"STRISCIA" RESISTE AL POLITICAMENTE CORRETTO - "LA DENUNCIA FA PIU' RIDERE DEL SIPARIETTO DI HUNZIKER-SCOTTI", ANTONIO RICCI NON CHIEDE SCUSA PER LA GAG SUI CINESI: "SIAMO E RESTEREMO UNA TRASMISSIONE SATIRICA E COME TALE POLITICAMENTE SCORRETTA..." - MICHELLE HUNZIKER E GERRY SCOTTI SONO STATI MINACCIATI DI MORTE DOPO LA PUNTATA E HANNO CHIESTO SCUSA (PERCHE'?)

-

Condividi questo articolo


scotti hunziker scotti hunziker

(ANSA) "Come ha detto qualcuno, la denuncia fa più ridere del siparietto improvvisato dai due conduttori. Striscia non chiede scusa perchè è,e resterà, una trasmissione satirica e, come le trasmissioni satiriche e comiche di tutto il mondo, politicamente scorretta. Scorretta, ma non quanto le iniziative pretestuose di chi pensa di ricattare aziende e marchi internazionali". Così l'ufficio stampa di Striscia la Notizia in merito alle polemiche sorte dopo la puntata di lunedì 12 aprile quando lanciando un servizio sulla sede Rai a Pechino, Michelle Hunziker e Gerry Scotti hanno mimato gli occhi a mandorla pronunciando la lettera "elle" al posto della "erre". I due conduttori in un'intervista a "Il Corriere della Sera" hanno chiesto scusa dicendosi allibiti per gli insulti e le minacce subite a seguito della puntata

antonio ricci antonio ricci ANTONIO RICCI ANTONIO RICCI

GERRY SCOTTI MICHELLE HUNZIKER GERRY SCOTTI MICHELLE HUNZIKER scotti hunziker 9 scotti hunziker 9 gerry scotti conciato da tomaso trussardi con michelle hunziker gerry scotti conciato da tomaso trussardi con michelle hunziker

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

“PIO E AMEDEO SONO DUE MALEDUCATI, NON LI HO TIRATI SU IN MACCHINA PERCHÉ NON LI HO RICONOSCIUTI” – CECCHI PAONE SCATENATO A “LA ZANZARA”: “INCITANO ALLA MORTIFICAZIONE DI CHI NON HA STRUMENTI DI DIFESA. FROCIO E FINOCCHIO A ME NON FANNO IMPRESSIONE MA PER UN RAGAZZINO DI UN PAESINO SPERDUTO È UNA FERITA NELL’ANIMA” – “L’OMOFOBIA È COME L'ANTISEMITISMO, SALVINI E MELONI SONO DUE OMOFOBI, SONO LIBERTICIDI. HO APPENA RICEVUTO UN MESSAGGIO DA UN RAGAZZINO CHE MI DICE…”

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute