BRUCIA ROMA: IN FIAMME UNA DISCARICA ABUSIVA NEL QUARTIERE COLLATINO. FUMO NERO E ALLARME PER L’ODORE ACRE IN TUTTA ROMA EST – “SENTITE DIVERSE ESPLOSIONI” -  I VIGILI DEL FUOCO SONO AL LAVORO MA LA VASTITA’ DELL'AREA E LA PRESENZA DI MATERIALE DI RISULTA, ALLA BASE DEI NUMEROSI SCOPPI, NON SEMPLIFICA LE OPERAZIONI DI SPEGNIMENTO - I RESIDENTI SUI SOCIAL PARLANO DI "DISASTRO ANNUNCIATO": ECCO PERCHE'-VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

Da www.romatoday.it

 

Incendio al Collatino. A bruciare è un'area di rifiuti abbandonati e materiale di risulta che si trova a ridosso di via Collatina vecchia, non lontano dalla stazione ferroviaria Togliatti. Il rogo è divampato poco dopo le 22, diventando ben visibile da diversi da quartieri ad est della Capitale.

discarica abusiva in fiamme al collatino discarica abusiva in fiamme al collatino

 

E chi non riesce a scorgere l'incendio ne sente gli effetti. Il fumo e il forte odore acre hanno infatti invaso diversi quartieri: dal Prenestino a Centocelle, da Colli Aniene fino a Tor Tre Teste, tante le segnalazioni di cittadini allarmati tra i quali, nonostate l'ora tarda, corre il tam tam di tenere le finestre chiuse.

 

Vigili del fuoco al lavoro

I vigili del fuoco sono al lavoro: la situazione viene definita sotto controllo, ma la vastita’ dell'area e la presenza di materiale di risulta non semplifica le operazioni di spegnimento. E proprio il materiale di risulta presente sarebbe alla base dei numerosi scoppi - vere e proprie esplosioni - udite e segnalate dai residenti che hanno inondato il numero unico per le emergenze di chiamate per segnalare quanto stava accadendo.

 

Area abbandonata dopo gli sgomberi

discarica abusiva in fiamme al collatino discarica abusiva in fiamme al collatino

L'area era da tempo al centro delle denunce dei residenti. Nel tempo, per la precedente presenza di baraccopoli informali, si erano andati accumulando rifiuti, a loro volto bruciati dagli abitanti. Dopo gli sgomberi di febbraio (nel corso dei quali è stata rinvenuta una vera e propria distesa di rifiuti con materiale di risulta e di cantiere, ndr), e l'allontanamento delle famiglie che occupavano l'area, la zona è stata abbandonata e non bonificata. E proprio su questo punto, mentre le fiamme ancora divampano, si concentrano le proteste dei cittadini della zona che parlano di un disastro annunciato.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

BEVI E GODI CON CRISTIANA LAURO - GIANFRANCO VISSANI SARA PAZZARIELLO QUANTO VI PARE, MA QUANDO SI METTE AI FORNELLI RESTA QUEL GRANDE CHEF CHE È SEMPRE STATO. ALLA FACCIA DEI FRANCESI CHE TRATTANO UNO DEI MONUMENTI DELLA TAVOLA ITALIANA (CASA VISSANI A BASCHI, TERNI) COME SE FOSSE UN BISTROT - AL GALA DINNER PER LA NUOVA GUIDA BIBENDA DELLA FONDAZIONE ITALIANA SOMMELIER DI FRANCO RICCI, VISSANI HA TIRATO FUORI SENSIBILITA E CORAGGIO, E UN RISOTTO IMPECCABILE PER OLTRE MILLE PERSONE

salute