LA TORINO DEI GIUSTI - BEN VENGA L'OTTIMO, ESAUSTIVO, PIENO DI MUSICA, "IL TOCCO DI PIERO" DI MASSIMO MARTELLA, SU PIERO UMILIANI, GENIALE E PROLIFICO COMPOSITORE DI MUSICA DA CINEMA E AUTORE DI OLTRE 150 COLONNE SONORE, OLTRE CHE GRANDE PIANISTA E MUSICISTA JAZZ - LA PRESENZA DELLE FIGLIE E DELLA MOGLIE DEL COMPOSITORE E DEL SUO COLLABORATORE STORICO TRASFORMA IL FILM IN UNA INCREDIBILE JAM SESSION - UN'OPERA IMPORTANTE E DI GRANDE INTERESSE PER STUDIOSI E APPASSIONATI… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


Marco Giusti per Dagospia

 

Il tocco di Piero ritratto di umiliani. Il tocco di Piero ritratto di umiliani.

Mancava, tra tanti recuperi e documentari sul cinema, un bel lavoro su Piero Umiliani, geniale e prolifico compositore di musica da cinema, autore di qualcosa come oltre 150 colonne sonore, oltre che grande pianista e musicista jazz. Ben venga quindi questo ottimo, esaustivo, pieno di musica e soprattutto di musica jazz "Il tocco di Piero" di Massimo Martella, presentato oggi a Torino che vanta la presenza delle figlie e della moglie del compositore e la presenza del suo collaboratore storico Enrico Pieranunzi che trasforma il film in una incredibile jam sessione sulle musiche celebri di Umiliani.

Il tocco di Piero ritratto di umiliani. Il tocco di Piero ritratto di umiliani.

 

Anche se non può vantare, come in "Ennio" di Giuseppe Tornatore, la presenza continua e precisa dello stesso compositore, Umiliani è scomparso una ventina d'anni fa, la parte di ricostruzione musicale rende il documentario un'opera importante e di grande interesse per studiosi e appassionati.

Il tocco di Piero ritratto di umiliani. Il tocco di Piero ritratto di umiliani.

 

Anche perché Umiliani con "I soliti ignoti" e "L'audacia colpo dei soliti ignoti" è stato il primo compositore italiano a portare il jazz nel nostro cinema, a usarlo come sound psicologico dei personaggi. Legandosi a personaggi celebri,  come Vittorio Gassman, che seguirà in tv con "Il mattatore", con Chet Baker, trombettista meraviglioso, che seguirà in "Urlatori alla sbarra"  con Nino Manfredi, che ritroveranno "A cavallo della tigre" di Luigi Comencini.

 

Il tocco di Piero ritratto di umiliani. Il tocco di Piero ritratto di umiliani.

Senza pensare alla sua collaborazione con Laura Betti per la sua versione cantante dei poeti e letterati italiani  che ci darà canzoni del calibro di "Il valzer della toppa" e"Macri' Teresa", scritte da Pier Paolo Pasolini, "Piero" di Ercole Patti, riunite per tre celebri spettacoli e dischi dove il direttore musicale e' proprio Umiliani. La sua stagione più ricca è ovviamente quella degli anni' 60, così piena di sperimentazioni e di collaborazioni stimolanti.

 

Il tocco di Piero ritratto di umiliani. Il tocco di Piero ritratto di umiliani.

Compose anche molte musiche per i film di Franchi e Ingrassia. Senza pensare a un'invenzione favolosa come la celebre "Mana Mana" che lo rese immortale, inserita in un mondo movie birichino, "Svezia, inferno e paradiso" di Luigi Scattini, ma che diventò poi un tormentone degno del Muppet Show.

Il tocco di Piero ritratto di umiliani. Il tocco di Piero ritratto di umiliani. Il tocco di Piero ritratto di umiliani. Il tocco di Piero ritratto di umiliani.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DAGOREPORT – GIORGIA MELONI HA DECISO DI TAGLIARE DEFINITIVAMENTE LE VECCHIE RADICI (EURO-SCETTICISMO E SOVRANISMO): STA TRATTANDO UN’ALLEANZA TRA IL SUO GRUPPO ECR, CONSERVATORI E RIFORMISTI, E IL PPE IN VISTA DELLE ELEZIONI EUROPEE DEL 2024 – A NEGOZIARE CON BRUXELLES CI PENSA IL MINISTRO DEGLI ESTERI, ANTONIO TAJANI, GRANDE AMICO DEL PRESIDENTE DEL PPE MANFRED WEBER (BERLUSCONI, CHE SOGNAVA DI TRAGHETTARE GLI EX MISSINI NEL SALOTTO DEMOCRATICO EUROPEO, E' STATO SCAVALCATO) - NUOVO RAPPORTO TRA GIORGIA E URSULA CHE SOGNA LA RICONFERMA COME PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE – L’OSTACOLO POLACCO E I SOCIALISTI FIACCATI DAL QATARGATE

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALISSIMO A MISURA DUOMO - PORTALUPPI CHIAMA, MILANO RISPONDE! IN CINQUECENTO SI SONO SCAPICOLLATI PER FESTEGGIARE L’USCITA DEL LIBRO ‘’PIERO PORTALUPPI’’, L’ARCHITETTO CHE HA CAMBIATO CON I SUOI LAVORI LA FACCIA DELLA CAPITALE LOMBARDA - IN CASA DEGLI ATELLANI, IL GIOIELLO RINASCIMENTALE TRASFORMATO UN SECOLO FA DA PORTALUPPI, PIERO MARANGHI, CURATORE DELL’OPERA, HA ACCOLTO GIBERTO ARRIVABENE E BIANCA D’AOSTA, TOMMASO SACCHI E CHIARA BAZOLI, NICOLA PORRO E STEFANO BARTEZZAGHI, VERONICA ETRO E MARCO BALICH, BARNABA FORNASETTI E MICHELA MORO…

viaggi

salute