CHE FINE HA FATTO DIARY SOW? È SPARITA NEL NULLA LA GENIETTA DEL SENEGAL CHE A PARIGI STUDIA CON L’ÉLITE DELLA CAPITALE NELLA PRESTIGIOSA "CLASSE PRÉPARATOIRE" DI LOUIS LE GRAND: A SPORGERE DENUNCIA È STATO L’AMBASCIATORE DEL SENEGAL DOVE LA RAGAZZA È CONSIDERATA UN’EROINA - DIARY ERA ANDATA A TRASCORRERE IL CAPODANNO DA UN’AMICA, POI IL RITORNO IN CITTÀ DOVE NESSUNO L’HA MAI VISTA: L’ARMADIO MEZZO VUOTO FA PENSARE CHE…

-

Condividi questo articolo

 

Francesca Pierantozzi per "il Messaggero"

 

diary sow 8 diary sow 8

Che fine ha fatto Diary Sow? L' allarme è scattato a Parigi il 7 gennaio, e da due giorni le foto di questa ventenne bellissima, bravissima, «orgoglio del Senegal», come le ha scritto una volta il suo presidente Macky Sall, tappezzano i muri del quinto arrondissement, dove studia nella classe dei migliori di Francia, e quelli vicino alla place d' Italie, dove vive in una residenza studentesca. Dal 3 gennaio, più nessuna notizia di Diary.

 

Il 4 non si è presentata in classe: è al secondo anno della prestigiosa Classe Préparatoire di Louis Le Grand. È tra i quaranta della sezione dei migliori, quella detta étoilée, stellata, specializzazione in fisica-chimica-matematica, obiettivo, passare uno dei due concorsi reali: Ecole Normale Supérieure o Politechnique. Ma Diary è scomparsa nel nulla. Lei che non aveva mai fatto un' assenza.

 

diary sow 7 diary sow 7

CASO DIPLOMATICO Il giallo è diventato un caso diplomatico: è stato l' ambasciatore del Senegal a sporgere denuncia, su richiesta del presidente Sall: «Dobbiamo ritrovarla». In patria, Diary è un' eroina. Di famiglia modesta, originaria di Malicounda, cento chilometri a sud di Dakar, ha studiato in uno dei migliori licei di Dakar, è stata eletta Miss Scienza nel 2017 prima di vincere, per due anni di seguito, il concorso che incorona il miglior studente del Senegal (quasi sempre un maschio).

diary sow 4 diary sow 4

 

La cerimonia era stata trasmessa dalla tv pubblica, ad applaudirla c' era anche il presidente. Il ministro delle Infrastrutture Serigne Mbaye Thiam l' ha presa sotto la sua protezione, si considera un suo padrino, e lei è riuscita ad entrare nel vivaio dell' élite francese a Parigi, dove si mantiene grazie a una borsa di studio. «Puntuale, riservata, attentissima, quando non l' abbiamo vista in classe ci siamo preoccupati subito» dicono a Louis-le-Grand.

 

Ma Diary era sparita già da un paio di giorni, aveva smesso di rispondere al telefono, nessun cenno ai messaggi di auguri degli amici. Il capodanno lo ha passato a Tolosa, dalla sua migliore amica, anche lei senegalese, studentessa in medicina. Il primo sarebbe tornata a Parigi, ma nessuno in realtà l' ha vista.

Il due avrebbe parlato l' ultima volta al telefono con la famiglia.

 

diary sow 5 diary sow 5

Il 4 il suo badge risulta utilizzato alla residenza studentesca del boulevard di Port Royal, dove occupa una camera di 11 metri quadrati al terzo piano. Poi più niente. La polizia dice di non escludere nessuna pista, nemmeno quella della fuga. Un armadio mezzo vuoto lascerebbe pensare che è partita di sua volontà, ma molti suoi amici non ci credono. La comunità senegalese di Parigi è mobilitata.

 

Le foto di Diary (aiutateci a trovarla) hanno riempito i social, per le strade, gli studenti distribuiscono volantini, chiedono ai passanti del quartiere. Da ieri la notizia è arrivata anche sui media: le Monde, Libération la radio France Info. Si è creato un comitato, Ritroviamo Diary, cui ha aderito anche il franco-senegalese Omar Sy, di Quasi amici- Intouchables. Dovunque il suo bel sorriso.

 

diary sow 2 diary sow 2

IL VISO DI UN ANGELO Un anno fa Diary ha pubblicato il suo primo un romanzo, Sous le visage d' un ange (dietro il viso di un angelo) per le edizioni dell' Harmattan. Un prodigio in matematica e fisica, ma anche un' appassionata di letteratura.

«Con la scrittura riesco a esprimermi meglio che con la parola» ha detto in un' intervista. Discreta, concentrata sugli studi: «studia sempre fino a tardi e partecipa poco alle serate tra studenti», raccontava ieri ai giornali una sua vicina di stanza. Quest' estate Diary ha perso il padre, cui era molto legata.

 

Forse ipotizza qualcuno - si è solo stancata di essere la senegalese perfetta, come aveva definito la protagonista del suo romanzo, Allyn: una ragazza con una feroce voglia di vivere, vittima di tradizioni che possono diventare prigione e abuso, che si ribella al suo destino.

diary sow 6 diary sow 6 diary sow 1 diary sow 1 diary sow 3 diary sow 3

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute