MANUEL BORTUZZO PARTECIPERÀ AL “GRANDE FRATELLO VIP” – IL NUOTATORE COLPITO DA DUE PROIETTILI ALLA SCHIENA DUE ANNI FA, A ROMA, A MAGGIO AVEVA ESPRESSO IL DESIDERIO DI PARTECIPARE ALLA SESTA EDIZIONE DELLA TRASMISSIONE MEDIASET: “NE PARLAVO A PRANZO UN GIORNO CON MIO PADRE E L’HO UN PO’ BUTTATA LÌ. POI PERÒ RIFLETTENDOCI NON CREDO SIA UNA PROPOSTA COSÌ PEREGRINA. LA FORZA DEL GRANDE FRATELLO È PROPORRE I PERSONAGGI NELLA PROPRIA QUOTIDIANITÀ. QUESTO IMPLICA PREGI E DIFETTI, LIMITI E RISORSE”

-

Condividi questo articolo


Da www.tgcom24.mediaset.it - 31 gennaio 2021

 

manuel bortuzzo manuel bortuzzo

Partecipare al "Grande Fratello" per far capire a tutti cosa significa essere disabili. E' l'idea di Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore colpito da due proiettili alla schiena due anni fa e rimasto paralizzato. Bortuzzo ha lanciato il suo appello in una intervista al "Messaggero". "Nelle relazioni quotidiane le persone non sanno davvero come trattare con noi - dice -. Mostrando cosa significhi quotidianamente vivere la disabilità si romperebbe questo muro".

bortuzzo signorini bortuzzo signorini

 

Sono passati due anni da quando due proiettili sparati da due giovani colpirono per errore Bortuzzo, cambiando per sempre la sua vita. Due anni e tanta fisioterapia dopo qualcosa è cambiata, "miglioramenti ci sono ogni giorno" dice lui, ma allo stesso tempo ammette di aver smesso di angosciarsi "con l’idea costante di riprendere a camminare. Lo vorrei e ci sto lavorando, ma non mi do più scadenze".

 

manuel bortuzzo manuel bortuzzo

E così nel frattempo lancia quella che sembra una provocazione ma nemmeno tanto, perché l'obiettivo è serio ed è quello di alzare il velo su una realtà che per la maggior parte delle persone resta sconosciuta. "È evidente, la gente non sa come avvicinarsi alla disabilità - racconta Manuel al quotidiano romano -. C’è un imbarazzo che noi percepiamo al volo. Ci sono persone coraggiose che stanno rompendo questo muro. Una su tutte, Bebe Vio. Ma credo che dovremmo fare di più".

 

bortuzzo bortuzzo

Ecco quindi l'idea del "Grande Fratello". Il reality dove le persone sono sotto l'occhio delle telecamere 24 ore su 24, mostrando ai telespettatori le proprie vite in tutti i momenti della giornata. Una conoscenza che manca quando si tratta di persone disabili.

 

“Si potrebbe capire cosa vuol dire alzarsi, vestirsi, fare le cose minime - spiega l'ex nuotatore -. Non dobbiamo mica sempre suggerire la stretta al cuore. Bisognerebbe anche imparare a ridere dei nostri limiti. Noi lo facciamo, e questo in parte ci salva. La forza del Grande Fratello è proporre i personaggi nella propria quotidianità. Questo implica pregi e difetti, limiti e risorse”.

 

MARTINA E MANUEL BORTUZZO MARTINA E MANUEL BORTUZZO manuel bortuzzo 6 manuel bortuzzo 6 manuel bortuzzo 5 manuel bortuzzo 5 il video messaggio di manuel bortuzzo 2 il video messaggio di manuel bortuzzo 2 manuel bortuzzo 1 manuel bortuzzo 1 manuel bortuzzo 2 manuel bortuzzo 2

 

bortuzzo con la fidanzata bortuzzo con la fidanzata manuel bortuzzo 3 manuel bortuzzo 3

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – SALUTAME A CINECITTÀ: LA HOLLYWOOD DE’ NOANTRI TRASLOCA IN SICILIA – SE IL TAORMINA FILM FEST CHIAMA MARCO MÜLLER, A SIRACUSA SI APRONO GLI “STATI GENERALI DEL CINEMA”. UNA VACANZA A 5 STELLE PER UNA MAREA DI ADDETTI AI LAVORI (DA BUTTAFUOCO A MONDA, DA MUCCINO A CASTELLITTO, CRONISTI COMPRESI), PAGATA DALLA REGIONE (SCHIFANI) ED ENIT (SANTANCHE'), E SENZA COINVOLGERE QUEI BURINI DI SANGIULIANO E BORGONZONI, CHE HA LA DELEGA IN MATERIA DI CINEMA - SE FOSSE COSTRETTA ALLE DIMISSIONI, LA PITONESSA FA CIAK?...

“IL FOGLIO” METTE IL DITO NELLA PIAGA: “LAUDATI RIVELA CHE NESSUN ACCERTAMENTO NEI CONFRONTI DI CROSETTO È MAI STATO EFFETTUATO DALL’UFFICIO SOS DELLA PROCURA ANTIMAFIA: GLI ACCESSI SONO STATI EFFETTUATI SULLA BANCA DATI IN DOTAZIONE ALLA GUARDIA DI FINANZA, NEI CUI UFFICI PASQUALE STRIANO LAVORAVA TRE GIORNI A SETTIMANA” - ERGO: STRIANO ERA AL SERVIZIO DI DUE PADRONI: FINANZA E MAGISTRATURA; UN RUOLO AMBIVALENTE CHE GLI PERMETTEVA DI NON RENDERE CONTO A NESSUNO DEI SUOI ACCESSI ABUSIVI ALLE BANCHE DATI, FINO A QUANDO QUALCUNO DEI SERVIZI SEGRETI AVVERTÌ IL MINISTRO DELLA DIFESA CROSETTO CHE FECE L’ESPOSTO CHE DETTE VITA ALLO SCANDALO - CHI SI È INVENTATO IL DUPLEX FINANZA-DNA CHE VA AL DI LÀ DELLE PREROGATIVE DI LEGGE, QUINDI ILLEGALE? - PERCHE' LA MELONIANA CHIARA COLOSIMO NON HA ANCORA SENTITO IL BISOGNO DI INTERROGARE NON SOLO STRIANO, MA SOPRATTUTTO GIUSEPPE ZAFARANA, IL COMANDANTE GENERALE DELLE FIAMME GIALLE DAL 2019 AL 2023, DA CUI STRIANO ERA ALLE DIPENDENZE?

FLASH! – MENTRE TANTI CIANCIANO DEL TENERO PIER SILVIO A CAPO DI FORZA ITALIA (SUPREMA CAZZATA), NESSUNO SI È ACCORTO CHE IL VERO EREDE DI SILVIO BERLUSCONI SI CHIAMA MARINA. E’ LEI CHE HA DATO L’ORDINE ALL’INFORMAZIONE MEDIASET DI FINIRLA CON LE POMPE IN GLORIA DELLA MELONA. NON SOLO. APPROFITTANDO DELLA PRESENTAZIONE ROMANA DEL FILM SU ENNIO DORIS, SI E’ SPARATA LA SUA PRIMA “ARRINGA” IN VISTA DELLE EUROPEE. BERSAGLIO: GIORGIA E MATTEO: “VOTARE FORZA ITALIA SIGNIFICA VOTARE PER CHI AVRÀ UN RUOLO DA PROTAGONISTA: È L’UNICO A FAR PARTE DELLA GRANDE FAMIGLIA DEL PPE”