LA VENEZIA DEI GIUSTI - SI CAPISCE FIN DALLE PRIME SCENE CHE QUESTO “SEBERG”, SORTA DI BIOPIC DELLA MERAVIGLIOSA ATTRICE AMERICANA, È UN DISASTROSO FUMETTONE TARGATO AMAZON CHE CI POTEVAMO RISPARMIARE - PRESENTATO FUORI CONCORSO, PIÙ O MENO COME CHIARA FERRAGNI, SERVE A RICHIAMARE LE GIOVANI FAN DELL’ATTRICE. CHE FORSE SOMIGLIA ALLA VERA SEBERG, MA NON HA NULLA DEL SUO FASCINO MALATO E DELLA TRISTEZZA GLAM. E NON LE SOMIGLIA NEMMENO FISICAMENTE

-

Condividi questo articolo


Venezia – Seberg

Marco Giusti per Dagospia

kristen stewart in seberg kristen stewart in seberg

 

Vabbé. Si capisce fin dalle prime scene che questo Seberg, sorta di biopic della meravigliosa attrice americana Jean Seberg diretto da tal Benedict Andrews e interpretato dalla pur notevole Kristen Stewart, è un disastroso fumettone targato Amazon che ci potevano risparmiare. Qui a Venezia, presentato fuori concorso, più o meno come Chiara Ferragni, serve a richiamare le giovani fan dell’attrice. Che forse somiglia alla vera Seberg, ma non ha nulla del fascino malato, della tristezza così glam dell’eroina di Santa Giovanna di Otto Preminger, che interpretò a 18 anni, di Bonjour tristesse, di Fino all’ultimo respiro di Jean-Luc Godard, di Lilith di Robert Rossen, dove la vediamo assieme a Peter Fonda.

kristen stewart in seberg 2 kristen stewart in seberg 2

 

E non le somiglia nemmeno fisicamente, troppo asessuata la Stewart, senza corpo anche quando è nuda, mentre la Seberg, anche nei suoi film italiani, penso a Questa specie d’amore di Alberto Bevilacqua, che si vantava di una storia con lei, o nel superiore Ondata di calore di Neo Risi o in Camorra di Pasquale Squitieri, riesce comunque a trasmetterci una carica sessuale e un malessere pulsante.

 

kristen stewart in seberg 1 kristen stewart in seberg 1

Certo, difficile scordarla nei film di Claude Chabrol, o nei due film diretti dal marito scrittore Romain Gary, i superbizzarri Gli uccelli vanno a morire in Perù, forse quello che descrive meglio la sua tensione sessuale, e Kill. Film che, assieme a Fine all’ultimo respiro, ne hanno fatto una icona della Nouvelle Vague e del cinema anni ’60. Questo Seberg ci mostra la star in un momento particolare della sua vita quando, moglie di Romain Gary, si sposta in America per girare il musical western di Joshua Logan La ballata della città senza nome con Clint Eastwood e Lee Marvin, e si innamora di un leader delle Black Panther, Hakim Jamal, interpretato da Anthony Mackie, e della sua causa.

kristen stewart photocall di seberg a venezia 1 kristen stewart photocall di seberg a venezia 1

 

jean seberg 8 jean seberg 8

Diventando anche lei, da star hollywoodiana, una rivoluzionaria. E finendo così tra le braccia proco raccomandabili della FBI, che ne segue ogni passo e ogni stravaganza. Perché non si limita certo a una storia con Jamal e entra in un vort ice che la porterà a una triste morte per overdose di barbiturici nel 1979, a 40 anni da poco compiuti. Ambientando il film tra il 1968 e il 1969 in una Hollywood contaminata da hippies, pantere nere, radical chic europei, intellettuali e spioni, è ovvio cercare un paragone con la Sharon Tate descritta da Quentin Tarantino in C’era una volta a Hollywood.

 

kristen stewart photocall di seberg a venezia 3 kristen stewart photocall di seberg a venezia 3 jean seberg in santa giovanna jean seberg in santa giovanna

C’è anche una delle stesse attrici, Margareth Qualley. Ma dove Tarantino detarantinizzava la sua Sharon Tate facendone una sorta di presenza angelica del cinema di allora, qua si cerca di fare di Jean Seberg un personaggio più profondo e complesso. Purtroppo né gli sceneggiatori né il regista né la stessa Kristen Stewart, che si espone in prima persona, riescono a far funzionare fino in fondo questa Jean Seberg, che ci piace solo quando, appena scesa da un aeroplano si avvicina alle Black Panthers e si fa fotografare insieme a loro col pugno chiuso. Con una mossa istintiva-superficiale-sincera alla Asia Argento ai tempi del MeToo. Ma quando la vediamo muoversi nei set storici dei suoi film il tutto appare francamente un po’ ridicolo.

jean seberg 7 jean seberg 7 ROMAIN GARY JEAN SEBERG 4 ROMAIN GARY JEAN SEBERG 4 ROMAIN GARY JEAN SEBERG 4 ROMAIN GARY JEAN SEBERG 4 jean seberg 3 jean seberg 3 jean seberg 1 jean seberg 1 ROMAIN GARY JEAN SEBERG ROMAIN GARY JEAN SEBERG jean seberg jean seberg kristen stewart photocall di seberg a venezia kristen stewart photocall di seberg a venezia jean seberg 5 jean seberg 5 jean seberg 2 jean seberg 2 jean seberg 6 jean seberg 6 jean seberg 4 jean seberg 4 kristen stewart photocall di seberg a venezia 2 kristen stewart photocall di seberg a venezia 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

SE SBOCCIA L'AMORE TRA DRAGHI E CONFINDUSTRIA, LA CGIL FA BENE A PREOCCUPARSI - IL "PATTO" PROPOSTO DA BONOMI (RIFORMA DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI, POLITICHE DI RICOLLOCAMENTO, NUOVE REGOLE PER LA SICUREZZA) VA DI TRAVERSO A SALVINI MA PIACE A GIORGETTI E AL PD - NON TUTTE LE RIFORME CHE IL GOVERNO DEVE APPROVARE SARANNO FACILI DA DIGERIRE, DALLA CONCORRENZA AL SUPERAMENTO DI "QUOTA CENTO" DELLE PENSIONI - MA COSA SI FARA' CONTRO LE DELOCALIZZAZIONI, IL PRECARIATO E L'EVASIONE FISCALE DELLE GRANDI AZIENDE?

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

DOVE VAI IN VACANZA? A GRADO! – LO STORICO DELL'ARTE LUIGI FICACCI: "PROPRIO DOVE L’ADRIATICO SI CONCLUDE IN UNA LAGUNA SI POSSONO RINTRACCIARE I CARATTERI DELLA PIÙ ELEVATA CIVILTÀ BIZANTINA, IN UN AVORIO CONSERVATO AL BRITISH MUSEUM. E’ MOLTO PROBABILE CHE NEL VII SECOLO, QUELLA TAVOLETTA VENISSE ESEGUITA E INSERITA IN UNA CATTEDRA VESCOVILE EBURNEA, DEDICATA ALL’APOSTOLO PIETRO – E POI LA CATTEDRALE DI SANT'EUFEMIA, LA BELLISSIMA CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE, IL CAMPO DEI PATRIARCHI, UN ORGANISMO URBANO CHE…" - VIDEO

salute

NON SIETE UOMINI DI MONDO SE NON CONOSCETE L'ADDERALL - LA VERSIONE FARMACEUTICA DELLA METANFETAMINA È IL FARMACO PIÙ DIFFUSO NEGLI STATI UNITI PER IL TRATTAMENTO DEL DISTURBO DEL DEFICIT D'ATTENZIONE. MA VIENE USATO COME "DOPING" PER MIGLIORARE LE PROPRIE PRESTAZIONI COGNITIVE, TANT'E' CHE MOLTI LO PRENDONO AL POSTO DELLA COCAINA - AGISCE A LIVELLO DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE, DOVE FACILITA IL RILASCIO DI SEROTONINA E DOPAMINA, NEUROTRASMETTITORI CON UN RUOLO IMPORTANTE IN FUNZIONI QUALI REATTIVITÀ, ATTENZIONE E CONCENTRAZIONE - CHI LO USA? PROFESSIONISTI, SPORTIVI, ANALISTI FINAZIARI, UOMINI D'AFFARI…