LA VENEZIA DEI GIUSTI – IL CELEBRATISSIMO FLORIAN ZELLER SARÀ ANCHE UN GENIO, MA NEMMENO UN VECCHIO SCENEGGIATORE DI Z MOVIE COME PIERO REGNOLI AVREBBE SISTEMATO UN FUCILE DA CACCIA DIETRO LA LAVATRICE DEL BAGNO DOVE ABITA UN FIGLIO SEDICENNE FORTEMENTE DISTURBATO. NON È UNO SPOILER: GRAN PARTE DI QUESTO "THE SON" È COSTRUITO SULLA TENSIONE CHE IL DISTURBATO RAGAZZO DISTRIBUISCE TRA CASA DELLA MAMMA E QUELLA DEL PADRE – HUGH JACKMAN SE LA CAVA, MA È SURCLASSATO DA LAURA DERN E UNA MAGISTRALE VANESSA KIRBY. PER NON PARLARE DI ANTHONY HOPKINS… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

 

Marco Giusti per Dagospia

 

hugh jackman vanessa kirby the son hugh jackman vanessa kirby the son

Sarà un genio questo celebratissimo drammaturgo e regista Florian Zeller, ma nemmeno un vecchio sceneggiatore di z movie come Piero Regnoli avrebbe sistemato un fucile da caccia dietro la lavatrice del bagno dove abita un figlio sedicenne minorenne fortemente disturbato.

 

Non è uno spoiler, visto che gran parte di questo "The Son" diretto da Florian Zeller e scritto con Christopher Hampton, che segue il più riuscito e fortunato "The Father", che aveva una scrittura più originale, è costruito appunto sulla tensione che il disturbato ragazzo Nicholas, Zen Mcgrath, distribuisce tra casa della mamma architetta divorziata Kate, Laura Dern, e quella del padre, avvocato che sta per entrare in politica Peter, Hugh Jackman, che si è risposato con la bella e comprensiva Vanessa Kirby e con la quale ha da poco fatto un figlio, Theo.

the son di florian zeller the son di florian zeller

 

Visto che Nicholas, che vive a casa della mamma, dà brutti segni di malessere e chiede aiuto al padre, Peter, malgrado la nuova famiglia e gli impegni per la campagna elettorali che lonportano a Washington. Le cose migliorano? See... mettiamoci anche le accuse che Nicholas rivolge al padre, la scarsa simpatia per la nuova compagna di Peter, e la grande scena del vecchio padre di Peter cuore di pietra e portafoglio gonfio, un Anthony Hopkins magistrale, che spiega al figlio la dura legge delle famiglie come la loro con padre stronzo. Quando vuoi incominciare a crescere? Gli fa. Ecco.

 

the son the son

Almeno così il titolo potrebbe suonare bene anche per i padri. Ma questo non porta a uno scivolamento politico o sociale del film, che si rinchiude nella dimensione del polpettone drammatico della famiglia dove si perde più tempo a chiedere come va? come stai? stai migliorando? che arrivare ai fatti.

 

hugh jackman the son hugh jackman the son

In un ruolo insolito Hugh Jackman ha poche espressioni ma se la cava, benché sia surclassato dalle ragazze, Laura Dern che ripete il ruolo di ansiosa di sempre e una magistrale Vanessa Kirby. Per non parlare di Anthony Hopkins nella scena che vale il prezzo del biglietto. Possibilità di premi? Non credo.

zen mcgrath, laura dern, florian zeller, hugh jackman, vanessa kirby zen mcgrath, laura dern, florian zeller, hugh jackman, vanessa kirby laura dern laura dern hugh jackman hugh jackman hugh jackman. hugh jackman. hugh jackman, vanessa kirby hugh jackman, vanessa kirby hugh jackman e vanessa kirby hugh jackman e vanessa kirby hugh jackman hugh jackman florian zeller florian zeller vanessa kirby vanessa kirby

florian zeller florian zeller the son di florian zeller the son di florian zeller hugh jackman florian zeller hugh jackman florian zeller

 

Condividi questo articolo

media e tv

GRANDE BORDELLO! GINEVRA, TU QUOQUE: E’ STATA CACCIATA DALLA CASA DEL GRANDE FRATELLO LA LAMBORGHINI. CON UNA STORIA DI BULLISMO ALLE SPALLE AVEVA DETTO CHE ERA GIUSTO CHE MARCO BELLAVIA VENISSE BULLIZZATO! ANCHE CIACCI ELIMINATO A FUROR DI POPOLO – IL PRIMO BACIO AL “GF VIP” E’ TRA DUE UOMINI (MA UNO DEI DUE E’ PAZZO DI ANTONELLA FIORDELISI) – ERA DAMIANO DEI MANESKIN L’UOMO ATTOVAGLIATO CON BARBARA POLITI A MILANO? IL COACH CUBANO AMAURYS PEREZ: “OGNUNO CON IL SUO SEDERE CI FA QUELLO CHE VUOLE” (NON SOLO CON QUELLO!)

politica

VAI AVANTI TU CHE A ME VIENE DA RIDERE – MENTRE PER GLI ITALIANI È IN ARRIVO UNA MAXI-STANGATA SULLE BOLLETTE DA 2.942 EURO SU BASE ANNUA A FAMIGLIA, LA MELONI PREFERISCE MANDARE DRAGHI A TRATTARE A BRUXELLES SUL GAS - LA "DRAGHETTA" GIURERÀ DOPO IL CONSIGLIO EUROPEO DEL 20-21 OTTOBRE SULL'ENERGIA (L'ITALIA SARÀ RAPPRESENTATA DAL PREMIER USCENTE). AL COLLE NON DISPIACE QUESTA SOLUZIONE. MA PER LA MELONI IL PROBLEMA E’ L'ASSE GERMANIA-FRANCIA CHE TAGLIA FUORI L'ITALIA MALDESTRA

business

cronache

sport

cafonal

CAFONAL MONSTRE! – UN BOMBARDAMENTO DI ZIGOMI RIGONFI E COLATE DI BOTOX HANNO INVASO LA FESTA DI COMPLEANNO DI GIACOMO URTIS. PER FESTEGGIARE I 44 ANNI DEL CHIRURGO DEI VIP SI SONO RITROVATI LA PRINCIPESSA FAKE LULÙ SELASSIÉ, SANDROCCHIA MILO CON LE GUANCE SMALTATE CHE FACEVANO SCOPA CON QUELLE DI CARMEN RUSSO. NELLA GALLERIA DEGLI ORRORI FINISCONO PER DIRETTISSIMA LA GIACCA IN PELLE DI MASSIMO BOLDI, I CAPELLI DI GIUCAS CASELLA E… - LE PRIMAVERE SFIORITE DELLA CALDONAZZO E IL MISTERO DELLA COTONATISSIMA MARIA MONSE'

viaggi

salute