“STA DICENDO UN PO’ DI CAZZATE” – A “BELVE” MASSIMO FERRERO SBROCCA CON LA FAGNANI QUANDO LEI GLI RICORDA TUTTE LE SUE GIRAVOLTE POLITICHE: “SONO SEMPRE STATO SESSANTOTTINO E ANDAVO A FARE LE GUERRE A BATTIPAGLIA QUANDO LEI NON ERA ANCORA NATA. NON HO MAI CAMBIATO IDEA, POI DOPO IL MURO DI BERLINO È FINITA. ORA SONO MELONCINO”- “A ME IL POPOLO ME AMA PERCHÉ SO’ UNO DI LORO. I TIFOSI? ME NE FREGA ZERO, SI SENTONO PADRONI DELLE SOCIETÀ. VENISSERO A LAVORARE…” - VIDEO

-

Condividi questo articolo


MASSIMO FERRERO A BELVE

COMUNICATO STAMPA

 

massimo ferrero a belve 6 massimo ferrero a belve 6

L’ultima puntata di Belve è con Massimo Ferrero che concede la sua prima intervista dopo l’uscita dal carcere. Viperetta con la sua solita verve dice subito: “Il mio piu’ grande errore? Venire a Belve.” Poi quando la Fagnani gli chiede se si sente una macchietta, risponde: “Le macchiette le porto in tintoria.”

 

La Fagnani chiede a Ferrero perché  i tifosi della Sampdoria non lo amano. Lui dice non sono stato capito e scatenato contro i tifosi dice: “Al Marassi mi insultano, perché ho detto che il loro inno non era bello, era bello invece quello della Roma e i tifosi hanno cominciato a insultarmi e io non ho detto scusate tanto.” Fagnani allora chiede: “Le è dispiaciuto?” Ferrero con determinazione: “Non me ne è fregato un cavolo, perché i tifosi si sentono padroni delle società, venissero a lavorare!”

francesca fagnani 3 francesca fagnani 3

 

Torna poi a scontrarsi con la Fagnani quando si parla di politica. Ferrero dice: “Sono sessantottino e andavo a fare le guerre a Battipaglia quando lei non era ancora nata”. La Fagnani gli ricorda tutte le volte che ha cambiato idea: “Ha detto ci vorrebbe uno come Salvini, poi ha sostenuto la Raggi, Berlusconi”. Ferrero risponde piccato: “Lei sta dicendo un po’ di cazzate, non so se gliel’ha dette qualcuno.” La Fagnani ribatte: “L’ha detto lei!” Ferrero spiega: “Non ho mai cambiato idea, poi dopo il muro di Berlino è finita quell’idea che c’avevo io: quindi ora sono meloncino, stimo Meloni perché per è un talento naturale.”

 

massimo ferrero a belve 5 massimo ferrero a belve 5

Un’intervista accesa e divertente, tutta da gustare, dove massimo ferrero tra gaffe e polemiche racconta di sé, delle donne, del carcere.

massimo ferrero a belve 4 massimo ferrero a belve 4

 

massimo ferrero a belve 1 massimo ferrero a belve 1 francesca fagnani 1 francesca fagnani 1 francesca fagnani 2 francesca fagnani 2 massimo ferrero a belve 2 massimo ferrero a belve 2 massimo ferrero a belve 3 massimo ferrero a belve 3

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALISSIMO SBANCATO! – ALLA GALLERIA DORIA PAMPHILJ SI SONO PRESENTATI I CARICHI DA NOVANTA PER LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO “BANCOR” (DALLO PSEUDONIMO USATO DA GUIDO CARLI PER I SUOI ARTICOLI SULL’’“ESPRESSO”) – IL RICONOSCIMENTO, ISTITUITO DALL'ASSOCIAZIONE GUIDO CARLI CON IL PATROCINIO DI BANCA IFIS, È ANDATO A SIR MERVYN KING, EX GOVERNATORE DI BANK OF ENGLAND – A MODERARE LUCIA ANNUNZIATA. SONO INTERVENUTI IL GOVERNATORE DI BANKITALIA, IGNAZIO VISCO, E IL PRESIDENTE DELLA CONSOB, PAOLO SAVONA. AVVISTATI ANCHE GLI EX MINISTRI DANIELE FRANCO, TIZIANO TREU E  L’INAFFONDABILE "LAMBERTOW" DINI…

viaggi

salute