IL DNA VA OLTRE LA MORTE - UNA COPPIA DI ISRAELIANI HA CHIESTO ALLO STATO DI POTER UTILIZZARE LO SPERMA DEL FIGLIO, MORTO DA SOLDATO IN CISGIORDANIA, PER "DIVENTARE NONNI" - I DUE HANNO RECUPERATO IL LIQUIDO SEMINALE DAL CORPO QUANDO IL RAGAZZO HA PERSO LA VITA E ORA DICONO DI AVER PRONTE 182 CANDIDATE A DIVENTARE MADRI SURROGATE PURCHE' IL GOVERNO GLI CONSENTA DI AGIRE...

-

Condividi questo articolo


Dagotraduzione dal Daily Star

 

Amit Ben Yigal Amit Ben Yigal

Baruch Ben Yigal e sua moglie, genitori del soldato israeliano St.-Sgt. Amit Ben Yigal, ucciso durante un raid nel villaggio palestinese di Yabad, in Cisgiordania, due anni fa, hanno chiesto al governo di permettere di loro di utilizzare lo sperma che sono riusciti a recuperare dal corpo del figlio per renderli nonni.

 

«Amit, mio figlio, era un eroe» ha detto Ben Yigal al Jerusalem Post. «Era un soldato nel Sayeret Golani (un corpo da combattimento d’elite, ndr) ed è caduto durante l’attività operativa. Quando è successo, abbiamo pensato che il terrorista non solo avesse ucciso Amit, ma ci avesse impedito di diventare nonni».

 

«Amit era il mio unico figlio. Il terrorista mi ha impedito di essere un genitore, ma non voglio che mi impedisca di essere un nonno». Ben Yigal ha proseguito raccontando che suo figlio «voleva davvero diventare padre. Ne ha scritto. Ne ha parlato».

 

Il padre di Amit Ben Yigal con il figlio Il padre di Amit Ben Yigal con il figlio

Il padre in lutto ha detto di avere i nomi e le informazioni di contatto di 182 donne provenienti da tutto Israele che vogliono essere la madre surrogata. Ha detto che l'unico motivo per cui non sono andati avanti è perché lo stato li sta fermando.

 

«Nel momento in cui ce lo permetteranno, saremo i primi a farlo», ha detto. «Questo bambino saprà chi era suo padre e avrà un nonno, Saba Baruch. Avrà tutto. Questo bambino guadagnerà solo. Avrà una famiglia calorosa che lo vuole, che lo amerà».

 

I legislatori stanno dando una nuova spinta a una proposta di legge del governo e dovrebbero portarla ai voti entro un mese. «Diciamo alle persone di mettersi di fronte ai proiettili nemici, di rischiare la vita, per il bene del Paese», ha detto uno dei legislatori, MK Zvi Hauser.

 

Il padre di Amit Ben Yigal Il padre di Amit Ben Yigal

«In cambio, dobbiamo restituire qualcosa a coloro che rischiano la vita. Molti genitori non hanno mai saputo di questa opzione e, se molte famiglie lo avessero saputo, avrebbero recuperato lo sperma del figlio».

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute