COLPO DA FILM - QUATTRO BANDITI INCAPPUCCIATI SONO ENTRATI NELLA VILLA DEL RE DEI CINEMA DI BRESCIA, DAVID QUILLERI - L'UOMO, 70 ANNI, È STATO LEGATO E IMBAVAGLIATO, NON PRIMA DI AVER CONSEGNATO 1500 EURO CUSTODITI IN UN CASSETTO E IL ROLEX CHE AVEVA AL POLSO - IL FRATELLO E’ RIUSCITO AD ALLERTARE LA POLIZIA E…

-

Condividi questo articolo

Grazia Longo per “la Stampa”

 

DAVID QUILLERI DAVID QUILLERI

Calmi, rapidi, professionali. Non hanno usato violenza e non appena si sono accorti che qualcuno aveva chiamato la polizia sono scappati. Quattro banditi incappucciati hanno seminato momenti di terrore nella villa del re dei cinema di Brescia, David Quilleri. L' uomo, 70 anni, è stato legato e imbavagliato, oltre ad essere stato costretto a consegnare 1.500 euro custoditi in un cassetto. I rapinatori gli hanno inoltre strappato il Rolex che aveva al polso.

 

Il fratello chiama la polizia L' assalto è avvenuto la sera del 1 maggio, intorno alle 23, mentre l' imprenditore era a casa con alcuni parenti. È accaduto tutto in una manciata di minuti: l' antifurto perimetrale della sua villa ha iniziato a suonare e così lui, per verificare cosa fosse successo, ha aperto una portafinestra. È stato l' inizio dell' incubo: in un attimo la banda ha fatto irruzione nel salotto.

 

DAVID QUILLERI DAVID QUILLERI

«Dicci immediatamente dov'è la cassaforte e non ti faremo del male», gli hanno ordinato i criminali, ma Quilleri ha spiegato di non possedere una cassaforte. «In casa ci sono solo 1.500 in quel cassetto» ha detto indicando il punto esatto dove era nascosto il denaro. Ma nel frattempo suo fratello Daniele era risuscito a lanciare l' allarme alle forze dell' ordine. E i banditi lo hanno intuito, tanto da abbandonare la casa, poco prima dell' arrivo delle volanti della polizia.

 

Sono fuggiti verso le campagne e, al momento, non sono stati individuati. La villa del patron delle sale cinematografiche di Brescia si trova ai piedi della Maddalena, in via Panoramica. Una zona molto elegante dove già sono stati commessi altri colpi nei mesi passati. Ma l' attenzione è rivolta all' intera provincia Bresciana. La Squadra mobile di Brescia è impegnata a cogliere eventuali connessioni con altre rapine, e non è escluso che si tratti di una gang dell' Est europeo. Il bottino più alto risale a dicembre 2017, quando l' irruzione nella villa di un imprenditore di Lonato del Garda fruttò ai banditi gioielli, orologi e contanti per 200 mila euro.

DAVID QUILLERI DAVID QUILLERI

 

David Quilleri è molto noto in città per la sua attività imprenditoriale, ma non solo. È infatti molto impegnato dal punto di vista filantropico, grazie alla Fondazione Emanuela Quilleri onlus, dedicata alla moglie prematuramente scomparsa. Tra le varie opere di beneficenza, nel dicembre 2017, la Fondazione ha donato una sala cinema per i i piccoli pazienti ricoverati alla Pediatria degli Spedali Civili di Brescia.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute