E ALLORA IL PROBLEMA È MEGHAN! -TIEPIDI SEGNI DI RIAVVICINAMENTO TRA WILLIAM E HARRY ALLA FINE DEL FUNERALE DI FILIPPO: È STATO L’EREDE AL TRONO CHE, MENTRE SI ALLONTANAVA DALLA CAPPELLA DI ST. GEORGE, HA RALLENTATO IL PASSO PER ATTENDERE IL FRATELLO – FONDAMENTALE IL RUOLO DI KATE CHE SI È ALLONTANATA, LASCIANDO CHE I DUE POTESSERO PARLARSI DA SOLI – L’OMAGGIO SEGRETO DELLA REGINA A FILIPPO: LA FOTO DEL MATRIMONIO NELLA BORSETTA… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Luigi ippolito per il "Corriere della Sera"

 

william e harry insieme alla fine del funerale di filippo 2 william e harry insieme alla fine del funerale di filippo 2

Sono arrivati divisi, sono usciti assieme. Il funerale di nonno Filippo ha segnato il primo riavvicinamento fra William e Harry, i fratelli messi l'uno contro l'altro dalla Megxit: una frattura esacerbata dalla recente intervista dei duchi di Sussex alla tv americana, nella quale avevano gettato fango sulla famiglia reale. I primi segnali non sono stati dei migliori. I due figli di Diana hanno camminato divisi dietro al feretro di Filippo, separati dal cugino Peter Philips, il figlio della principessa Anna. Una scelta che è stata fatta dal cerimoniale di corte, che ha dovuto procedere su un terreno minato: ma che è stata avallata dalla regina, quasi a suggellare una distanza ormai incolmabile tra i due fratelli.

il funerale del principe filippo 1 il funerale del principe filippo 1

 

Durante il tragitto a piedi verso la cappella di San Giorgio nel castello di Windsor, William e Harry hanno evitato di incrociare gli sguardi: eppure, quei momenti non possono non aver rammentato loro l'esperienza più dolorosa della loro vita, quando poco più che bambini avevano dovuto accompagnare il feretro della madre. Dopo di che, entrati nella cappella l'uno davanti all'altro, sono andati a sedersi dai lati opposti del coro: il maggiore accanto alla moglie Kate, il minore da solo. E anche durante la cerimonia funebre, hanno evitato di cercarsi con lo sguardo, fissando invece l'altare oppure i fogli sui loro leggii.

william e harry insieme alla fine del funerale di filippo 1 william e harry insieme alla fine del funerale di filippo 1

 

Solo Kate sembrava a tratti guardare dalla parte del cognato. Ma alla fine del servizio religioso, la sorpresa. I reali sono usciti dalla cappella e si sono avviati a piedi verso il castello, invece di salire sulle automobili che erano lì a disposizione: ed è stato a quel punto che si è visto Harry avvicinarsi a William e Kate e mettersi a chiacchierare con loro. Dopo qualche scambio di battute, lei ha fatto un passo indietro e ha lasciato i due fratelli parlare a tu per tu, quasi a voler facilitare un riavvicinamento. È stato un momento del tutto spontaneo, non preparato per le telecamere: e per questo particolarmente significativo. Perché è la prima volta che William e Harry si sono trovati faccia a faccia dopo più di un anno: l'ultima volta era stato nell'abbazia di Westminster, alle commemorazioni per il Commonwealth, e la freddezza reciproca era apparsa evidente a tutti.

william e harry insieme alla fine del funerale di filippo 4 william e harry insieme alla fine del funerale di filippo 4

 

Di mezzo c'era la decisione dei duchi di Sussex di abbandonare il servizio reale e trasferirsi in California. Per mesi i due fratelli non si sono più parlati e nella famigerata intervista tv Harry aveva poi detto che William è «intrappolato» nel ruolo reale. Anche il loro omaggio a nonno Filippo è stato diverso: mentre il maggiore ha promesso di «portare avanti il lavoro», il minore ha ricordato il «maestro di barbecue e leggenda delle battute» (la distanza che c'è fra un erede al trono e una celebrity californiana). Ma la prossimità fisica ha dato adesso dei frutti. Si sa che dopo l'arrivo di Harry in Gran Bretagna, domenica scorsa, i due si erano già parlati a telefono. E appare impensabile che il marito di Meghan non torni a luglio per la prevista inaugurazione della statua a Diana. I semi della riconciliazione sono stati gettati.

william e harry insieme alla fine del funerale di filippo 3 william e harry insieme alla fine del funerale di filippo 3

 

Luigi Ippolito per il "Corriere della Sera"

 

A capo chino. Il volto coperto dall'ampio cappello nero. Sola. La figura della regina Elisabetta era quella che si stagliava nella cappella di San Giorgio, a Windsor. Nessuno accanto a darle conforto, affondata nel suo dolore. Il funerale del principe Filippo è stata la sua prova più grande: che ha affrontato come sempre, con stoica compostezza. Qualcuno ha visto una lacrima asciugata fugacemente dal viso, i lineamenti nascosti dalla mascherina. Dio solo conoscerà i suoi pensieri in quei momenti: quando hanno letto la lunga lista dei titoli del duca di Edimburgo e uno su tutti spiccava, «marito». Il compagno di una vita, il confidente, il consigliere.

 

la regina elisabetta al funerale del principe filippo 1 la regina elisabetta al funerale del principe filippo 1

Ma ieri Filippo ha avuto la precedenza: per la prima e ultima volta. Per tutta la sua vita era stato un passo indietro alla regina: ieri ha potuto sfilare davanti a tutti. Per il suo viaggio finale. È stata una cerimonia solenne ma sobria, come lui avrebbe voluto. Certo, le restrizioni dovute al Covid hanno imposto un protocollo ridotto all'osso: ma era stato lo stesso Filippo a indicare tutti i dettagli del suo commiato dal mondo, che non voleva gravato da «troppo trambusto». Quando nel cortile del castello le bande militari hanno smesso di suonare, il feretro è apparso alla vista, sorretto dagli uomini del picchetto: e sotto un sole freddo che illuminava un cielo terso come non mai, si sono uditi a quel punto soltanto i passi sulla ghiaia. Elisabetta è quindi comparsa a bordo della Bentley reale, accompagnata dalle note di «God Save The Queen».

il funerale del principe filippo 8 il funerale del principe filippo 8

 

L'auto ha sostato brevemente accanto al feretro, che era stato già issato sulla Land Rover che l'avrebbe sorretto nell'ultimo tragitto. Sempre Filippo, amante dei fuoristrada, aveva disegnato quell'auto modificata, tinta di verde, che lo ha portato via, in quella bara sovrastata dal suo cappello militare, dalla spada e da una corona di fiori bianchi. A seguirlo a piedi i figli Carlo e Anna, quindi Edoardo e Andrea: quest' ultimo visibilmente impacciato, conscio di essere sotto gli occhi di tutti dopo lo scandalo che lo ha accostato al magnate pedofilo Jeffrey Epstein. Dietro, William e Harry: ma separati dal loro cugino, Peter Philips, il figlio di Anna.

 

la regina elisabetta al funerale del principe filippo 3 la regina elisabetta al funerale del principe filippo 3

Nessuno di loro vestiva l'uniforme militare di rito: una scelta dettata dalla stessa Elisabetta, che ha voluto evitare l'imbarazzo per Harry, che dopo la fuga in California con Meghan ha perso i suoi titoli militari ai quali tanto teneva. Poi la regina è arrivata alla cappella di San Giorgio, accolta dal decano di Windsor. All'interno, ammesse soltanto 30 persone, in ossequio ai regolamenti Covid. Fra di loro anche un italiano, Edoardo Mapelli Mozzi, marito di Beatrice, la figlia di Andrea, e tre nobili tedeschi, in rappresentanza del ramo germanico della famiglia di Filippo. Elisabetta ha preso posto sullo scranno del coro, prima fra tutti, distanziata.

 

funerale del principe filippo funerale del principe filippo

E lì ha contemplato appieno la propria solitudine. Non un gesto, non una mossa durante il servizio funebre. Già la Corona eleva la sovrana al di sopra dei comuni mortali, ma la schiaccia sotto un peso che nessuno può condividere. Ad alleviarlo, per decenni, c'è stato Filippo, l'unico col quale potesse confidarsi. Adesso non più: e all'improvviso anche la figura di Elisabetta appariva più piccola, come raggomitolata nel lutto. E nei cuori della nazione si stringeva una tristezza infinita.

la regina al funerale del principe filippo la regina al funerale del principe filippo

 

Quando il suono struggente di una cornamusa scozzese ha segnato l'avvio della conclusione della cerimonia, sembrava che intonasse l'epicedio della monarchia stessa. Perché l'addio a Filippo è stato il presagio di un'epoca che si chiude: certo, toccherà a Carlo, poi forse a William, ma ieri è stato l'inizio della fine della seconda età elisabettiana. Tramontata la quale, nulla resterà più come prima.

camilla e carlo al funerale del principe filippo copia camilla e carlo al funerale del principe filippo copia camilla e carlo al funerale del principe filippo camilla e carlo al funerale del principe filippo la regina elisabetta al funerale del principe filippo 7 la regina elisabetta al funerale del principe filippo 7 la regina elisabetta al funerale del principe filippo 4 la regina elisabetta al funerale del principe filippo 4 william e eharry al funerale del principe filippo william e eharry al funerale del principe filippo la regina elisabetta al funerale del principe filippo 2 la regina elisabetta al funerale del principe filippo 2 il funerale del principe filippo 5 il funerale del principe filippo 5 la regina elisabetta al funerale del principe filippo 6 la regina elisabetta al funerale del principe filippo 6 il funerale del principe filippo 2 il funerale del principe filippo 2 carlo al funerale del principe filippo 1 carlo al funerale del principe filippo 1 il funerale del principe filippo 12 il funerale del principe filippo 12 principe harry al funerale del principe filippo principe harry al funerale del principe filippo carlo al funerale del principe filippo 2 carlo al funerale del principe filippo 2 la regina elisabetta al funerale del principe filippo 5 la regina elisabetta al funerale del principe filippo 5 il funerale del principe filippo 3 il funerale del principe filippo 3 il funerale del principe filippo 4 il funerale del principe filippo 4 il funerale del principe filippo 13 il funerale del principe filippo 13 il funerale del principe filippo 6 il funerale del principe filippo 6 william e harry al funerale del principe filippo william e harry al funerale del principe filippo il funerale del principe filippo 7 il funerale del principe filippo 7 william e harry al funerale del principe filippo william e harry al funerale del principe filippo il funerale del principe filippo 10 il funerale del principe filippo 10 il funerale del principe filippo 11 il funerale del principe filippo 11 william e kate al funerale del principe filippo william e kate al funerale del principe filippo il funerale del principe filippo 9 il funerale del principe filippo 9

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – FU ENRICO LETTA A CONSIGLIARE GIORGIO NAPOLITANO DI NOMINARE MARIO MONTI A CAPO DEL GOVERNO, METTENDO ALLA PORTA SILVIO BERLUSCONI. QUANDO LA SITUAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DEL PAESE PRECIPITÒ, IL COLLE AVREBBE PREFERITO UN PASSO INDIETRO DEL SATRAPO DI ARCORE A FAVORE DEL SUO MINISTRO DEL TESORO, GIULIO TREMONTI - MA IL DECISIONISMO DI RE GIORGIO NON AVEVA FATTO I CONTI CON L’EGO ESPANSO DI RE SILVIO, INCAPACE DI CEDERE LA SCENA - “BRUCIATA” L’IPOTESI TREMONTI PREMIER, CHE FARE? SCIOGLIERE LE CAMERE E ANDARE AL VOTO, SAREBBERO PASSATI ALMENO SEI MESI E CON LO SPREAD ARRIVATO A 550, L’ITALIA RISCHIAVA LA BANCAROTTA. A QUEL PUNTO…

25 ANNI FA SPUNTÒ A ROMA UN CLUB IN MODALITÀ DARK-ROOM: AL "DEGRADO" SI FACEVA SESSO SENZA REMORE, IN MEZZO A TUTTI. UNO ‘’SBORRIFICIO” CHE NON HA AVUTO EGUALI E CHE DEMOLÌ I MURI DIVISORI TRA I GENERI SESSUALI: ETERO-BI-GAY-LESBO-TRANS-VATTELAPESCA - PER 9 ANNI, “CARNE ALLEGRA” PER TUTTI. OGNUNO VENIVA E SI FACEVA I CAZZI SUOI, E QUELLI DEGLI ALTRI. IL "DEGRADO'' POTEVA ESSERE RIASSUNTO IN UNA DOMANDA: CHI È NORMALE? - DAGO-INTERVISTA ALL’ARTEFICE DEL BORDELLO: “SCORTATA DA MATTEO GARRONE, UNA NOTTE È APPARSA PINA BAUSCH IMPEGNATA IN UNO SPETTACOLO AL TEATRO ARGENTINA. SI ACCENDONO LE LUCI E UNA TRAVESTITA URLA: “AO' SPEGNETELE!”. E IO: “MA SEI MATTO, C'È PINA BAUSCH...”. E LEI: “MA IO STAVO A FA’ UN BOCCHINO. NUN ME NE FREGA ‘N CAZZO DE 'STA PINA!”

DAGOFILOSOFIA: ‘’IL PENSIERO DEBOLE” SPIEGATO AL POPOLO - ADDIO SCUDO CROCIATO, IN SOFFITTA FALCE E MARTELLO, BENVENUTI NEGLI ANNI OTTANTA. SI È CHIUSO IL CICLO DELLA POLITICIZZAZIONE. A CHE SERVE, ARMATI DI SACRA IDEOLOGIA, SCAVARE ALLA RICERCA DELLA “VERITÀ” QUANDO POI, UNA VOLTA RISALITI IN SUPERFICIE, QUELLA “VERITÀ” NON CI SERVE A UN CAZZO, VISTO LA VELOCITÀ DEI CAMBIAMENTI NELLA SOCIETÀ? LA REALTÀ VA FRONTEGGIATA CON “DEBOLEZZA”, A MO’ DI UN SURFISTA CHE SA BENE CHE AFFRONTANDO L’ONDA FINIRÀ A GAMBE ALL’ARIA, MEGLIO CAVALCARLA E ARRIVARE ALLA RIVA…