LA MASCOTTE DI ‘’CHARLIE’’ – LILA, IL COCKER SPANIEL TESTIMONE SILENZIOSO DEL MASSACRO, RITROVATO CHE SI MUOVEVA TRA I CORPI DEI SUOI AMICI VIGNETTISTI

La mattina dell’attacco Lila aveva salutato tutti festosa, uno per uno, saltellando tra le gambe e scodinzolando. Il fumettista Jean Cabut le aveva portato una fetta di prosciutto per festeggiare la prima riunione dell’anno nuovo…

Condividi questo articolo

Da http://www.dailymail.co.uk

 

 

LILA MASCOT CHARLIE HEBDO LILA MASCOT CHARLIE HEBDO

Sconcertata, disorientata e impaurita. Lila è stata ritrovata accanto ai corpi dei suoi amici umani, i giornalisti e vignettisti di Charlie Hebdo. Testimone silenziosa del massacro che da lì a poco avrebbe scosso il mondo intero.

 

Un cocker spaniel era la cagnetta di “casa”, la mascotte di Charlie Hebdo. Era amata e coccolata da tutta la redazione e dai visitatori occasionali.

 

LA REDAZIONE DI CHARLIE HEBDO LA REDAZIONE DI CHARLIE HEBDO

La mattina dell’attacco aveva salutato tutti festosa, uno per uno, saltellando tra le gambe e scodinzolando. Il fumettista Jean Cabut le aveva portato una fetta di prosciutto per festeggiare la prima riunione dell’anno nuovo.

 

Dopo l’incursione dei due terroristi, la sopravvissuta Sigolene Vinson ha sentito “piccoli passi” nella stanza riunioni. Era Lila che si muoveva tra i corpi dei suoi amici defunti.

 

LA REDAZIONE DI CHARLIE HEBDO LA REDAZIONE DI CHARLIE HEBDO Jean Cabut Jean Cabut

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute