ALTRO CHE BIMBE DI CONTE, LE FAN DELL’AVVOCATO SONO CASALINGHE DISPERATE E UN PO’ FAGOTTONE – “GIUSÈ QUANTO SEI BONO” - IN CALABRIA UNA CIACIONA FRESCA DI TINTA LO INTERROMPE DURANTE UN COMIZIO: “VORREI ESSERE AL POSTO DELLA TUA FIDANZATA” (CHE INTANTO, SPORTIVISSIMA E BIONDISSIMA, SI MUOVE NELLE STRADE DEL CENTRO DI ROMA CON IL SUO CANE AL GUINZAGLIO) – VIDEO

-

Condividi questo articolo


Da blitzquotidiano.it

  

“Giusè quanto sei bono, vorrei essere al posto della tua fidanzata”. Così una fan dell’ex premier Giuseppe Conte lo interrompe durante il suo comizio a Corigliano-Rossano, in Calabria.

CONTE CONTE

 

Il reddito di cittadinanza

“Adesso – le parole dell’ex premier – c’è stata stata una pandemia e abbiamo avuto un milione in più di persone in povertà assoluta. Il reddito di cittadinanza è una misura di civiltà che tutti gli altri paesi occidentali hanno. Noi l’abbiamo introdotta in ritardo quindi fare polemiche politiche solo perché è stato il Movimento 5 Stelle che l’ha voluta e introdotta significa veramente essere vigliacchi. Questi sono comportamenti vigliacchi. Il Movimento 5 Stelle è in prima linea per perfezionarne l’applicazione, per migliorare l’efficacia ma il reddito di cittadinanza non si tocca, che sia ben chiaro”.

 

CONTE FAN CONTE FAN

Il Movimento 5 Stelle e la Calabria

“Io da presidente del Consiglio ho fatto un Consiglio dei ministri straordinario a Reggio Calabria sono venuto a presentare il Piano sud a Gioia Tauro per rilanciare il Mezzogiorno, sono venuto diverse volte e non sarà l’ultima questa. La Calabria per me non è oggetto di un’attenzione estemporanea. La Calabria è una delle regioni che soffre di più per quanto riguarda le infrastrutture, le tante criticità, salute, ambiente, anche la possibilità per i giovani di avere un’occupazione, alti tassi disoccupazione. Quindi una buona politica non può trascurare la Calabria”. (Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev)

conte folla ai comizi conte folla ai comizi CONTE FAN CONTE FAN

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute