CERN UNA VOLTA IL SEGRETO DELL’ANTIMATERIA  - IL CERN DI GINEVRA APRE UNA NUOVA FRONTIERA PER LA FISICA DELLE PARTICELLE: È STATA OTTENUTA LA PRIMA COLLISIONE A ENERGIA RECORD NELL'ACCELERATORE LHC - IL RUN 3 PERMETTERÀ AI RICERCATORI DI OSSERVARE PROCESSI PRECEDENTEMENTE INACCESSIBILI, COME L'ORIGINE DELL'ASIMMETRIA TRA MATERIA E ANTIMATERIA NELL'UNIVERSO E…

-

Condividi questo articolo


 

Da www.tgcom24.mediaset.it

 

cern 4 cern 4

Il Cern di Ginevra apre una nuova frontiera per la fisica delle particelle. È stata ottenuta la prima collisione a energia record nell'acceleratore LHC (Large Hadron Collider). Dopo oltre tre anni di aggiornamento e manutenzione, è iniziato dunque il terzo periodo di presa dati (Run 3), che per i prossimi quattro anni lavorerà a 13,6 trilioni di elettronvolt, un livello di energia che fornirà una precisione e un potenziale di scoperta mai raggiunti prima.

 

Verso nuove scoperte - I protoni saranno concentrati su una dimensione del fascio inferiore a 10 milionesimi di metro: un aumento del tasso di collisione che può aprire la via a nuove scoperte. Dopo un piccolo incidente tecnico, causato da alcuni elementi che si erano surriscaldati e che ha richiesto diverse ore di lavoro da parte dei tecnici per essere riportati alla giusta temperatura, il Run 3 è partito con successo come da programma.

cern 3 cern 3

 

L'entusiasmo dei ricercatori - Tensione e attesa tra i ricercatori presenti in sala controllo durante il conto alla rovescia, tra cui anche la direttrice del Cern Fabiola Gianotti, che si sono poi sciolti in applausi e festeggiamenti quando sono stati raggiunti i cosiddetti "fasci stabili", la condizione che consente di realizzare le collisioni tra protoni e agli esperimenti di accendere tutti i loro sistemi e iniziare a raccogliere i dati. Pronta a essere stappata anche una bottiglia di champagne personalizzata, con un'etichetta dedicata ai 13,6 trilioni di elettronvolt, l'energia record raggiunta dalle collisioni dopo gli ultimi aggiornamenti.

cern 6 cern 6

 

Più collisioni, più dati, meno tempo - Durante il Long Shutdown 2 (l'ultimo periodo di aggiornamento) "non è stato potenziato solo Lhc, ma anche i quattro grandi esperimenti hanno subito importanti aggiornamenti", spiega Roberto Tenchini, presidente della Commissione Scientifica Nazionale dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn). Grazie a questi, durante il Run 3 i rilevatori Atlas e Cms prevedono di registrare più collisioni rispetto ai due precedenti Run messi insieme. Anche l'esperimento LHCb ha subito un completo rinnovamento per aumentare la velocità d'acquisizione dei dati di un fattore dieci, mentre l'esperimento Alice punta ad aumentare di cinquanta volte il numero di collisioni registrate.

 

cern 5 cern 5

Alla scoperta di materia e antimateria - Con l'aumento dei campioni di dati e una maggiore energia di collisione, il Run 3 permetterà ai ricercatori di osservare processi precedentemente inaccessibili, affrontando questioni fondamentali come l'origine dell'asimmetria tra materia e antimateria nell'universo, come anche di studiare le proprietà della materia a temperature e densità estreme, cercando candidati per la materia oscura e per altri nuovi fenomeni.

cern 1 cern 1 laboratori del cern di ginevra laboratori del cern di ginevra laboratori del cern di ginevra laboratori del cern di ginevra laboratori del cern di ginevra laboratori del cern di ginevra cern 2 cern 2 laboratori del cern di ginevra 1 laboratori del cern di ginevra 1

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

“CALENDA MI SEMBRA UN BIPOLARE CON DISTURBO DI PERSONALITÀ. È ‘BULLO DA SOLO’” - DAGO FA LA MESSA IN PIEGA AI POLITICI: “LETTA HA TANTI DIFETTI: NON HA CAPITO CHE BISOGNA PARLARE PER SLOGAN - RENZI HA IL CARATTERE DI UN PROVINCIALE FRUSTRATO, CHE VORREBBE FARSI ACCETTARE, NON CI RIESCE E FA LO SPACCONE - CONTE? NON SI È RESO CONTO CHE GRILLO GLI STA RESETTANDO IL M5S E ASPETTA CHE PASSI IL SUO CADAVERE - SALVINI E BERLUSCONI? NESSUNO DETESTA GIORGIA MELONI COME LORO. QUESTI NON HANNO CAPITO CHE L’ITALIA È UN PAESE A SOVRANITÀ LIMITATA. TUTTO SI DECIDE A BRUXELLES O A WASHINGTON. SE LAGARDE SMETTE DI COMPRARE BOT ITALIANI, FINIAMO CON IL SEDERE PER TERRA - LE ELEZIONI ITALIANE SARANNO OSSERVATE DALL’INTELLIGENCE DI TUTTO IL MONDO"

business

TEMPI DURI PER SOFTBANK – IL COLOSSO GIAPPONESE NAVIGA DI NUOVO IN ACQUE BURRASCOSE: NEL SECONDO TRIMESTRE DEL 2022 HA BRUCIATO 23 MILIARDI DI EURO E IL VALORE DEGLI INVESTIMENTI È CROLLATO – LA SOCIETÀ INCOLPA L’INFLAZIONE, MA IL PROBLEMA È PIÙ AMPIO: A ESSERE COLPITO MAGGIORMENTE È IL “VISION FUND”, IL FONDO CHE INVESTE IN TECNOLOGIA E STARTUP. LA CINA HA VARATO UNA STRETTA SU BIG TECH E LE VALUTAZIONI, GONFIATE PER ANNI, INIZIANO A MOSTRARE QUALCHE CREPA. INSOMMA, LA BOLLA STA PER SCOPPIARE…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute