"BERLUSCONI? MI AVEVA INVITATO MA NON L'HO INCONTRATO PER EVITARE DI LEGGERE CHE QUELLI DEL BUNGA BUNGA SI ERANO RIUNITI" - EMILIO FEDE: "IL PASSO INDIETRO DEL CAV NELLA CORSA AL COLLE? IL SUO È STATO UN PASSO DI LATO. CASINI? NON CI CREDO. NON POSSO PENSARE A CASINI AL QUIRINALE DA SOBRIO, FORSE DA UBRIACO" - E POI DRAGHI, SALVINI, MELONI E LA STILETTATA A TAJANI E RONZULLI...

-

Condividi questo articolo


Luca Monticelli per "la Stampa"

 

FEDE BERLUSCONI 2 FEDE BERLUSCONI 2

«Berlusconi l'ho sentito la notte di Natale, mi aveva invitato ma ho declinato. Lui resta al centro della scena politica, anche se si è ritirato dalla corsa per il Quirinale». Emilio Fede, storico direttore del Tg4 ormai novantenne, risponde al telefono mentre dalla tv di casa si sente l'eco delle votazioni.

 

Condannato a quattro anni e mezzo nel 2019 nel processo Ruby bis, è tornato libero un mese fa grazie al differimento dell'esecuzione della pena a causa delle sue condizioni di salute e per l'età avanzata. «Con Berlusconi - dice - ho un rapporto fortissimo».

 

Perché non l'ha incontrato?

«Perché le cose si sono incasinate e già me li vedevo i titoloni dei giornali "ecco qua si ricongiungono quelli del Bunga Bunga"».

 

FEDE BERLUSCONI FEDE BERLUSCONI

Non faccia il modesto, quanto a titoli forti lei si è sempre difeso bene... Come l'avrebbe data la notizia del passo indietro del Cavaliere?

«C'è differenza tra passo indietro e passo di fianco, lo dico pur non avendo fatto il militare. Berlusconi ha fatto un passo di lato, testimoniando così che il Paese ha bisogno di solidità, non di pettegolezzi».

 

Cosa gli ha detto in quella telefonata a Natale?

«Che farà il bene dell'Italia anche fuori dal governo o lontano dal Quirinale».

 

Intanto è fuori dalla partita, né candidato né kingmaker.

«Io rimango berlusconiano, lui è comunque un protagonista. Quando è sceso in politica ha detto "voglio vivere in un Paese libero e democratico". E lo desidera ancora».

 

Salire al Colle però era il suo sogno, ne avete mai parlato?

emilio fede cade con berlusconi emilio fede cade con berlusconi

«Certo che ne abbiamo discusso, in un'altra epoca, quando ci vedevamo tutti i giorni e tutte le sere. Era un sogno "patriottico", com' è stata la sua discesa in campo».

 

Perché l'operazione "scoiattolo" portata avanti da Sgarbi per trovare i voti fuori dal centrodestra non ha funzionato?

«Io e Sgarbi siamo fraternamente amici, lui parla sempre bene di me, ma non ho voluto intromettermi perché se poi si viene a sapere che una cosa "l'ha detta Emilio Fede" diventa una notizia».

 

Quindi ha preferito non consigliarlo...

«Siccome adesso è pieno zeppo di consiglieri, io non do più consigli».

 

SILVIO BERLUSCONI EMILIO FEDE SILVIO BERLUSCONI EMILIO FEDE

A proposito di consiglieri, Antonio Tajani e Licia Ronzulli come hanno gestito la partita del Quirinale?

«Chi?».

Tajani e Ronzulli.

«Ahia ahia ahia...passiamo alla domanda di riserva».

 

 

Cosa ne pensa di Giorgia Meloni e Matteo Salvini?

«Io conosco molto bene Salvini, perché il giorno che ha chiuso una parte della sede della Lega di via Bellerio e ha annunciato di volerla vendere, ho preso la macchina, sono andato da Matteo e gli ho offerto il mio aiuto per la comunicazione, ovviamente gratis. Da allora siamo sempre stati in buoni rapporti».

 

E Giorgia Meloni?

«Chi è il leader della Meloni oggi? È Ignazio La Russa il leader di Fratelli d'Italia? (ride, ndr)».

 

FEDE BERLUSCONI 1 FEDE BERLUSCONI 1

Ma no, è Meloni la presidente del partito.

«Ah, beh devo dire che lei è molto intelligente e in gamba. Sta cercando di fare la destra democratica, è brava».

 

Casini al Quirinale?

«Non ci credo. Non posso pensare a Casini al Quirinale da sobrio, forse da ubriaco. Dopo Berlusconi, la persona di centrodestra più adatta sarebbe Elisabetta Casellati: una donna saggia. Aveva fatto bene Salvini a proporla».

 

EMILIO Fede EMILIO Fede

Torniamo a Draghi. Che idea si è fatto del premier?

«Non ho avuto occasione di conoscerlo, quando lui è entrato in gioco io ero già fuori da Mediaset. Mi sembra una persona seria, serena e con esperienza. Con Berlusconi ho parlato spesso di Draghi: lui l'ha voluto alla Bce perché ne ha una grande considerazione».

emilio fede con la faccia gonfia in tv emilio fede con la faccia gonfia in tv casini casini SILVIO BERLUSCONI EMILIO FEDE SILVIO BERLUSCONI EMILIO FEDE emilio fede emilio fede marysthell garcia polanco emilio fede marysthell garcia polanco emilio fede emilio fede emilio fede EMILIO FEDE LELE MORA EMILIO FEDE LELE MORA REALITI SCIO LELE MORA EMILIO FEDE ENRICO LUCCI CON MASCHERA DI BERLUSCONI REALITI SCIO LELE MORA EMILIO FEDE ENRICO LUCCI CON MASCHERA DI BERLUSCONI giovanni ciacci emilio fede instagram giovanni ciacci emilio fede instagram emilio fede e la drag burlesque ines rodriguez 5 emilio fede e la drag burlesque ines rodriguez 5 REALITI SCIO LELE MORA EMILIO FEDE ENRICO LUCCI REALITI SCIO LELE MORA EMILIO FEDE ENRICO LUCCI emilio fede luna berlusconi lory del santo giovanni ciacci domenico zambelli e amici a casa di riccardo signoretti emilio fede luna berlusconi lory del santo giovanni ciacci domenico zambelli e amici a casa di riccardo signoretti emilio fede a non e l arena emilio fede a non e l arena EMILIO FEDE - CHE FIGURA DI MERDA EMILIO FEDE - CHE FIGURA DI MERDA emilio fede la confessione 0 emilio fede la confessione 0 LA DIRETTA INSTAGRAM DI EMILIO FEDE LA DIRETTA INSTAGRAM DI EMILIO FEDE EMILIO FEDE EMILIO FEDE emilio fede foto di bacco emilio fede foto di bacco

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

SIAMO ALLE SOLITE: I TEDESCHI BLOCCANO L’INTESA SUI DAZI AL PETROLIO RUSSO! - IL GOVERNO DI BERLINO È SCETTICO (EUFEMISMO) RISPETTO ALLA PROPOSTA AMERICANA, PORTATA DAL SEGRETARIO AL TESORO USA, JANET YELLEN, AL G7 DEI MINISTRI DELLE FINENZE - È STATA LA STESSA YELLEN AD AMMETTERE: “NON È EMERSA UNA STRATEGIA CHIARA SUI DAZI” - LO STALLO CONTINUA ANCHE IN EUROPA, CON L’UNGHERIA CHE SI OPPONE AL SESTO ROUND DI SANZIONI CHE COLPIREBBERO IL GREGGIO (E SCHOLZ NON È COSÌ DISPIACIUTO)

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute