IL CONGRESSO AMERICANO CHIAMA A COMPARIRE I VERTICI DI FACEBOOK, TWITTER, REDDIT E YOUTUBE NELL'INCHIESTA SULL'ASSALTO AL CONGRESSO DEL 6 GENNAIO 2021: VUOLE CHIARIMENTI SUL RUOLO DELLE PIATTAFORME SOCIAL NELLA PROMOZIONE DEI DISORDINI - YOUTUBE HA VEICOLATO MESSAGGI PER L'ESECUZIONE DELL'ASSEDIO AL CONGRESSO - FACEBOOK È STATO USATO PER DIFFONDERE MESSAGGI CHE INCITAVANO ALLA VIOLENZA, OLTRE ALLE FAKE NEWS SULLE "ELEZIONI RUBATE" - SU REDDIT SI E' DIFFUSA LA COMUNITÀ DENOMINATA "R/THE_DONALD", ALL'INTERNO DELLA QUALE E' MATURATO IL PIANO DELL'ASSALTO - E TWITTER HA DATO FIATO ALLE ACCUSE DI FRODI ELETTORALI

-

Condividi questo articolo


Massimo Gaggi per il "Corriere della Sera"

 

assalto a capitol hill assalto a capitol hill

Sale la temperatura dell'inchiesta sull'assalto al Congresso del 6 gennaio dello scorso anno: mentre la commissione parlamentare d'indagine invia un mandato di comparizione a Facebook, Google, Twitter e Reddit, insoddisfatta per le risposte vaghe o reticenti avute dalle società tecnologiche sul ruolo delle loro piattaforme nella promozione dei disordini, il ministero della Giustizia ha disposto l'arresto del capo della milizia degli Oath Keepers, Stewart Rhodes e ha incriminato lui e altri 10 attivisti che parteciparono a quell'occupazione: gli 11 esponenti di estrema destra sono stati incriminati per atti di cospirazione sediziosa.

assalto a capitol hill 1 assalto a capitol hill 1

 

È un reato introdotto ai tempi della Guerra civile di metà Ottocento ed è stato contestato pochissime volte nell'arco di 160 anni: l'ultima volta nel 2011 in Michigan dove era stata scoperta una trama per tentare di uccidere un poliziotto. Dunque stanno emergendo elementi che fanno pensare a un'organizzazione e una trama eversiva, anche con sopralluoghi intorno al Congresso alla vigilia della marcia su Capitol Hill trasformatasi in un'irruzione nel Parlamento.

manifestazione justice for j6 a capitol hill 3 manifestazione justice for j6 a capitol hill 3

 

Ma chi ha dato spazio ai rivoltosi, chi e come ha fatto da megafono? La Commissione d'inchiesta della Camera dei deputati che indaga sull'assalto al Congresso del 6 gennaio 2021 ha convocato i responsabili d Facebook, Twitter, Reddit e Alphabet-Google (che controlla YouTube) per chiedere conto del loro operato prima e durante l'assedio a Capitol Hill.

 

ASSALTO CAPITOL HILL ASSALTO CAPITOL HILL

«Le due questioni chiave per la commissione - ha dichiarato il suo presidente Bennie Thompson - sono accertare come la disinformazione e l'estremismo si siano diffusi, contribuendo al violento attacco ala nostra democrazia», e in secondo luogo «capire quali passi siano stati adottati (o evitati) dalla aziende per impedire che le piattaforme potessero offrire una base a gruppi radicalizzati».

 

l uomo che minaccia di farsi esplodere a capitol hill 1 l uomo che minaccia di farsi esplodere a capitol hill 1

La Commissione si è già fatta un quadro della situazione: YouTube ha veicolato messaggi per l'ideazione e l'esecuzione dell'assedio al Congresso, compresi i filmati dell'attacco mandati in diretta streaming. Facebook (nuovo nome Meta) è stata usata per diffondere messaggi che incitavano alla violenza, oltre alle false notizie che hanno alimentato l'idea di «elezioni rubate» a vantaggio di Biden.

 

Su Reddit la comunità denominata «r/The_Donald», prosegue Bennie Thompson, ha avuto modo di crescere, prima di migrare su un sito Internet dedicato dove gli investigatori sono convinti sia maturato il piano dell'assalto del 6 gennaio. La Commissione d'inchiesta prende di mira anche Twitter: si è opposta ad azioni violente ma ha dato fiato alle accuse di frodi elettorali.

il capo della capitol police tom manger il capo della capitol police tom manger auto si schianta contro le barriere a capitol hill 2 auto si schianta contro le barriere a capitol hill 2 poliziotti a capitol hill poliziotti a capitol hill manifestazione justice for j6 a capitol hill 5 manifestazione justice for j6 a capitol hill 5 manifestazione justice for j6 a capitol hill 11 manifestazione justice for j6 a capitol hill 11

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

"LA 'DIVERSITÀ' GRILLINA HA RETTO POCHI ANNI: LA PRESUNZIONE NON FA MENO DANNI ALLA POLITICA DELL’IMMORALITA’" – MICHELE SERRA: “BEPPE GRILLO È SOTTO INCHIESTA. È PURO CINISMO COMPIACERSI DEL FALLIMENTO DEI TENTATIVI DI MORALIZZAZIONE. MA È PURA STUPIDITÀ NON LEGGERE, NEL DISFACIMENTO STRUTTURALE DEL GRILLISMO, LA MERITATA SCONFITTA DELL'IMPROVVISAZIONE E DELLA PRESUNZIONE" – LA PARABOLA DI GRILLO: "DALLO SHOW BUSINESS ALLA FANGOSA ROUTINE GIUDIZIARIA, COME UN SOTTOSEGRETARIO O ASSESSORE, DI QUELLI CHE PIGLIAVA PER I FONDELLI AI TEMPI D'ORO"

business

SIAMO UOMINI O GENERALI?  - ORA CHE CALTAGIRONE E DEL VECCHIO (VIA BARDIN) SI SONO SFILATI DAL CDA, È TUTTO PRONTO PER LA BATTAGLIA FINALE SUL LEONE DI TRIESTE: MA CHI SARANNO I SOLDATI DEI DUE SCHIERAMENTI? DA UN LATO CI SARÀ LA LISTA DEL CDA, CHE RICANDIDERÀ DI CERTO DONNET (GALATERI È IN FORSE) - DALL’ALTRA PARTE CI SONO I “PATTISTI”: IN PISTA PER LA PRESIDENZA LA PRESIDENTE DI MPS PATRIZIA GRIECO E SERGIO BALBINOT. PER IL POSSIBILE AD SI FANNO I NOMI DI TERZIARIOL, DE GIORGI E DELL’AMMINISTRATORE DELEGATO DI POSTE DEL FANTE…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute