RICCI ACUMINATI: “BOLDI? DECOTTO. SOSTIENE DI AVER INVENTATO 'STRISCIA?' STRANO CHE LO SCOPRA DOPO 34 ANNI, MA LUI È SEMPRE IN RITARDO - IL POLITICAMENTE CORRETTO MI OFFENDE NEL PROFONDO: LA GAG SUI CINESI? HO DENUNCIATO DIET PRADA. MICHELLE HUNZIKER NON C’ENTRAVA NIENTE MA L‘HANNO ATTACCATA PERCHÉ È LA MOGLIE DI TRUSSARDI. VOLEVO FAR FARE UNA GAG A GERRY SCOTTI IN CUI SI DICEVA CHE LUI AVEVA MANGIATO IL CANE, POI LUI…" - LE NUOVE VELINE, LA BORDATA ALLA D’URSO, IL COVID E L’IRONIA SU ZANGRILLO

-

Condividi questo articolo


Renato Franco per corriere.it

 

antonio ricci 19 antonio ricci 19

Torna Striscia la notizia (da lunedì su Canale 5) e torna Antonio Ricci, che parla di rado, ma quando parla difficile passi inosservato. Massimo Boldi in una recente intervista aveva sostenuto di essere lui l’inventore del tg satirico. Ricci sfodera il suo miglior sorriso per rispondere, ma le parole sono fiamme: «Strano che lo scopra dopo 34 anni, ma del resto lui è così, sempre in ritardo.

 

A lui voglio bene come a quello zio un po’ così che c’è in tutte le famiglie. Del resto ha sempre fatto ridere perché è decotto, ma non ha una vis, ed è il suo bello, la sua non è una comicità ragionata, non è una questione preparata, ma è una capacità estemporanea». Gli aggettivi che usa sono altri, ma il senso è ben chiaro: guai a toccare la sua creatura che riparte da una doppia novità: nuova la coppia di conduttori (Vanessa Incontrada e Alessandro Siani, «li ho scelti perché questa volta volevo vincere facile»); nuova la coppia di Veline (la mora Giulia Pelagatti e la bionda Talisa Ravagnani).

 

RICCI STRISCIA RICCI STRISCIA

Ricci ragiona molto sul politicamente corretto. Lo spunto è la polemica che nella scorsa edizione aveva coinvolto Gerry Scotti e Michelle Hunziker, accusati di razzismo per aver ironizzato sugli occhi a mandorla dei cinesi e scherzato sulla loro pronuncia. Ricci prima usa la leva del paradosso:

 

«Il politicamente corretto mi offende nel profondo, sono io che vorrei essere tutelato. Voi offendete la mia religione che prevede la satira. La satira, lo dice il termine stesso, è esagerazione. Ci offendono se ci vogliono limitare nella nostra libertà; così offendono le nostre divinità». Poi diventa serio: «Striscia non ha chiesto scusa, anzi abbiamo denunciato Diet Prada (un account Instagram che si occupa di moda e che aveva contribuito a rendere la protesta virale, ndr):

 

boldi ricci boldi ricci

un giudice dovrà giudicare il loro comportamento strumentale, perché a loro interessa stroncare i brand italiani. Lo avevano fatto con Dolce e Gabbana e poi lo hanno fatto con Trussardi, attraverso Michelle Hunziker (moglie di Tomaso Trussardi, ndr). Quella degli occhi a mandorla era una parodia bambinesca. La nostra linea non può essere quella di abbassare la testa: la libertà di prendere in giro è una libertà fondamentale».

 

Ricci racconta anche la sua esperienza ravvicinata con il Covid: «Ero con le cannule della respirazione nel naso e di fianco a me moriva una persona. Ma la forza che avevo quando ero in ospedale era enorme, volevo masticare le flebo; non volevo dargliela vinta a sta bestia». L’ironia poi prende il sopravvento: «Quando ho iniziato ad avere i primi sintomi sono fuggito da Milano e sono andato ad Albenga, avevo paura di incontrare Zangrillo...».

 

RICCI

Da liberoquotidiano.it

 

tomaso trussardi michelle hunziker tomaso trussardi michelle hunziker

L'ideatore di Striscia annuncia di aver "denunciato Diet Prada per quel casino che ci hanno fatto sugli occhietti dei cinesi, per cui un giudice dovrà giudicare il comportamento di Diet Prada che è stato strumentale perché l’attacco non era a Striscia ma a una casa di moda.

 

Michelle non c’entrava niente ma l‘hanno attaccata perché è la moglie di Trussardi. Una settimana prima che a Gerry e Michelle venisse in mente di fare gli occhietti, una cosa bambinesca, su Rai 1 era andata in onda una cosa sui cinesi sulla quale Diet Prada non è intervenuta". Quindi Ricci rivela un ultimo aneddoto: "Il giorno dopo la polemica sui cinesi volevo far fare una gag a Gerry Scotti in cui si diceva che lui aveva mangiato il cane, poi lui non se l’è sentita”.

tomaso trussardi e michelle hunziker tomaso trussardi e michelle hunziker

 

 

 

 

RICCI

Da liberoquotidiano.it

 

“La figura delle veline ha una sua valenza provocatoria, crea dibattito": Antonio Ricci ha acceso i riflettori sulla nuova edizione di Striscia la Notizia, che partirà lunedì 27 settembre su Canale 5 con la conduzione di Alessandro Siani e Vanessa Incontrada. Nel corso della conferenza stampa, sono state presentate anche le due nuove veline, che dopo ben quattro anni sostituiranno Shaila e Mikaela. Si tratta di Giulia Pelagatti e Talisa Ravagnani, ex concorrenti di Amici.

 

 

Proprio parlando della loro figura, il padre del tg satirico di Canale 5 ha detto: "Hanno la loro funzione, è chiaro che negli anni ci sono state veline rimaste più nell’immaginario di altre ma questo riguarda tutti. Spesso questo riguarda anche le scelte che hanno fatto dopo". Poi ha sottolineato: "Noi non abbiamo mai fatto scandalo con le veline, non è mai successo un casino con una velina. Questo perché il nostro è un ambiente familiare dove noi cerchiamo di tutelare queste ragazze giovani, mai minorenni. Sono ballerine, grazie anche alla nostra coreografa”.

 

 

GIULIA PELAGATTI TALISA RAVAGNANI GIULIA PELAGATTI TALISA RAVAGNANI

 

Durante la presentazione delle veline, come riporta il sito di Davide Maggio, la prima a rompere il ghiaccio è stata Talisa: “Il mio nome ha un’origine latina, vuol dire nobiltà”. Giulia invece ha detto: “Siamo state accolte molto bene, con grande entusiasmo. Le persone che lavorano qui ci trasmettono una grande energia. Siamo entrambe onorate, non vediamo l’ora di iniziare”. Ancora Talisa: “Mi aspetto di crescere come artista e come persona”. A un certo punto Ricci ha scherzato con Giulia: “La Barbara D’Urso che è in me vede che potresti piangere dall’emozione“.

diet prada 4 diet prada 4 giulia pelagatti talisa ravagnani veline 2 giulia pelagatti talisa ravagnani veline 2 giulia pelagatti 10 giulia pelagatti 10 talisa ravagnani 1 talisa ravagnani 1 talisa ravagnani 4 talisa ravagnani 4 giulia pelagatti talisa ravagnani veline 1 giulia pelagatti talisa ravagnani veline 1 talisa ravagnani 3 talisa ravagnani 3 talisa ravagnani 2 talisa ravagnani 2 giulia pelagatti 2 giulia pelagatti 2 talisa ravagnani 7 talisa ravagnani 7 giulia pelagatti 9 giulia pelagatti 9 giulia pelagatti 8 giulia pelagatti 8 giulia pelagatti 6 giulia pelagatti 6 giulia pelagatti 7 giulia pelagatti 7 giulia pelagatti 12 giulia pelagatti 12 giulia pelagatti 11 giulia pelagatti 11 giulia pelagatti 5 giulia pelagatti 5 giulia pelagatti 13 giulia pelagatti 13 giulia pelagatti 4 giulia pelagatti 4 talisa ravagnani 4 talisa ravagnani 4 giulia pelagatti 1 giulia pelagatti 1 giulia pelagatti 3 giulia pelagatti 3 account di diet prada account di diet prada

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

DOVE VAI IN VACANZA? A GRADO! – LO STORICO DELL'ARTE LUIGI FICACCI: "PROPRIO DOVE L’ADRIATICO SI CONCLUDE IN UNA LAGUNA SI POSSONO RINTRACCIARE I CARATTERI DELLA PIÙ ELEVATA CIVILTÀ BIZANTINA, IN UN AVORIO CONSERVATO AL BRITISH MUSEUM. E’ MOLTO PROBABILE CHE NEL VII SECOLO, QUELLA TAVOLETTA VENISSE ESEGUITA E INSERITA IN UNA CATTEDRA VESCOVILE EBURNEA, DEDICATA ALL’APOSTOLO PIETRO – E POI LA CATTEDRALE DI SANT'EUFEMIA, LA BELLISSIMA CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE, IL CAMPO DEI PATRIARCHI, UN ORGANISMO URBANO CHE…" - VIDEO

salute