"LA BOLLA DEI CONTENUTI È SCOPPIATA. E NETFLIX HA PRESO ATTO CHE LA CRESCITA DEGLI ABBONAMENTI NON È INFINITA" - MARIAROSA MANCUSO: "NON VI SARÀ SFUGGITO CHE "LE SERIE SCRITTE BENE COME I ROMANZI E MEGLIO DEI FILM" SONO SEMPRE PIÙ DIFFICILI DA TROVARE. È PERCHÉ DENTRO NETFLIX È SCOPPIATA UNA GUERRA, FRA TED SARANDOS E LA SUA VICE CINDY HOLLAND. HOLLAND CREDEVA NEI GRANDI PROGETTI, IN TERMINI DI QUALITÀ E DI BUDGET. SARANDOS VOLEVA INDIRIZZARE IL FUTURO DI NETFLIX PER UN PUBBLICO PIÙ AMPIO. VI RICORDA QUALCOSA? E' LA TELEVISIONE DA CUI VOLEVAMO SCAPPARE, QUELLA PER CUI CI SIAMO ABBONATI A NETFLIX…"

-

Condividi questo articolo


Mariarosa Mancuso per “Il Foglio”

 

netflix netflix

La bolla dei contenuti streaming è scoppiata? Se ne parla da un po', qualcuno dice che sta arrivando, Martha Kauffman sostiene che è già scoppiata. Crediamo a Mrs Kauffmann, showrunner per i 94 episodi di "Grace & Frankie", con Jane Fonda e Lily Tomlin. Le mature signore vengono piantate dai mariti di una vita, che da molti anni si amano in segreto e all'inizio delle 7 stagioni hanno deciso di convolare a nozze. Mollando la moglie snob e la moglie hippie: quando Jane eternamente a dieta ordina "per me solo una vodka" la ruspante Lily le sussurra nell'orecchio "patate".

 

ted sarandos ted sarandos

La bolla dei contenuti è scoppiata. E Netflix ha preso atto che la crescita degli abbonamenti non è infinita. Il capo Ted Sarandos aveva detto "come rivale abbiamo solo il sonno". Quel tempo felice e spensierato è finito, ben prima della guerra, e dell'inflazione. Adesso bisogna vedersela con la concorrenza vera: le altre piattaforme streaming. Sono in tante a contendersi la nostra attenzione e i nostri portafogli. Mentre gioiscono per i cattivi risultati di Netflix, e scacciano l'orribile verità: non è che poi succede anche a me?

 

NETFLIX NETFLIX

In un mondo perfetto tutto questo sgomitare dovrebbe fare scendere i prezzi e migliorare l'offerta. I film e le serie - a chiamarli così già lo spettatore si rassicura - sono narrazioni articolate con una forma. I contenuti sono come l'acqua che esce dal rubinetto e prende la forma del contenitore (pessimo esempio, di questi tempi, ma rende l'idea). Non vi sarà sfuggito che "le serie scritte bene come i romanzi e meglio dei film" sono sempre più difficili da trovare.

 

cindy holland ted sarandos 1 cindy holland ted sarandos 1

Non è perché ne abbiamo viste troppe. E' perché dentro Netflix è scoppiata una guerra, fra Ted Sarandos e la sua vice Cindy Holland (che dopo 16 anni di servizio nel 2020 ha lasciato l'azienda). Cindy Holland credeva nei grandi progetti, in termini di qualità e di budget, con certo gusto per il rischio. Ora sembra facile, ma dietro lo strepitoso successo di "Stranger Things" c'è un duro lavoro, e non tutti - prima - capiscono il potenziale. Non era ovvio che gli anni 80 e il paranormale sarebbero diventati una macchina per vincere premi.

la serie tv la regina degli scacchi la serie tv la regina degli scacchi

 

La rottura si è consumata su "La regina degli scacchi", miniserie considerata da Sarandos troppo costosa e di nicchia. Voleva indirizzare il futuro di Netflix nella direzione opposta. "Walmart-ization", dal nome dei grandi magazzini popolari, caratterizzati dai prezzi all'osso. Niente più film e serie originali (anche nel senso dell'ideazione), quindi brillanti e costosi.

 

Netflix Netflix

Nel gergo aziendale che cerca di mettere una pezza sulla dolorosa verità, contenuti "broader": per un pubblico più ampio, volendo usare un termine tecnico "generalisti". Vi ricorda qualcosa? E' la televisione da cui volevamo scappare, quella per cui ci siamo abbonati a Netflix (e a molte altre piattaforme).

 

Un'inchiesta sull'Hollywood Reporter rivela che Cindy Holland faceva anche il duro mestiere (caduto in disuso, se ne vedono i risultati) di produttrice: seguiva sceneggiatori e registi durante lo sviluppo di un'idea. I maligni sostenevano che Ted Sarandos fosse più bravo a fare il capo delle cheerleader che a scegliere (insulto definitivo, per chi deve appunto dire sì a un progetto e no a un altro).

 

Netflix Netflix

La guerra è diventata una guerra di dame. Ted Sarandos ha assunto (e strapagato - 18 milioni di dollari all'anno) Baja Bajaria, americana di origini indiane. Prima mossa, comprare dalla concorrenza la serie "You" (il bel corteggiatore assassino, ricordate?) che Cindy Holland non aveva voluto e su Netflix è piaciuta. Tutti possono sbagliare. Resta il fatto che i buoni investimenti si fanno sulle idee originali, scartando le brutte copie.

MARIAROSA MANCUSO MARIAROSA MANCUSO

ted sarandos ted sarandos cindy holland cindy holland cindy holland ted sarandos 2 cindy holland ted sarandos 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

IL CINEMA DEI GIUSTI – LA VERA STORIA DI “GOLA PROFONDA” A 50 ANNI DALLA SUA USCITA NEI CINEMA D’AMERICA - LINDA LOVELACE RIVELO’ UNA CAPACITÀ FUORI DAL COMUNE, DA MANGIATRICE DI SPADE, PER IL RAPPORTO ORALE. COME RACCONTA LO STESSO GERARD DAMIANO: “LINDA MI HA SBALORDITO QUANDO HA COMINCIATO A SUCCHIARE HARRY, FACENDO IL SUO TRUCCO DA GOLA PROFONDA. HARRY ERA SERIAMENTE BEN DOTATO DI NATURA. MA NON AVEVO MAI VISTO QUALCUNO CHE INGOIASSE UN PISELLO COSÌ IN PROFONDITÀ” – IL FILM FU GIRATO COI SOLDI DI UNA FAMIGLIA MAFIOSA E INCASSERÀ QUALCOSA COME (FORSE) 100 MILIONI DI DOLLARI…

politica

business

MILLERI, OGGI E DOMANI – SARÀ L’AMMINISTRATORE DELEGATO DI ESSILUX, FRANCESCO MILLERI, IL GARANTE DELLA CONTINUITÀ NELL’IMPERO DI DEL VECCHIO: DIVENTERÀ ANCHE PRESIDENTE DEL COLOSSO DELLE LENTI – LO SCHEMA DELLA SUCCESSIONE ERA STATO PREPARATO PER TEMPO DAL PAPERONE DI AGORDO: IERI È STATO COOPTATO NEL CDA DI ESSILOR-LUXOTTICA ANCHE MARIO NOTARI – LA HOLDING DELFIN È BLINDATA DAI DISSIDI TRA I FIGLI DI DEL VECCHIO, CHE HANNO CIASCUNO IL 12,5%:  PER LA VENDITA A UN SOCIO ESTERNO SERVE L’88% DEL CAPITALE, PRATICAMENTE L’UNANIMITÀ – I NODI MEDIOBANCA E GENERALI

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO PALLONARO - SI STAVA MEGLIO QUANDO C'ERA MATARRESE? L'EX PRESIDENTE DELLA SERIE A E DELLA FIGC HA PRESENTATO AL SALONE D'ONORE DEL CONI IL SUO LIBRO "E ADESSO PARLO IO": "SONO RATTRISTATO NEL CONSTATARE IL MOMENTO CRITICO CHE STA VIVENDO IL CALCIO ITALIANO. NON VOGLIO FARE PROCESSI, MA VI SIETE INCATTIVITI" - AD ASCOLTARLO C'ERANO I PRESIDENTI DELLA LAZIO, CLAUDIO LOTITO, E DELLA LEGA DI A, LORENZO CASINI. PRESENTI ANCHE GABRIELE GRAVINA, LUCA PANCALLI, VITO COZZOLI, GIANCARLO ABETE E FRANCESCO GHIRELLI, OLTRE AL PADRONE DI CASA GIOVANNI MALAGÒ E… - FOTO

viaggi

salute

CHI SONO I RICOVERATI IN TERAPIA INTENSIVA DELLA NUOVA ONDATA DI COVID? HANNO IN MEDIA PIÙ DI 75 ANNI, NOVE VOLTE SU DIECI SONO VACCINATI CON ALMENO DUE DOSI E OTTO SU DIECI SONO RICOVERATI IN INTENSIVA PER “ALTRO” – I PAZIENTI CON POLMONITE SONO MOLTO RARI E LA GRANDE MAGGIORANZA ARRIVA PER ALTRE PATOLOGIE CHE COMPROMETTONO LE FUNZIONI VITALI, COME ICTUS, IPERTENSIONE POLMONARE, INSUFFICIENZA CARDIACA O TRAUMI E INTERVENTI: IN CERTI CASI IL VIRUS FAVORISCE GLI SCOMPENSI E…