COME CAMBIA LA NOSTRA VITA CON IL CORONAVIRUS? CI TROVIAMO DAVANTI ALLE PROVE GENERALI DI UN MONDO VIRTUALE, CHE SARA' RITMATO DAI SOCIAL PER SIMULARE LA SOCIALITA' FISICA PERDUTA, E LE APP DIVERRANNO CRUCIALI PER NON PERDERE DI VISTA IL SEMPLICE CONTATTO UMANO – DI SICURO CAMBIERÀ L’IDEA DEL LAVORO E COL 5G…

-

Condividi questo articolo


Francesco Musolino per “il Messaggero”

 

smart working 1 smart working 1

Sin da quando Prometeo ha rubato il fuoco per donarlo agli uomini, la tecnica è sempre stata al fianco di questi ultimi, pronta a coglierne i bisogni, modificandone lo stile di vita. Oggi, colpiti dal Coronavirus, siamo a un passo da una rivoluzione tecnologica, un cambiamento forzato dettato dalla quarantena, ma per un gioco di paradossi ciò che era un limite implicito - allontanare le persone e scoraggiare i rapporti diretti - diventa un vantaggio cruciale in proiezione futura. Come sarà il mondo dopo l'epidemia?

 

emergenza coronavirus milano 2 emergenza coronavirus milano 2

Dalla salute al tempo libero, dallo shopping alla medicina, la pandemia sarà la prova generale del mondo iperconnesso che verrà. Uno scenario in cui dovremo accettare di perdere una quota di socialità involontaria ed essere capaci di recuperare il valore della noia; se la socialità fisica diverrà una scelta consapevole, non un'abitudine, le app di incontri diverranno cruciali per non perdere di vista il semplice contatto umano e la sua importanza evolutiva.

smart working 2 smart working 2

 

IL LAVORO

Di sicuro cambierà la nostra idea di lavoro. Già nel Dpcm dell'8 marzo si parla esplicitamente di favorire il lavoro agile. Il telelavoro (o smart working) richiede alle aziende, in primis allo Stato, un investimento strutturale massiccio per creare adeguate postazioni di lavoro da remoto dotazione di un pc, possibilmente la banda larga, lavorando su una piattaforma online integrata.

emergenza coronavirus roma emergenza coronavirus roma

 

Il frutto di questi investimenti, laddove possibile, avrà aperto gli uffici a collaborazioni da remoto che potrebbero aumentare la produttività, eliminando lo stress (e i costi) degli spostamenti fisici. Potremo finalmente scegliere di vivere fuori dalle metropoli, in un casolare come in un piccolo borgo, continuando ad essere produttivi e connessi.

 

I SOCIAL NETWORK

E saremo ovunque. In futuro gli happening diventeranno eventi streaming e le conferenze stampa saranno accessibili dal nostro pc. Sempre. Ma probabilmente perderemo il valore dell'esser fisicamente in un posto.

facebook dating facebook dating

 

Avremo la possibilità di essere digitalmente ubiqui, seguendo la presentazione di un libro dalla casa dell'autore a Torino e al contempo, un concerto da New York. Ma avremo voglia di essere sempre online?

 

Il mondo del domani sarà ritmato dai social network per simulare la nostra socialità. Scompariranno i palinsesti tv, sarà tutto on-demand e in un mondo fobico e tecnologico, spetterà alle piattaforme evitare che la società si atomizzi.

emergenza coronavirus bimba a san fiorano emergenza coronavirus bimba a san fiorano

 

Come? Magari fisseremo delle pause caffè virtuali, connessi con le nostre webcam, dalle nostre case consegnate alla domotica, ciascuno sulla propria poltrona, davanti agli schermi parlando di fantacalcio. Soprattutto dovremo essere capaci di staccare, saperci disconnettere e rifiatare, lontano dalle notifiche che segneranno le nostre giornate.

 

zaino smart working zaino smart working

LA TELEMEDICINA

E lo shopping si avvarrà sempre più della realtà aumentata. Proietteremo digitalmente i nostri acquisti in casa, accostandoli al nostro arredamento in tempo reale. E presto basteranno pochi click per indossare virtualmente un jeans o una maglietta dopo aver creato un nostro alter ego digitale.

 

shopping online1 shopping online1

In questo ambito l'e-commerce fagociterà molti esercizi i droni consegneranno le merci ordinate automaticamente dai nostri elettrodomestici connessi e mentre i pagamenti completamente digitalizzati e tracciabili saranno il rimedio perfetto contro l'evasione fiscale, spetterà agli esercenti potenziare le piattaforme di acquisto tramite Instagram, con un catalogo da sfogliare in tempo reale, magari dietro suggerimento di un commesso virtuale configurato sulle nostre preferenze.

 

amwell amwell

E infine, affideremo la nostra salute alla telemedicina con la cura a distanza. Presto potremo contare su numerose app tramite le quali avere sempre a disposizione non un semplice forum ma una vera equipe medica, specialisti h24 per ogni nostro dubbio, per ogni possibile diagnosi, cancellando i tempi morti delle attese e i contatti in sala d'aspetto, tutelando la nostra privacy, abbattendo le liste d'attesa e offrendo il massimo della professionalità.

 

MOBILE WORLD CONGRESS SMARTPHONE MOBILE WORLD CONGRESS SMARTPHONE

E in futuro sarà possibile eseguire interventi chirurgici a distanza in modo diffuso grazie alla tecnologia 5G e così pochi specialisti mondiali saranno sul mercato, riducendo i gap geografici.

app incontri app incontri

zaino smart working zaino smart working

E-COMMERCE E-COMMERCE SHOPPING ONLINE SHOPPING ONLINE swaive cerotto intelligente swaive cerotto intelligente temp traq app per misurare la febbre temp traq app per misurare la febbre smart working smart working

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - A MEDIASET NULLA SARÀ COME PRIMA: CON PIER SILVIO E MARINA AL COMANDO, TRAMONTA LA STELLA DEL GRAN CAPO DELL'INFORMAZIONE, MAURO CRIPPA (DA OLTRE 25 ANNI SOTTO L'ALA PROTETTIVA DI CONFALONIERI) - NELLA PROSSIMA STAGIONE TV, I CONDUTTORI-ULTRA’ CHE HANNO POMPATO I VOTI DI SALVINI E ORA TIRANO LA VOLATA ALLA MELONI (DEL DEBBIO, PORRO E GIORDANO) DOVRANNO DARSI UNA REGOLATA: PIER SILVIO VUOLE UN BISCIONE PLURALISTA - LO SCAZZO DI “PIERDUDI” CON PAOLO DEL DEBBIO - NICOLA PORRO, SE NON SI TOGLIE IL FEZ, RISCHIA DI PERDERE IL PROGRAMMA: LO STIPENDIO GLIELO PAGA MEDIASET, NON FRATELLI D’ITALIA - SILVIO NON C'E' PIU', CONFALONIERI HA 87 ANNI E CRIPPA INIZIA A PRENDERE CEFFONI: LA CACCIATA DELLA D’URSO E IL LICENZIAMENTO IN TRONCO DI DEL CORNO…

DAGOREPORT - I FRATELLINI D’ITALIA VARANO TELE-MELONI CON GIAMPAOLO ROSSI SEDUTO SULLA POLTRONA DI AMMINISTRATORE DELEGATO E SIMONA AGNES (IN QUOTA FORZA ITALIA) ALLA PRESIDENZA - ALLA LEGA, CHE VUOLE LA DIREZIONE GENERALE, NIENTE. SALVINI S'INCAZZA DI BRUTTO E SFANCULA I MELONI DI VIALE MAZZINI: LE NOMINE RAI RISCHIANO DI SALTARE A SETTEMBRE - LA DAGO-INDISCREZIONE DI UNA TRATTATIVA IN CORSO PER UN TRASLOCO DI FIORELLO A DISCOVERY NON HA FATTO PER NIENTE PIACERE (EUFEMISMO) ALLA MELONA. C’È UN ANTICO AFFETTO E SIMPATIA TRA FIORELLO E L’EX BABY SITTER DELLA FIGLIA OLIVIA DIVENTATA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. ED È SUBITO PARTITA UNA TELEFONATA DELLA MELONA AI “SUOI” DIRIGENTI RAI: IL SUO “FIORE ALL’OCCHIELLO” DEVE RESTARE IN AZIENDA A QUALSIASI COSTO…

