LE CARCERI DECENTI LE ANDIAMO A FARE IN ALBANIA - TRA QUALCHE MESE L'ITALIA GESTIRÀ, SULL'ALTRA SPONDA DELL'ADRIATICO, UN CARCERE TUTTO SUO PER OSPITARE CHI COMMETTE REATI NEI CENTRI PER MIGRANTI (UN INVESTIMENTO DA 36 MILIONI DI EURO) – GLI STANDARD SARANNO MIGLIORI RISPETTO A QUELLI DEL NOSTRO PAESE: CI SARANNO DUE AGENTI PER OGNI DETENUTO, CELLE NUOVE E SPAZIOSE...

-

Condividi questo articolo


Giuliano Foschini per la Repubblica - Estratti

 

CARCERE ALBANIA PER CHI COMMETTE REATI NEI CPR CARCERE ALBANIA PER CHI COMMETTE REATI NEI CPR

Consiglio per gli arresti: nel caso, meglio andare in Albania. L'Italia, sull'altra sponda dell'Adriatico, tra qualche mese gestirà un carcere tutto suo, con agenti penitenziari italiani, e con standard molto migliori rispetto a quelli del nostro Paese: celle nuove e spaziose e addirittura due agenti per ogni detenuto, rispetto all'attuale rapporto medio italiano che vuole una guardia carceraria ogni tre. «Di giorno.

 

Perché di notte ci sono strutture con otto poliziotti che devono sorvegliare 400-500 detenuti» spiega Gennarino de Fazio, segretario della Uilpa che in queste ore ha denunciato questa incredibile storia albanese.Il tutto nasce con la legge 14 del 2024 che prevede la realizzazione di strutture in Albania per ospitare i migranti che arrivano in Italia: l'hotspot nel porto di Shengjin e il centro per richiedenti asilo e Cpr di Gjader.

rivolta nel cpr di ponte galeria rivolta nel cpr di ponte galeria

 

Come aveva spiegato Repubblica nei giorni scorsi, si tratta di due opere che — seppur assolutamente inutili per contenere e gestire i flussi — stanno facendo gola a chi gestisce il business dell'accoglienza, gli stessi che da anni sono al centro di campagne da parte dei partiti di centrodestra oggi al governo. Sul piatto ci sono infatti un sacco di soldi: 36 milioni a base d'asta, che inevitabilmente lieviteranno con le spese di trasporto, di assistenza sanitaria e altre voci non quantificate dal bando. Il cui rimborso è addirittura previsto a piè di lista.

 

EDI RAMA - GIORGIA MELONI EDI RAMA - GIORGIA MELONI

I centri dovranno essere aperti a fine maggio, quando dovrebbe partire questo protocollo italo-albanese. Ma non saranno le uniche novità. In Albania avremo anche un carcere, a Gjader, che dovrà «ricevere i migranti che dovessero rendersi responsabili di reati durante la permanenza nelle strutture gestite dallo Stato italiano in quel territorio per effettuare le procedure di frontiera o di rimpatrio previste dalla normativa». La capacità massima è di 20 migranti che dovranno essere seguiti da almeno 45 agenti di polizia penitenziaria, oltre probabilmente ad altri uomini delle nostre forze di Polizia. Da qui l'allarme dei sindacati.

 

«Abbiamo appreso la notizia — spiega De Fazio — da una circolare del Dap, il nostro dipartimento. E siamo rimasti basiti: in Italia le carceri con meno di cento detenuti si chiudono, e invece andiamo in Albania a costruirne una con 20 posti appena. 

 

CARCERE ALBANIA PER CHI COMMETTE REATI NEI CPR CARCERE ALBANIA PER CHI COMMETTE REATI NEI CPR rivolta nel cpr di ponte galeria rivolta nel cpr di ponte galeria rivolta nel cpr di ponte galeria rivolta nel cpr di ponte galeria

(...)

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - NON HA VINTO FRATELLI D’ITALIA, HA STRAVINTO LA MELONA. LA CAMPAGNA ELETTORALE L’HA FATTA SOLO LEI, COL SUO PIGLIO COATTO E COL SUO MODO KITSCH DI APPARIRE TRA BANCHI DI CILIEGIE E CORRENDO CON I BERSAGLIERI. UNA NARRAZIONE RINFORZATA DALLO SVENTOLIO DEL TRICOLORE NEL MONDO: AHO', CON GIORGIA LA ''NAZIONE'' (NON IL PAESE) CONTA - CHI DICE CHE ELLY SCHLEIN HA VINTO, SPARA UNA CAZZATA. GLI ELETTI DEM SONO IN GRAN PARTE RIFORMISTI, LONTANI DALLE SUPERCAZZOLE DELLA MULTIGENDER CON TRE PASSAPORTI - SEPPELLITO RDC, A BAGNOMARIA IL SUPERBONUS, IL PAVONE CONTE E' STATO SPENNATO. I GRILLINI NON SI IDENTIFICANO NEI CONTIANI IN SALSA CASALINO E/O IN MODALITÀ TRAVAGLIO - LA SORPRESA AVS NON VA ACCREDITATA UNICAMENTE ALLA SALIS: IL BUM È AVVENUTO GRAZIE A UNA TRASMIGRAZIONE DI VOTI DA ELETTORI 5STELLE CHE NON SE LA SENTIVANO DI VOTARE PD - SALVINI: L’UNICO FATTORE CHE PUÒ MANTENERE IN PIEDI LA SUA LEADERSHIP È L’AUTONOMIA - DA QUI AL 2027, LA DUCETTA AVRÀ TRE GATTE DA PELARE: PREMIERATO, AUTONOMIA E GIUSTIZIA. MA IL VERO ICEBERG DELLA NAVIGAZIONE DEL GOVERNO DUCIONI SARANNO L’ECONOMIA E IL PATTO DI STABILITÀ

LA MELONI È PRONTA A SOSTENERE URSULA AL CONSIGLIO EUROPEO E PROVA A CONVINCERE ORBAN A FARE LO STESSO: È LA SUA MIGLIORE CHANCE PER CONTARE QUALCOSA – DOPO LE EUROPEE, AL G7 LA SORA GIORGIA SARÀ MESSA ALL’ANGOLO DAGLI AVVELENATI MACRON E SCHOLZ, CHE FORZERANNO SULL’USO DEGLI ASSET RUSSI PER L’UCRAINA – SOCIALISTI MALE MA NON MALISSIMO – IL CROLLO DI SCHOLZ CAUSATO DALL’ECONOMIA TEDESCA E LA STRATEGIA KAMIKAZE DI MACRON CHE HA DECISO DI PORTARE LA FRANCIA AL VOTO ANTICIPATO PER...

FLASH – COME HA PRESO GIAMPAOLO ROSSI LE DICHIARAZIONI PUBBLICHE DI ROBERTO SERGIO, CHE HA RIVELATO L’ESISTENZA DI UN “PATTO” PER DIVENTARE DIRETTORE GENERALE? MALISSIMO! L’AD IN PECTORE, IN QUOTA COLLE OPPIO, È INFURIATO PER LO STRAPPO POCO ISTITUZIONALE. MA IN RAI SONO TUTTI STRANITI PER LA SPARATA, DIRIGENTI, DIRETTORI E MEMBRI DEL CDA, A PARTIRE DALLA PRESIDENTE MARINELLA SOLDI. E AL MEF NON HANNO PRESO AFFATTO BENE IL FATTO CHE SERGIO SI SIA SOSTITUITO A LORO NEL CAMPO DELLE NOMINE – SECONDO PUNTO: QUANDO SERGIO DICE CHE SERENA BORTONE ANDAVA LICENZIATA, PERCHÉ NON L’HA FATTO? EPPURE DA AD, AVEVA L’AUTORITÀ E IL POTERE SUFFICIENTE PER MANDARE A CASA LA CONDUTTRICE “ANTIFASCISTA”

“QUELLA E' LA TU REGAZZA, O TE C'HANNO VOMMITATO ACCANTO?” – “TE RETTIFICO LA VENA CACATORIA'' - ''SI' TE 'O METTO 'N SPALLA, ALTRO CHE VIA CRUCIS’’ - ‘’ERA COSI' ARRAPATA CHE JO' DOVUTO STRIZZA' LE MUTANDINE – ‘’C'HAI DU' CORNA CHE SE VAI A VEDE 'NA PARTITA DE RAGBI TE FANNO META SUR CRANIO’’ – ‘’OGNI BUCO E' BONO; PURE QUELLO D'OZONO’’ - DAGOSPIA PRESENTA LO ZINGARELLI DELLA COATTERIA ROMANA - UN INDISPENSABILE MANUALE DI CONVERSAZIONE PER COLORO I QUALI DOVESSERO IMBATTERSI, INDIFESI, IN UN DIALOGO CON ''GIORGIA, LA REGINA DI COATTONIA'' – ULTIMA PARTE: APPREZZAMENTI A SFONDO SESSUALE... - VIDEO

‘’TE PIJO A PISELLATE SU'E GENGIVE’’ – ‘’M'HAI SCUCITO LA FODERA DER CAZZO’’ – ‘’TE STRAPPO LE BUDELLA E TE CE 'MPICCO’’ – ‘’’SÒNA 'N MEZZO ALLE COSCE DE TU' MOJE CHE CE STA PIU' TRAFFICO’’ – ‘’SI' TE SGRULLO TE FACCIO CASCA' TUTTI LI TATUAGGI’’ – “- A' COMETECHIAMI” - DAGOSPIA PRESENTA LO ZINGARELLI DELLA COATTERIA ROMANA - UN INDISPENSABILE MANUALE DI CONVERSAZIONE PER COLORO I QUALI DOVESSERO IMBATTERSI, INDIFESI, IN UN DIALOGO CON LA REGINA DI COATTONIA, ALIAS GIORGIA MELONI – SECONDA PARTE: MINACCE E INSULTI - VIDEO