UN BRIVIDO BLANCO PER IL PAPA – IL CANTANTE 19ENNE, CHE CON MAHMOOD HA VINTO IL FESTIVAL DI SANREMO E CHE ADESSO INFIAMMA I PALAZZETTI CON UN TOUR SOLD OUT, SI ESIBIRÀ PER UNA GIORNATA ORGANIZZATA PER I PIÙ GIOVANI DALLA CEI E ALLA QUALE PRESIEDERÀ IL PONTEFICE – LA FLUIDITÀ ARRIVERÀ SUL SAGRATO DI PIAZZA SAN PIETRO DOVE L’EX RAGAZZO DELL’ORATORIO, CHE BACIA SEMPRE UNA COLLANA CON UN CROCIFISSO PRIMA DI SALIRE SUL PALCO, SI… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Andrea Silenzi per “La Repubblica”

blanco 7 blanco 7

 

Cantare in Vaticano significa essere immersi nel proprio tempo, rappresentare una voce in grado di scuotere le coscienze, al di là del credo.

Blanco è stato contattato subito dopo la sua vittoria a Sanremo in coppia con Mahmood, giudicato l'artista più adatto per dialogare con le migliaia di giovani (circa 60.000) che accorreranno in piazza San Pietro domani per una giornata di festa organizzata dalla Cei. A partire dalle 16, Riccardo Fabbriconi, 19 anni, sarà la star di uno spettacolo che sarà condotto da Andrea Delogu e Valeria Lundini e che vedrà la partecipazione tra gli altri di Matteo Romano, anche lui presente all'ultimo Sanremo: sarà Blanco il primo a cantare in attesa dell'arrivo di Papa Francesco, previsto per le 18.

 

papa francesco papa francesco

Un'investitura importante, probabilmente figlia anche della frequentazione oratoriale di qualche tempo fa (molto sulla spinta della sua fidanzata di allora, raccontano ambienti ecclesiastici del Bresciano), ma in ogni caso per niente casuale. Le canzoni di Blanco intercettano la sensibilità di tanti ragazzi cresciuti nell'idea di un'umanità più libera nelle sue scelte individuali, che mette al centro di tutto l'amore, in tutti i suoi possibili risvolti. Sul petto Blanco sfoggia un angelo con la corona di spine, e spesso fa riferimento a una collana con la croce che si tramanda nella sua famiglia e che lui bacia prima di andare in scena.

blanco 6 blanco 6

 

Che le star delle musica cantino in Vaticano non è una novità: il tradizionale Concerto di Natale, che dal 1993 si svolge davanti al Pontefice, ha visto esibirsi grandi star italiane e internazionali, da Lucio Dalla a Dionne Warwick fino a Patti Smith e Annie Lennox. Per non parlare di Bob Dylan, che in una delle sue misteriose e affascinanti giravolte religiose e culturali si esibì di fronte a Giovanni Paolo II il 27 settembre 1997, a margine del Congresso eucaristico a Bologna.

 

blanco 5 blanco 5

L'evento di Pasquetta assume però una rilevanza particolare: qualche settimana fa, don Matteo Selmo, 38enne parroco del Bresciano, ha cantato dal pulpito proprio "Brividi" di Blanco spiegando che il messaggio che voleva lanciare è che «la musica può aiutarci a comprendere la parola di Dio». Se Dylan è il simbolo della riflessione e della complessità di pensiero, Blanco è l'immagine di un sentimento contemporaneo: per niente banale, ma anche per niente ideologico, che mette il sentimento, in qualunque sua declinazione, al centro della propria arte. Un bravo ragazzo, come lui si definisce, che canta canzoni dove l'amore può davvero vincere su tutto

mahmood e blanco mahmood e blanco mahmood e blanco 2 mahmood e blanco 2 blanco 4 blanco 4 blanco blanco papa francesco via crucis 5 papa francesco via crucis 5 blanco foto mezzelani gmt 024 blanco foto mezzelani gmt 024 blanco foto mezzelani gmt 025 blanco foto mezzelani gmt 025 papa francesco via crucis 2 papa francesco via crucis 2 blanco reggiseno blanco reggiseno blanco reggiseno blanco reggiseno blanco blanco blanco 2 blanco 2 blanco 1 blanco 1 blanco 3 blanco 3 blanco 8 blanco 8

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DAGO-RETROSCENA! – DURANTE LE SETTIMANALI TELEFONATE CON DRAGHI, IL TORMENTONE DI GRILLO E' DI PERCULARE "LA POCHETTE CHE CAMMINA", FINCHE' MARIOPIO UN BEL GIORNO SBOTTA: “MA SE LO RITIENI INADEGUATO, PERCHÉ NON LO MANDI VIA? BUTTALO FUORI!” - LA BATTUTA INOPPORTUNA DI DRAGHI E' STATO POI GIRATA DA GRILLO A SUO MERITO, DAVANTI A CONTE: "MA COME, TI HO PURE DIFESO DA DRAGHI CHE VOLEVA CHE TI CACCIASSI!" - E SCATTA LA VENDETTA DI TRAVAGLIO E DEI COLONNELLI DEI 5STELLE (TAVERNA, FICO, CRIMI) SU GRILLO CHE NON VUOLE L'ADDIO A DRAGHI NE' LA DEROGA AL SECONDO MANDATO - ALL’INSIPIENZA POLITICA DI DRAGHI E GRILLO, ALLA FINE CI METTE UNA PEZZA MATTARELLA.... 

business

cronache

DATECE UBER! – CHE VERGOGNA: ALL’AEROPORTO DI ROMA FIUMICINO I TASSISTI SI RIFIUTANO DI ACCOMPAGNARE I PASSEGGERI NEI QUARTIERI VICINI COME OSTIA, ACILIA, CASAL PALOCCO O SPINACETO. LA SPIEGAZIONE È SEMPLICE: INCASSANO TROPPO POCO RISPETTO AI CLIENTI CHE VANNO IN CENTRO, COSTRETTI A SGANCIARE ALMENO 50 EURO - LA TESTIMONIANZA DI UN UOMO CHE SI È VISTO RIFIUTARE DA TUTTI GLI AUTISTI: “ALLA FINE MI SONO RIVOLTO A DUE FINANZIERI CHE HANNO INTIMATO A UN TASSISTA DI FARMI SALIRE. MA UNA VOLTA A BORDO…” - VIDEO

sport

“A PENSAR MALE SI FA PECCATO, MA SPESSO CI SI AZZECCA” – UNA LETTRICE MALIZIOSA SCRIVE A FRANCESCO MERLO: “IL GESTO DI BERRETTINI NON MI PARE COMMOVENTE. NON ERA TENUTO A FARE IL TAMPONE, E NE HA FATTI DUE, TANTO PER ESSERE SICURO DI ESSERE POSITIVO. VIENE IL SOSPETTO CHE VOLESSE TROVARE UNA SCUSA PER NON SCENDERE IN CAMPO” – RISPOSTA: “C'È UN CONCENTRATO DI ARCITALIANO, CHE SICURAMENTE BERRETTINI NON MERITA. SI COMINCIA CON IL MALANNO COME VIRTÙ. C'È IL BORGHESE STANCO DI LONGANESI, QUINDI IL MORETTI DI 'MI SI NOTA DI PIÙ'. INFINE C'È..."

cafonal

CAFONALINO PALLONARO - SI STAVA MEGLIO QUANDO C'ERA MATARRESE? L'EX PRESIDENTE DELLA SERIE A E DELLA FIGC HA PRESENTATO AL SALONE D'ONORE DEL CONI IL SUO LIBRO "E ADESSO PARLO IO": "SONO RATTRISTATO NEL CONSTATARE IL MOMENTO CRITICO CHE STA VIVENDO IL CALCIO ITALIANO. NON VOGLIO FARE PROCESSI, MA VI SIETE INCATTIVITI" - AD ASCOLTARLO C'ERANO I PRESIDENTI DELLA LAZIO, CLAUDIO LOTITO, E DELLA LEGA DI A, LORENZO CASINI. PRESENTI ANCHE GABRIELE GRAVINA, LUCA PANCALLI, VITO COZZOLI, GIANCARLO ABETE E FRANCESCO GHIRELLI, OLTRE AL PADRONE DI CASA GIOVANNI MALAGÒ E… - FOTO

viaggi

salute