DAGOREPORT - GIORGIA MELONI È AL SUO PIÙ IMPORTANTE BANCO DI PROVA: IL VOTO PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE DEFINIRÀ IL SUO PROFILO INTERNAZIONALE. FARÀ UNO SCATTO DA STATISTA, METTENDO GLI INTERESSI ITALIANI AL CENTRO E VOTANDO PER LA RICONFERMA DI URSULA VON DER LEYEN O DIRÀ “NO, GRAZIE”, IN VERSIONE RAMBA DELLA GARBATELLA, SPINGENDO L’ITALIA IN UN MARE DI GUAI? - DAL MES AL PATTO DI STABILITA’, DALLA FINANZIARIA AL POSTO DA COMMISSARIO, CON BRUXELLES BISOGNERA’ TRATTARE: MEGLIO FARLO DA AMICO CHE DA NEMICO - LA SPINTA DI CONFINDUSTRIA, TAJANI E CROSETTO: GIORGIA, VOTA URSULA…

DAGOREPORT - DOPO LA CONFERENZA STAMPA AL VERTICE NATO, BIDEN HA PARTECIPATO A UNA CONFERENCE CALL CON BARACK OBAMA, IL LEADER DEI DEMOCRATICI AL SENATO, CHUCK SCHUMER, E LA GOVERNATRICE DEL MICHIGAN, GRETCHEN WHITMER. I TRE SONO STATI PIUTTOSTO ASSERTIVI NEL FAR CAPIRE A BIDEN CHE LA SITUAZIONE È PRECIPITATA: SE NON FARÀ UN PASSO INDIETRO, I GOVERNATORI DEMOCRATICI NON MANDERANNO I LORO DELEGATI ALLA CONVENTION DEMOCRATICA, PREVISTA DAL 19 AL 22 AGOSTO A CHICAGO: UN CHIARO ATTO OSTILE PER SABOTARE LA CANDIDATURA - DIETRO LA LETTERA DI CLOONEY C'E' LA MANO DI OBAMA CHE DOMANI PARLERA' AGLI AMERICANI...

L’ESTATE SI CONFERMA LA STAGIONE PIÙ CRUDELE PER LE CELEBRITÀ! - DOPO TOTTI-BLASI, AMENDOLA-NERI, MARCUZZI-CALABRESI, BONOLIS-BRUGANELLI, FEDEZ-FERRAGNI, DAGOSPIA È COSTRETTA AD ANNUNCIARE LA SEPARAZIONE DI CHECCO ZALONE DALLA COMPAGNA MARIANGELA EBOLI - I DUE STAVANO INSIEME DAL 2005, ANNO IN CUI IL COMICO PUGLIESE ESORDI' SUL PALCO DI ZELIG OFF - IN BARBA ALLA LORO IDIOSINCRASIA PER IL BARNUM DEL FLASH, SULLA COPPIA CIRCOLAVANO DA TEMPO VOCI DI CRISI. IL SIPARIO SI È DEFINITIVAMENTE ABBASSATO ALCUNI GIORNI FA QUANDO CHECCO, ALL’ANAGRAFE LUCA PASQUALE MEDICI, SI È PRESENTATO NELLO STUDIO DI UN AVVOCATO DI ROMA PER ATTIVARE LE PRATICHE DI FINE RAPPORTO (MALGRADO LA NASCITA DI DUE BAMBINE, NON HANNO MAI TROVATO LA STRADA VERSO L’ALTARE PER IL FATIDICO “SÌ”)