BOLLETTINIAMOCI - OGGI 4.452 NUOVI CASI E 201 MORTI (IN CALABRIA E MOLISE NESSUN DECESSO): CON 262.864 TAMPONI IL TASSO DI POSITIVITÀ SCENDE ALL'1,7% ED È IL PIÙ BASSO DA QUANDO SONO STATI INTRODOTTI I TEST RAPIDI NEL CALCOLO, IL 15 GENNAIO - LE DOSI DI VACCINO SOMMINISTRATE SONO OLTRE 27,9 MILIONI, I CITTADINI CHE HANNO RICEVUTO IL RICHIAMO SONO PIÙ DI 8,8 MILIONI (IL 14,93% DELLA POPOLAZIONE)

-

Condividi questo articolo


Paola Caruso per www.corriere.it

 

IL BOLLETTINO DEL 18 MAGGIO IL BOLLETTINO DEL 18 MAGGIO

Sono 4.452 i nuovi casi di coronavirus in Italia (ieri sono stati +3.455). Sale così ad almeno 4.167.025 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. I decessi odierni sono 201 (ieri sono stati +140), per un totale di 124.497 vittime da febbraio 2020.

 

Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 3.727.220 e 11.831 quelle uscite oggi dall’incubo Covid (ieri +9.305). Gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 315.308, pari a -7.583* rispetto a ieri (-5.991 il giorno prima), in calo dal 6 aprile con l’unica eccezione del 2 maggio.

 

TAMPONI RAPIDI VACANZE COVID TESTED TAMPONI RAPIDI VACANZE COVID TESTED

I tamponi e lo scenario

I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 262.864, ovvero 143.940 in più rispetto a ieri quando erano stati 118.924. Mentre il tasso di positività è 1,7% (l’approssimazione di 1,69%): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti, più di 1, quasi 2 sono risultati positivi; ieri era 2,9%.

 

Più contagi in 24 ore rispetto a ieri. Succede sempre il martedì per effetto del maggior numero di tamponi. Comunque sotto quota 5 mila per il secondo giorno di fila con un rapporto di casi su test che scende all'1,7% dal 2,9% precedente ed è il più basso da quando il 15 gennaio sono stati introdotti i test rapidi (un paragone con le percentuale prima di questa data non si può fare perché il calcolo è cambiato da allora).

 

covid tamponi fiumicino 6 covid tamponi fiumicino 6

Dal confronto con lo scorso martedì (11 maggio), quando sono stati registrati +6.946 casi con un tasso di positività del 2,4%, si vede che il trend della curva si mantiene in discesa. Da notare che la scorsa settimana il minor numero di nuovi contagi, segnato lunedì 10 maggio, è stato di +5.080 casi e oggi siamo al di sotto di questo valore.

 

terapie intensive terapie intensive

Il sistema sanitario

Prosegue il calo delle degenze in ospedale, in area critica e non. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono -485 (ieri -469), per un totale di 11.539 ricoverati. I posti letto occupati in terapia intensiva (TI) sono -65 (ieri -51), portando il totale dei malati più gravi a 1.689, con 86 nuovi ingressi in rianimazione (ieri +69).

 

vaccinazioni in italia vaccinazioni in italia

I vaccinati

Le dosi di vaccino somministrate sono oltre 27,9 milioni. I cittadini che hanno ricevuto la seconda dose sono più di 8,8 milioni (14,93% della popolazione).

 

I casi regione per regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per regione, è quello dei casi totali (numero di persone trovate positive dall’inizio dell’epidemia: include morti e guariti). La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore.

 

Lombardia 826.762: +598 casi (ieri +675)

Veneto 420.657: +306 casi (ieri +173)

Campania 412.784: +598 casi (ieri +550)

Emilia-Romagna 380.246: +331 casi (ieri +342)

Piemonte 356.454: +437 casi (ieri +207)

Lazio 337.210: +348 casi (ieri +388)

Puglia 246.901: +407 casi (ieri +145)

Toscana 237.442: +291 casi (ieri +382)

Sicilia 220.765: +411 casi (ieri +299)

Friuli-Venezia Giulia 106.563: +42 casi (ieri +16)

Liguria 101.913: +80 casi (ieri +51)

Marche 101.192: +115 casi (ieri +53)

Abruzzo 73.295: +33 casi (ieri +20)

P. A. Bolzano 72.313: +85 casi (ieri +3)

Calabria 64.811: +108 casi (ieri +71)

Sardegna 56.216: +61 casi (ieri +23)

Umbria 55.888: +69 casi (ieri +15)

P. A. Trento 44.965: +36 casi (ieri +15)

Basilicata 25.728: +84 casi (ieri +17)

Molise 13.518: +3 casi (ieri +1)

Valle d’Aosta 11.402: +9 casi (ieri +9)

 

I decessi regione per regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per regione, è quello dei morti totali dall’inizio della pandemia. La variazione indica il numero dei nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore.

 

Lombardia 33.391: +31 decessi (ieri +13)

Veneto 111.499: +12 decessi (ieri +2)

Campania 6.874: +30 decessi (ieri +28)

Emilia-Romagna 13.107: +10 decessi (ieri +9)

Piemonte 11.535: +21 decessi (ieri +10)

Lazio 8.037: +14 decessi (ieri +17)

Puglia 6.304: +21 decessi (ieri +21)

Toscana 6.559: +18 decessi (ieri +15)

Sicilia 5.689: +22 decessi (ieri +4)

Friuli-Venezia Giulia 3.770: +2 decessi (ieri nessun decesso)

Liguria 4.294: +7 decessi (ieri +5)

Marche 2.996: +4 decessi (ieri +1)

Abruzzo 2.460: +3 decessi (ieri +3)

P. A. Bolzano 1.168: nessun nuovo decesso per il settimo giorno di fila

Calabria 1.120: nessun nuovo decesso (ieri +4)

Sardegna 1.438: +1 decesso (ieri +4)

Umbria 1.379: +1 decesso (ieri +1)

P. A. Trento 1.353: nessun nuovo decesso (ieri +2)

Basilicata 567: +3 decessi (ieri nessun nuovo decesso)

Molise 488: nessun nuovo decesso per il terzo giorno di fila

Valle d’Aosta 469: +1 decesso (ieri +1)

 

Note: * La riduzione degli attuali positivi di oggi — con il segno meno davanti — dipende dal fatto che i guariti, sommati ai decessi, sono in numero maggiore rispetto ai nuovi casi.

 

Condividi questo articolo

media e tv

IL DIVANO DEI GIUSTI - I FAN DI JERRY CALÀ E DEL TRASH ITALIANO PIÙ DIVERTENTE IMPAZZIRANNO CON “CHICKEN PARK”, PARODIA DI “JURASSIC PARK” DIRETTA DALLO STESSO CALÀ, PRODOTTA E IDEATA DAL VULCANICO GALLIANO JUSO, IL NOSTRO ED WOOD, CON EFFETTI SPECIALI RIDICOLI, MA PERFETTI PER LA RIUSCITA DEL FILM - RICORDO LO SBALLATISSIMO, MA STRACULTISSIMO “SAI COSA FACEVA STALIN ALLE DONNE?”, CINE 34 ALLE 4, 20, IDEATO E DIRETTO DAL CRITICO DI PAESE SERA MAURIZIO LIVERANI.INUTILE DIRE CHE MARGARETH LEE E SILVIA MONTI SONO NUDISSIME E SCOSTUMATE COME MAI… - VIDEO

politica

CARLO PETRINI CONTRO GLI SCIENZIATI ANTI-BIO – ‘’IN UNA SOCIETÀ DOVE IL SISTEMA ALIMENTARE INQUINA, SPRECA E AMMALA, DEFINIRE L'AGRICOLTURA BIODINAMICA UNA PRATICA ESOTERICA O UN'ABERRAZIONE DA CIARLATANI MI SEMBRA UN GIUDIZIO PRESSAPOCHISTA E SINTOMO DI NON CONOSCENZA. LA PREROGATIVA NON È PIÙ PRODURRE DI PIÙ CON MENO, MA MEGLIO. NEL RISPETTO DELLA TERRA E DI TUTTI NOI CITTADINI CHE ABBIAMO IL DIRITTO A UN CIBO SANO - SEMBRA STRANO CHE CHI COLTIVA IN MODO NATURALE È SOTTOPOSTO A CONTROLLI, MENTRE CHI USA CHIMICA A MANETTA NON È SOGGETTO A NESSUNA VERIFICA’’

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute