LA RAI GIALLOVERDE SI SCALDA PER LE ELEZIONI - IN STAND BY LA STRISCIA DOPO IL TG1 CHE DOVEVA ANDARE ALLA MAGLIE: SI PARLA DI MARIO GIORDANO (IDEA DI MARCELLO FOA), MA CI SAREBBERO PROBLEMI ECONOMICI - PARTE INVECE QUELLA DOPO IL TG2, PURE QUELLA SFIDERÀ GRUBER E PALOMBELLI. ALLA CONDUZIONE FRANCESCA ROMANA ELISEI, CHE DOVEVA DEBUTTARE CON DI BATTISTA MA AVRÀ INVECE LA MELONI (E DIBBA IN STUDIO PIÙ AVANTI)

-

Condividi questo articolo

 

1 - RAI GIALLOVERDE, IDEA GIORDANO PER LA STRISCIA CHE FU DI BIAGI

Laura Rio per “il Giornale

 

Non si può dire che lui non sia dalla parte della gente. Del popolo. Decine di trasmissioni condotte e libri vergati sulle malefatte dell' élite contro i «poveri» cittadini sono lì a dimostrarlo. Dunque, se i vertici Rai decidessero di affidare a Mario Giordano la conduzione della striscia quotidiana di approfondimento post Tg1, sarebbero certamente coerenti con la loro nuova linea editoriale.

 

MARIO GIORDANO MARIO GIORDANO

E con quella politica dell' attuale maggioranza gialloverde. Certo, che, poi, questa scelta sia garanzia di pluralismo, come si conviene ed è obbligatorio per la televisione di stato, sarà tutto da vedere. Mario Giordano, ex direttore del Tg4, di Studio Aperto, del Giornale, di NewsMediaset, di VideoNews, è in corsa per prendere quello spazio che un tempo fu di Enzo Biagi. Un programma molto importante perché va in onda appena dopo il Tg1 delle venti (e prima del game Soliti ignoti) e, dunque, può veicolare un certo tipo di pensiero e di interpretazione politica a milioni di spettatori.

 

Per quel posto era in pole position fino a qualche giorno Maria Giovanna Maglie, giornalista ex dipendente Rai, vicina a Salvini, ma l' opposizione interna da parte dei grillini ha fatto abbassare le sue quotazioni.

maria giovanna maglie maria giovanna maglie

 

Giordano, allo stato attuale, guida una striscia quotidiana su Rete4 alle 19,30, Fuori dal coro, una sorta di «compensazione» per gli incarichi che ha dovuto lasciare. Si narra che l' azienda di Cologno non abbia gradito la «deriva» populista degli ultimi anni. Infatti nella nuova stagione ha preferito intraprendere una linea informativa più soft, com' è la Rete4 di prima serata in questo momento. Dunque, Giordano passerebbe da un' azienda in cui non ha più una collocazione forte a un' altra che gli darebbe un' enorme importanza. Paradossi dell' epoca penta-leghista...

 

Comunque, per ora, Giordano è solo un candidato. Al vaglio ci sono altri nomi.

Intanto anche Raidue inaugura la sua striscia quotidiana di approfondimento post Tg2: da lunedì, dalle 21 alle 21,20, con Francesca Romana Elisei in conduzione.

peter gomez peter gomez

Insomma, una striscia a testa non fa male a nessuno, populisti o leghisti che siano.

 

 

2 - IN STAND BY LA STRISCIA DOPO IL TG1

Dal “Corriere della Sera

 

Resta in standby la striscia informativa che la direttrice di rete Teresa De Santis vorrebbe far partire dopo il Tg1 . È caccia al conduttore, ma il nodo non si sblocca. L' ultima ipotesi, dopo l' idea di un tandem alternato tra Maria Giovanna Maglie e Peter Gomez, al momento tramontata, è quella di Mario Giordano. Il giornalista però, oltre a essere un volto di Mediaset (per questo non proprio gradito al M5S), avrebbe richieste non compatibili con il budget della trasmissione. La scelta potrebbe dunque ricadere su un giornalista interno del Tg1 , vicino alla Lega, ma non inviso a 5 Stelle, consapevoli dell' importanza strategica di un programma in quella collocazione, su quella rete, per evitare che il divario nei sondaggi con l' alleato di governo aumenti, in vista delle elezioni europee.

 

FRANCESCA ROMANA ELISEI FRANCESCA ROMANA ELISEI

 

3 - TG2 POST, LA STRISCIA CHE SFIDA GRUBER E PALOMBELLI

Da “il Messaggero

 

Parte su Rai2 Tg2 Post, che andrà in onda dal lunedì al venerdì dalle 21 alle 21,20.

Alla conduzione della striscia, che farà concorrenza a Otto e Mezzo di Lilli Gruber e Stasera Italia di Barbara Palombelli, ci sarà Francesca Romana Elisei fino al mese di giugno.

 

D'estate poi alla conduzione ci sarà un' altra risorsa interna, Maria Antonietta Spadorcia. Il direttore del Tg2, Gennaro Sangiuliano, ha ricordato il senso del programma, citando Gobetti e Prezzolini: «Noi non la beviamo, non ci iscriviamo a tesi precostituite, andiamo all' essenza delle cose». «Il format è semplice - ha spiegato il giornalista -. Ci sarà un punto fatto da me o da altri capi redattori per cristallizzare i termini della problematica in discussione. Io aprirò il punto citando e parafrasando Amendola: L' Europa come oggi non ci piace». Nella prima puntata doveva essere ospite Alessandro Di Battista, che per altri impegni sarà però in studio martedì o mercoledì.

barbara palombelli stasera italia barbara palombelli stasera italia

 

All' esordio ci sarà Giorgia Meloni, poi nelle altre puntate Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Maurizio Landini.

Nel programma sono previste anche delle finestre in tempo reale con gli inviati del Tg2.

nicola mercurio maria antonietta spadorcia nicola mercurio maria antonietta spadorcia lilli gruber otto e mezzo lilli gruber otto e mezzo

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute