BORIS JOHNSON SGANCIA LA BOMBA SULLA CINA, ACCUSANDOLA DELLA PANDEMIA "GENERATA DAI PANGOLINI": "IL CORONAVIRUS NASCE DALLA FOLLE CONVINZIONE CHE SE MACINI LE SQUAME DI UN PANGOLINO DIVENTERAI PIÙ POTENTE O QUALUNQUE COSA LA GENTE CREDA - LA PANDEMIA E' STATO IL PRODOTTO DI UNO SQUILIBRIO NEL RAPPORTO DELL'UOMO CON LA NATURA. E NOI DOBBIAMO FERMARLO…" – LA RISPOSTA INCAZZATA DEI CINESI - VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

DAGONEWS

 

boris johnson 1 boris johnson 1

Boris Johnson va all’attacco frontale con i cinesi, incolpandoli per la pandemia innescata dalle “dementi pratiche tradizionali” come quella di “macinare le squame del pangolino” per diventare più “potenti”.

 

Le parole sono state sganciate durante il discorso ai leader mondiali durante il vertice One Planet, ospitato dal presidente francese Macron. «Ovviamente è giusto concentrarsi sui cambiamenti climatici, ovviamente è giusto ridurre le emissioni di CO2, ma non raggiungeremo un vero equilibrio con il nostro pianeta se non proteggiamo la natura – ha detto Johnson - Un ultimo pensiero, non dimenticare che la pandemia di coronavirus è stata il prodotto di uno squilibrio nel rapporto dell’uomo con la natura».

pangolini pangolini

 

Parlando nello specifico del coronavirus Johnson ha aggiunto: «Come la peste originale che colpì i greci mi sembra di ricordare nel primo libro dell’Iliade, si tratta di una malattia zoonotica. Ha origine da pipistrelli o pangolini, dalla folle convinzione che se macini le squame di un pangolino diventerai in qualche modo più potente o qualunque cosa la gente creda, ha origine da questa collisione tra l’umanità e il mondo naturale e noi dobbiamo fermarlo».

 

boris johnson boris johnson

Le parole, che rischiano di far sfiorare una crisi diplomatica, hanno fatto infuriare i cinesi che hanno avvertito che affermazioni del genere non vengono tollerate. Il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian ha detto: «Abbiamo detto molte volte che il tracciamento dell’origine è una questione scientifica. Non c’è spazio, non c’è posto, per persone che fanno speculazioni, altrimenti si interromperà solo la cooperazione internazionale».

pangolini 1 pangolini 1 pangolini pangolini pangolini 2 pangolini 2 pangolino pangolino

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

L'ITALIA SPROFONDA E IL BANANA FA I QUATTRINI - OGGI SILVIO BERLUSCONI, CON UNA RICCHEZZA SALITA A QUASI 6 MILIARDI, HA ANCORA PIÙ SOLDI RISPETTO ALL’ULTIMA CLASSIFICA STILATA PRIMA DELLA PANDEMIA DA "FORBES", CHE LO HA DESCRITTO COME “COLUI CHE HA PORTATO IN ITALIA IL TELEFILM STATUNITENSE BAYWATCH” - IL TITOLO DI MEDIASET CHE VOLA IN BORSA NONOSTANTE LA GUERRA CON VIVENDI, GLI AFFARI CON MONDADORI E BANCA MEDIOLANUM: ALTRO CHE QUIRINALE, IL CAIMANO SI GODE IL PORTAFOGLI...

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute