CHE STANNO A FA' A BOGOTA'? - NICOLÁS PETRO, FIGLIO DEL PRESIDENTE COLOMBIANO GUSTAVO PETRO ACCUSATO DI AVER INCASSATO DELLE MAZZETTE DAI NARCOTRAFFICANTI, HA DETTO DI ESSERE STATO "COSTRETTO A TESTIMONIARE" CONTRO SUO PADRE DALLA PROCURA GENERALE. SE NON LO AVESSE FATTO LO AVREBBERO INCARCERATO: “LÌ HO CAPITO CHE TUTTO QUESTO ERA PIÙ UNA QUESTIONE POLITICA CHE LEGALE..."

-

Condividi questo articolo


ARTICOLI CORRELATI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

nicolas petro gustavo petro day vasquez nicolas petro gustavo petro day vasquez

(ANSA) - Nicolás Petro, figlio maggiore del presidente colombiano Gustavo Petro, ha detto di essere stato "costretto a testimoniare" contro suo padre dalla procura generale, che avrebbe minacciato di incarcerarlo se non lo avesse fatto. "Coloro che stanno dietro alla mia detenzione arbitraria hanno seminato disordini per mettermi contro mio padre; lì ho capito che tutto questo era più una questione politica che legale", ha detto Nicolás Petro.

 

nicolas petro nicolas petro

Il giovane - accusato di riciclaggio di denaro e arricchimento illecito - ha testimoniato davanti alla Commissione d'inchiesta della Camera dei deputati che indaga sul finanziamento della campagna elettorale del capo dello Stato. Secondo i pm, il figlio del leader progressista riceveva denaro da organizzazioni criminali legate al narcotraffico, presumibilmente per sostenere la campagna presidenziale, ma che rimaneva nelle sue tasche.

nicolas petro gustavo petro day vasquez nicolas petro gustavo petro day vasquez gustavo petro e il figlio nicolas gustavo petro e il figlio nicolas

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - FERMI TUTTI! SECONDO UN SONDAGGIO RISERVATO, LA CANDIDATURA DEL GENERALE VANNACCI POTREBBE VALERE FINO ALL’1,8% DI CONSENSI IN PIÙ PER LA LEGA SALVINIANA. UN DATO CHE PERMETTEREBBE AL CARROCCIO DI RESTARE SOPRA A FORZA ITALIA - A CICCIO TAJANI È PARTITO L’EMBOLO. COSÌ QUEL MERLUZZONE DEL MINISTRO DEGLI ESTERI SI È TRASFORMATO IN PIRANHA: HA MESSO AL MURO LA MELONI, MINACCIANDO IL VOTO DI SFIDUCIA SE LA SEPARAZIONE DELLE CARRIERE DEI MAGISTRATI, LEGGE SIMBOLO DEL BERLUSCONISMO, NON VIENE APPROVATA PRIMA DELLE ELEZIONI EUROPEE...

INTER-ZHANG: GAME OVER? IL PRESIDENTE NON PUÒ LASCIARE LA CINA E STA COMBATTENDO IL WEEKEND PIÙ DURO DELLA SUA VITA PER NON PERDERE ANCHE L’INTER. BALLA IL PRESTITO DA 375 MILIONI CHE ZHANG DEVE RESTITUIRE A OAKTREE. IL FONDO PIMCO SI ALLONTANA - SE LA TRATTATIVA PER UN NUOVO FINANZIAMENTO NON SI SBLOCCA ENTRO LUNEDÌ, OAKTREE SI PRENDERA’ IL CLUB. UNA SOLUZIONE CHE SAREBBE MOLTO GRADITA AL DG MAROTTA. FORSE IL DIRIGENTE SPORTIVO PIÙ POTENTE D’ITALIA HA GIÀ UN ACQUIRENTE? O FORSE SA CHE...

DAGOREPORT - VANNACCI SARÀ LA CILIEGINA SULLA TORTA O LA PIETRA TOMBALE PER MATTEO SALVINI, CHE TANTO LO HA VOLUTO NELLE LISTE DELLA LEGA, IGNORANDO LE CRITICHE DEI SUOI? - LUCA ZAIA, A CUI IL “CAPITONE” HA MOLLATO UN CALCIONE (“DI NOMI PER IL DOPO ZAIA NE HO DIECI”), POTREBBE VENDICARSI LASCIANDO CHE LA BASE LEGHISTA ESPRIMA IL SUO DISSENSO ALLE EUROPEE (MAGARI SCEGLIENDO FORZA ITALIA) - E COSA ACCADREBBE SE ANCHE FEDRIGA IN FRIULI E FONTANA IN LOMBARDIA FACESSERO LO STESSO? E CHE RIPERCUSSIONI CI SAREBBERO SUL GOVERNO SE SALVINI SI RITROVASSE AZZOPPATO DOPO LE EUROPEE?