BUSI È TORNATO! - LO SCRITTORE SCRIVE A “REPUBBLICA” PER LODARE LA CONTESTATA OPERA DI LUIGI ONTANI: “E’ BELLISSIMA PER INVENTIVA PLASTICA E PAGANA MITOPOIESI, PER INTELLIGENTE, PUDICO E NON BANALE EROTISMO. GRAZIE, ONOREVOLE PILLON, PER LA GRANCASSA ADDIRITTURA LUCIFERINA CHE HA MONTATO ATTORNO A QUESTO INCANTO DI CAPOLAVORO, FINALMENTE NE HA INDOVINATA UNA!”

-

Condividi questo articolo

aldo busi aldo busi

1 - PER L’OPERA DI ONTANI RINGRAZIO PILLON

Lettera di Aldo Busi a “la Repubblica - Edizione Bologna”

 

L’opera di Ontani è bellissima per inventiva plastica e pagana mitopoiesi, per intelligente, pudico e non banale erotismo – si celebra l’Acqua, vero afrodisiaco della vita, non altro -, per cromia e armonia delle proporzioni relazionali, e la comunità di Vergato, grazie al suo illuminato e lungimirante sindaco Massimo Gnudi, l’ha pagata uno sputo: già vale il doppio, figuriamoci nel tempo (e male non sarebbe predisporre un servizio di vigilanza e tanto di telecamere).

 

ontani fontana vergato ontani fontana vergato

E sia gli ammiratori internazionali che i detrattori indigeni di Ontani correranno a darci un’occhiata fermandosi nei ristoranti, nei negozi dei prodotti locali, negli alberghi. Grazie, onorevole Pillon, per la grancassa addirittura luciferina che ha montato attorno a questo incanto di capolavoro, finalmente ne ha indovinata una!

Aldo Busi  

 

2 - VERGATO DIVISA SULLA STATUA DI LUIGI ONTANI

Rosario Di Raimondo per “la Repubblica - Edizione Bologna”

 

L'artista risponde al senatore della Lega Pillon che invoca " una colata di cemento". "Il diavolo non c' entra" Se qualcuno sta pensando veramente di coprirla con una colata di cemento, come auspicato dal senatore Simone Pillon - leader del Family day, nemico dichiarato della legge sull' aborto, preoccupato dalla stregoneria nelle scuole e dall' imposizione della teoria gender - farebbe meglio a fare due conti.

 

ontani fontana vergato ontani fontana vergato

Perché la discussa fontana dell' artista Luigi Ontani, inaugurata un mese fa a Vergato, è costata complessivamente 240 mila euro ( fra cui 80 mila di fondi pubblici) ma, aggiunge il sindaco Pd Massimo Gnusi, «vale un milione e mezzo di euro. La prossima settimana andrò a Roma per firmare un atto grazie al quale il maestro dona l' opera al Comune». Scherzi da campagna elettorale.

 

All' indomani del 7 aprile, giorno dell' inaugurazione davanti alla stazione del paese sull'Appennino, nessuno si era indignato per l' opera. Cosa raffigura è facile intuirlo: un fauno adulto simboleggia il fiume Reno, porta sulle spalle un putto ( il torrente Vergatello) e dal basso spunta un Tritone che rappresenta l' Appennino. Un omaggio a questa terra. L'acqua sgorga dalla bocca delle figure e dalle loro parti intime. Immagini sacre, gusto del kitsch, ironia. Insomma è Ontani, artista premiato pure dal presidente Mattarella.

ontani fontana vergato ontani fontana vergato

 

Dal 7 aprile all' altro ieri ne era sgorgata tanta di acqua, solo che il senatore Pillon si è accorto dell' opera e ha scritto parole di fuoco. Ha attaccato il « satanasso » , preferirebbe una «colata di cemento », si è arrabbiato per i fondi pubblici che sono serviti. Nel dettaglio, l'opera è costata 150 mila euro più 90 mila di installazione. Trentamila euro sono arrivati dalla Regione, 50 mila dal Comune, il resto da «una raccolta fondi fra i cittadini», dice il sindaco. Da queste parti c' è chi gli dà ragione. Il Popolo della Famiglia parla di «oscenità» , per Forza Nuova «la statua va tolta e va detta messa, perché è satanica».

 

ontani fontana vergato ontani fontana vergato

Perplessa la consigliera comunale cattodem Raffaella Santi Casali: « Al suo posto avrei fatto un monumento alla castagna o al tartufo». Ontani, al telefono con Ètv, ha fatto capire che non si aspettava certo un putiferio così. « Non c' era nessuna intenzione di provocare o di scandalizzare nessuno, né di trasgredire », perché si tratta di «mitologie rappresentate in una totale dimensione di fantasia. Per me è una sorpresa, perché cerco di esprimere un' idea che abbia una presenza, un simulacro fuori dal tempo e un appiglio col territorio.

 

ontani fontana vergato ontani fontana vergato

Essendo nato a Vergato, ho immaginato questa presenza allegorica » . Dunque, nessun riferimento satanico o blasfemo? « Assolutamente no, io sono affascinato da tutto ciò che fantasticando ci dà la possibilità di immaginare un altrove e gioco anche sul grottesco».

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

BEVI E GODI CON CRISTIANA LAURO - GIANFRANCO VISSANI SARA PAZZARIELLO QUANTO VI PARE, MA QUANDO SI METTE AI FORNELLI RESTA QUEL GRANDE CHEF CHE È SEMPRE STATO. ALLA FACCIA DEI FRANCESI CHE TRATTANO UNO DEI MONUMENTI DELLA TAVOLA ITALIANA (CASA VISSANI A BASCHI, TERNI) COME SE FOSSE UN BISTROT - AL GALA DINNER PER LA NUOVA GUIDA BIBENDA DELLA FONDAZIONE ITALIANA SOMMELIER DI FRANCO RICCI, VISSANI HA TIRATO FUORI SENSIBILITA E CORAGGIO, E UN RISOTTO IMPECCABILE PER OLTRE MILLE PERSONE

salute