L'ITALIA, UN PAESE PROLIFERATO SUL GRATIS - MATTIA FELTRI: “GIRA UN DELIZIOSO MONTAGGIO DI GRATUITÀ E GRATUITAMENTE OFFERTI DA GIUSEPPE CONTE AL PUBBLICO DEI SUOI COMIZI - IMMAGINO ILLUSTRI I FOTONICI SUCCESSI DEL PRECEDENTE GOVERNO. LA FOLLA È SCOSSA DA UN BRIVIDO. IL GOVERNO FA, PORGE, FORNISCE, E CHI PAGA? MAGO MERLINO? NON PAGA NESSUNO: GRATIS. CIOÈ PAGHIAMO TUTTI NOI. NON È PASSAGGIO COMPLICATISSIMO DI FINANZA PUBBLICA, INFATTI È COLTO APPIENO QUANDO SI PROPONE DI GARANTIRE LA GRATUITÀ DEI TAMPONI AI NON VACCINATI…”

-

Condividi questo articolo


MATTIA FELTRI MATTIA FELTRI

Mattia Feltri per “La Stampa”

 

Il termine gratis sta assumendo significati esoterici. Gira per esempio un delizioso montaggio di gratis, gratuità e gratuitamente offerti da Giuseppe Conte al pubblico dei suoi comizi - immagino illustri i fotonici successi del precedente governo. E la folla è scossa da un brivido.

 

Gratis? Gratis! Il governo fa, porge, fornisce, e chi paga? Bill Gates? Il governo del Canada? Mago Merlino? Non paga nessuno: gratis.

 

Cioè paghiamo tutti noi, non è poi così gratis. E non è passaggio complicatissimo di finanza pubblica, e infatti è colto appieno quando si propone di garantire il gratis, il gratuitamente e la gratuità dei tamponi ai non vaccinati.

 

Allora lì diventiamo tutti contabili di scuola prussiana, e ci chiediamo con irritazione rigorista perché mai dovremmo pagare i tamponi quando gratis è già la vaccinazione.

GIUSEPPE CONTE A DIMARTEDI GIUSEPPE CONTE A DIMARTEDI

 

E non è male in un Paese proliferato sul gratis, sul gratuitamente e sul gratuito dei secoli nei secoli, un Paese in cui è gratis la scuola, gratis gli ospedali, e va benissimo, e poi è gratis il reddito di cittadinanza, gratis ristrutturare casa, gratis andare in pensione prima, e diciamo che va benino, e si distribuiscono gratuitamente aiuti alle imprese, al cinema, alle municipalizzate, alle bande di paese, i bonus, i superbonus, una monetina in tasca ci finisce sempre, bene benissimo, e dunque bisognerebbe andarci piano, avere un minimo di pudore, e direi soprattutto noi giornalisti che ci portiamo appresso l'Inpgi, l'istituto di previdenza più scassato dell'intero Occidente - 242 milioni di perdite soltanto nel 2020 - e sapete come andrà a finire? Che prima o poi, chissà chi, ci metterà una pezza. Gratis.

Tamponi Covid Tamponi Covid reddito di cittadinanza alle poste reddito di cittadinanza alle poste tampone tampone TAMPONI RAPIDI VACANZE COVID TESTED TAMPONI RAPIDI VACANZE COVID TESTED di maio reddito di cittadinanza di maio reddito di cittadinanza

giuseppe conte a dimartedi giuseppe conte a dimartedi

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

“DI MAIO DICE UNA BUGIA E MERITEREBBE UNA QUERELA” - VITTORIO SGARBI SI È INCAZZATO PER LA PAGINE DEL LIBRO DI LUIGINO A LUI DEDICATE: “IO NON HO MAI MALTRATTATO LE DONNE, COME DICHIARA LUI. LA MIA VIOLENZA VERBALE NON È DIRETTA ALLE DONNE IN PARTICOLARE. IO INSULTO TUTTI, SENZA DISTINGUERE UOMINI O DONNE. E POI NON ESISTE NEPPURE UNA FRASE IN CUI IO ABBIA DETTO A DI MAIO CHE È OMOSESSUALE O GAY. PER DI PIÙ IO NON HO MAI USATO LA PAROLA OMOSESSUALE IN SENSO NEGATIVO E TANTO MENO VERSO LUIGI DI MAIO"

business

RETROSCENA SUL NAUFRAGIO MPS-UNICREDIT – CON IL SUO “VAFFA” AL TESORO ANDREA ORCEL AVRA' SALVATO UNICREDIT MA SI È GIOCATO, DOPO MILANO, ANCHE LA BENEVOLENZA DEI PALAZZI ROMANI PER EVENTUALI ACQUISIZIONI, A PARTIRE DA BPM. NON È UN CASO CHE ORCEL ABBIA SPOSTATO ALL’ESTERO LE SUE BRAME: LA FRANCESE SOCIÉTÉ GENERALE E LA SPAGNOLA BBVA – L’IRA DI DRAGHI: IL DG DEL TESORO RIVERA DOVEVA ACCORGERSI PRIMA DEGLI OSTACOLI CHE HANNO FATTO SALTARE LA TRATTATIVA - PATETICO INCONTRO TRA RIVERA E CASTAGNA PER SPINGERE BPM A SCIROPPARSI GLI SCARTI DI MPS RIFIUTATI DA ORCEL - SI APRE LA VIA DEL TERZO POLO?

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute