IL CAMPO MIGRANTI PIU' GRANDE DEL MONDO - RIPRESO DAL FOTOGRAFO AZIM KHAN RONNIE CON I DRONI,  SI TROVA A KUTUPALONG, IN BANGLADESH, E OSPITA PIU' DI UN MILIONE DI RIFUGIATI, QUASI TUTTI DI ETNIA ROHINGYA IN FUGA DAL MYANMAR - VIVONO IN ALLOGGI DI FORTUNA, PERSEGUITATI DALLE BANDE CRIMINALI E DALLA POLIZIA - LE LORO BARACCHE HANNO TETTI DI PLASTICA E QUANDO PIOVE...

-

Condividi questo articolo


Dagotraduzione dal Daily Mail

 

il campo profughi di kutupalong in bangladesh il campo profughi di kutupalong in bangladesh

Il fotografo Azim Khan Ronnie, 35 anni, ha scattato incredibili fotografie al campo profughi più grande del mondo: si trova a Kutupalong, in Bangladesh, e si estende su 8 chilometri quadrati. Le persone arrivano soprattutto dal Myanmar, in fuga dall’oppressione, e qui vivono in case di fortuna. In tutto il campo ospita un milione di rifugiati Rohingya, molti dei quali vivono nel timore di cadere vittima di bande criminali o di rappresaglie da parte della polizia.

 

Nelle immagini si vedono migliaia di case colorate separate da tortuose strade improvvisate, alcune strettissime, che dall'alto creano l'effetto di un gigantesco arazzo tentacolare.

 

il campo profughi di kutupalong in bangladesh 9 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 9

«In queste immagini si possono vedere migliaia di case di fortuna», ha detto Ronnie. «La schiera di case rosse, verdi e bianche ospita coloro che fuggono dalla terrificante violenza nella loro nazione d'origine, il Myanmar.

 

Ho trascorso un'intera giornata a scattare queste foto per ottenere le immagini perfette. È una cosa incredibilmente surreale da catturare, ma sono davvero felice di aver potuto assistere a questo».

 

I Rohingya sono un gruppo etnico musulmano; nell’agosto del 2017 in 700.000 fuggirono dalle persecuzioni e dalle violenze nel vicino Myanmar.

 

il campo profughi di kutupalong in bangladesh 15 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 15

Il Bangladesh ha ospitato 1,1 milioni di rifugiati in campi affollati vicino alla sua costa, come Kutupalong, che negli anni è cresciuto fino a diventare il più grande del mondo e una città a sé stante.

 

I Rohingya non sono riconosciuti come cittadini nel Myanmar a maggioranza buddista, il che li rende apolidi e affrontano altre forme di discriminazione e violenza sancite dallo Stato.

 

Le fotografie dei droni di Ronnie mostrano le strade principali arancione brillante che attraversano il campo di Kutupalong come fiumi tortuosi, con rami più piccoli e più stretti - come affluenti - che raggiungono più in profondità il popoloso campo.

 

il campo profughi di kutupalong in bangladesh 14 (1) il campo profughi di kutupalong in bangladesh 14 (1)

Il campo è anche diviso da corsi d'acqua, con le case di fortuna costruite intorno a loro, sfruttando ogni spazio disponibile sul terreno.

 

I tetti bianchi e trasparenti - realizzati con teli di plastica - sembrano essere i preferiti dai residenti del campo, ma si possono vedere anche sacche di tetti di colore rosso mattone, blu e verde raggruppati in gruppi più piccoli.

 

Ci sono persone che si aggirano per le strade e tra gli edifici e sembrano formiche che si muovono nell'erba quando osservate da molto sopra il campo.

 

il campo profughi di kutupalong in bangladesh 17 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 17

Di notte, i colori vivaci sono sostituiti da luci scintillanti. I contorni delle strade principali sono ancora visibili allineati con i lampioni, mentre alcune case del campo sono illuminate. Altre rimangono nell'oscurità.

 

I suoi milioni di abitanti vivono ammassati in condizioni terribili, rendendo quasi impossibile il distanziamento sociale richiesto dalla pandemia globale di Covid-19.

 

Le immagini dal suolo mostrano le strutture rudimentali costruite con materiali frastagliati. Le case sono piccole e le strade spesso si allagano costringendo i residenti a guadare l'acqua per aggirare il campo.

 

il campo profughi di kutupalong in bangladesh 11 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 11

E dopo essere fuggiti dalla violenza a casa in Myanmar, si trovano di fronte a nuove minacce nel campo sotto forma di gruppi criminali formati da residenti e dalla polizia del Bangladesh che lavora senza pietà per reprimerli.

 

In risposta all'assassinio dell'importante attivista Rohingya Mohibullah - che è stato ucciso a distanza ravvicinata da uomini armati nel suo ufficio nel campo a settembre - si dice che le forze di sicurezza del Bangladesh abbiano lanciato un giro di vite, con il ministro degli Esteri del Bangladesh che ha detto "nessuno sarà risparmiato'.

 

il campo profughi di kutupalong in bangladesh 12 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 12

Da allora, più di 170 Rohingya sono stati arrestati nell'ambito della brutale repressione. Ma i rifugiati hanno detto ad Al Jazeera che l'omicidio è diventato un pretesto per le forze del Bangladesh per essere aggressive nei loro confronti, con accuse di violenza, ricatti, estorsioni e aggressioni sessuali contro di loro.

 

il campo profughi di kutupalong in bangladesh 10 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 10

Il capo del battaglione della polizia armata del Bangladesh, Naimal Huq, ha respinto le accuse.

il campo profughi di kutupalong in bangladesh 16 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 16 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 7 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 7 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 23 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 23 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 21 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 21 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 3 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 3 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 13 (1) il campo profughi di kutupalong in bangladesh 13 (1) il campo profughi di kutupalong in bangladesh 2 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 2 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 22 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 22 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 14 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 14 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 6 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 6 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 25 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 25 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 19 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 19 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 5 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 5 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 18 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 18 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 24 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 24 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 13 il campo profughi di kutupalong in bangladesh 13

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

NEL PAESE DEI CONTE, ANCHE DI MAIO SEMBRA UN RE – MENTRE IL MOVIMENTO 5 STELLE IMPLODE TRA TABÙ CHE CADONO E CONSENSI CHE CROLLANO, L’IMMAGINE DI LUIGINO RIMANE INTONSA. ANZI, MIGLIORA: SI DICE CHE DRAGHI LO STIMI, E AI CONSIGLI DEI MINISTRI LUI SI ATTEGGIA A TECNICO E DISPENSA CONSIGLI DA STATISTA – DA MANETTARO A GARANTISTA, DA GILET GIALLO A FAN DEL TRATTATO DEL QUIRINALE: LA TRASFORMAZIONE DELL’EX BIBITARO, CHE MENTRE CONTE ARRANCA, È L'UNICO CHE TOCCA PALLA SULLE NOMINE (VEDI ALLA VOCE RAI)

business

È STATO DAVVERO UN “BLACK FRIDAY” – IERI LE BORSE EUROPEE HANNO BRUCIATO 390 MILIARDI DI CAPITALIZZAZIONE PER LA PAURA CHE LA VARIANTE “OMICRON” DEL COVID PORTI A NUOVE CHIUSURE CHE DISTRUGGEREBBERO L’ECONOMIA – IGNAZIO VISCO: “IL NUOVO INCREMENTO DI CONTAGI SPOSTA IN AVANTI LA PROSPETTIVA POST-PANDEMIA”. CHE FARANNO I BANCHIERI CENTRALI, CHE STAVANO PENSANDO DI RIALZARE I TASSI PER SCONGIURARE L’INFLAZIONE? LA RISPOSTA ARRIVA DAL PETROLIO, CHE IERI È CROLLATO DEL 10%...

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute