…PER CAMORRE E MAFIE NON CI SARA’ SCAMPO”

-

Condividi questo articolo

Dario Del Porto e Conchita Sannino per la Repubblica

 

salvini salvini

« Scusate il ritardo, ma era doveroso portare l' abbraccio mio, e spero vostro, alla mamma e al papà di Noemi che sta combattendo in ospedale » . Matteo Salvini apre così, a San Giuseppe Vesuviano, in mezzo a migliaia di persone, la quinta tappa del serrato tour elettorale di ieri in Campania. « Mai più scene così » , dice.

 

Ma il sindaco di Napoli, de Magistris, lo attacca: « Per tre giorni, con Noemi in Rianimazione, faceva solo selfie elettorali. Meno comizi e più rinforzi».

Il tempo l' ha trovato, alla fine.

 

Il tempo « doveroso » affinché il leader del Carroccio - tre giorni dopo l' agguato in cui la bambina di quattro anni è rimasta gravemente ferita ai polmoni da una pallottola vagante, nel centro di Napoli - svestisse i panni di "Capitano" in campagna elettorale con profluvio di selfie, per indossare quelli di ministro dell' Interno e di vicepremier. Testimoniando così la vicinanza del governo, e assicurando un impegno ulteriore alla domanda di giustizia dei genitori di Noemi.

 

MATTEO SALVINI IN PIAZZA MATTEO SALVINI IN PIAZZA

Anche la ministra della Sanità, Giulia Grillo, ha chiesto alla manager dell' ospedale Santobono, Annamaria Minicucci, « di essere informata costantemente sull' evoluzione del quadro clinico della bambina » , un' attenzione mostrata già in analoghi e recenti casi di innocenti colpiti, come quello di Manuel Bortuzzo. Oggi a Napoli arriva, per un summit fissato da mesi, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. E non è escluso che, in punta in piedi, il Capo dello Stato possa decidere di far visita alla mamma e al papà di Noemi.

 

Spiega Salvini: «Ho trovato medici eccezionali, e ho trovato genitori eccezionali, forti». Poco prima, al rientro da Pietrelcina e Salerno, pungolato sulle parole del procuratore nazionale Federico Cafiero de Raho che denunciava «interventi insuffiecienti e scene da Medioevo», aveva risposto: «Si sta facendo tantissimo, polizia e carabinieri e tutte le forze dell' ordine sono impegnatissimi su questo e su altri fronti napoletani.

 

de magistris de magistris

Quindi, le risposte le avrete » . A breve termine? Prevede sviluppi investigativi? «Ho detto che le risposte si vedranno e che dobbiamo lasciarli lavorare » . Non solo.

 

Anche dal palco di Salerno, il titolare del Viminale aveva chiesto «una preghiera per la piccola che sta lottando in ospedale» e aveva ribadito. « Per le camorre e le mafie non ci sarà scampo, non daremo tregua. Per noi i criminali devono marcire in galera».

 

Matteo Salvini ha preso quindi « l' impegno: che non si vedano più scene come quella che si è consumata alle cinque di pomeriggio a Napoli, né a Napoli, né altrove ». Il ministro torna a battere sul tema del calo percentuale dei reati, sulle statistiche meno preoccupanti che in passato.

 

« I numeri dicono che i reati stanno diminuendo ma non ci basta: c' è l' impegno a fare di più » , continua. E ancora: « Per chi crede, vi invito a pregare perché quella mamma e quel papà possano riabbracciare la loro bimba a casa il prima possibile » . Poi c' è il mestiere di chi guida il Viminale: « I reati stanno diminuendo grazie a polizia, carabinieri, telecamere di sorveglianza, strade sicure e scuole sicure. In calo rapine, omicidi, tentati omicidi, scippi, stupri, aggressioni estorsioni » , elenca Salvini. Tuttavia, a Napoli, la camorra torna a sparare e un' altra bimba cade. Salvini aggiunge: «Difatti non ci basta: e quindi l' impegno è a fare di più. Lottando paese per paese, per sconfiggere le mafie».

napoli agguato napoli agguato NAPOLI AGGUATO NAPOLI AGGUATO AGGUATO NAPOLI AGGUATO NAPOLI de magistris de magistris

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

BEVI E GODI CON CRISTIANA LAURO - GIANFRANCO VISSANI SARA PAZZARIELLO QUANTO VI PARE, MA QUANDO SI METTE AI FORNELLI RESTA QUEL GRANDE CHEF CHE È SEMPRE STATO. ALLA FACCIA DEI FRANCESI CHE TRATTANO UNO DEI MONUMENTI DELLA TAVOLA ITALIANA (CASA VISSANI A BASCHI, TERNI) COME SE FOSSE UN BISTROT - AL GALA DINNER PER LA NUOVA GUIDA BIBENDA DELLA FONDAZIONE ITALIANA SOMMELIER DI FRANCO RICCI, VISSANI HA TIRATO FUORI SENSIBILITA E CORAGGIO, E UN RISOTTO IMPECCABILE PER OLTRE MILLE PERSONE

salute