ELON MUSK NON SA DOVE SBATTERE LA "TESLA" - L'AZIENDA DI AUTO ELETTRICHE DI MUSK, ACCUSATA DI NEGLIGENZA E OMICIDIO COLPOSO, RISARCIRA' LA FAMIGLIA DI WALTER HUANG, INGEGNERE APPLE CHE NEL 2018 MORI' IN UN INCIDENTE DOPO CHE LA SUA "MODEL X", FUNZIONANTE CON IL PILOTA AUTOMATICO, SI SCONTRÒ CON UNA BARRIERA AUTOSTRADALE - MUSK ERA STATO NETTO ("NON PATTEGGEREMO MAI") MA HA DOVUTO FARE MARCIA INDIETRO - COS'E' CAMBIATO? TESLA STA VIVENDO UN PERIODO COMPLESSO A CAUSA DI...

-

Condividi questo articolo


ìEstratto dell'articolo di Stefano Guarrera per www.corriere.it

 

walter huang 2 walter huang 2

Il giorno prima dell'inizio del processo, Tesla ha scelto il patteggiamento. I fatti che erano stati portati in tribunale risalgono al marzo del 2018, quando Walter Huang, un ingegnere di Apple, mentre percorreva la Route 101, un’autostrada della San Francisco Bay Area, a circa 110 chilometri all'ora, era andato a sbattere sulle barriere di cemento a bordo della strada perdendo la vita.

 

La sua auto era una Tesla Model X e viaggiava con l'Autopilot attivato. […] La decisione di non andare a giudizio, scegliendo un accordo preventivo, è in effetti stata una sorpresa: nel 2022 il Ceo Elon Musk era stato netto sul tema e in un post sull'allora Twitter aveva scritto:  «Non patteggeremo mai su un caso ingiusto contro di noi, anche se probabilmente dovessimo perdere» […]

 

Cos’è cambiato da allora? Tesla sta vivendo un periodo complesso, con la saturazione del mercato dei veicoli elettrici di lusso e la sempre più agguerrita concorrenza di quelli cinesi, compatti e spesso molto più economici, che stanno mettendo a dura prova le sue entrate. Da inizio anno la società ha perso 274 miliardi di dollari in borsa (un terzo del suo valore) con un calo delle vendite dell’8,5%. Neanche l’abbassamento dei prezzi dei veicoli ha impedito la perdita del primato di vendite contro la cinese Byd. […]

l'incidente in cui e morto walter huang 4 l'incidente in cui e morto walter huang 4

 

In questo contesto, un processo ad alto impatto mediatico come quello sulla morte di Huang sarebbe stato nocivo per l’azienda. Anche in caso di vittoria in tribunale: «Potresti vincere in tribunale, ma perdere agli occhi dell’opinione pubblica», ha commentato Ed Walters, docente di legge sui veicoli autonomi alla Georgetown Law. La famiglia di Huang aveva fatto causa a Tesla, accusata di negligenza e omicidio colposo. Nella denuncia, il pilota automatico era descritto come difettoso: secondo le indagini, avrebbe identificato erroneamente le linee delle corsie in autostrada, non rilevato il guardrail in cemento. Questo ha portato a un'accelerazione della vettura, che invece avrebbe dovuto frenare. E all'incidente che è costato la vita a Huang.

 

l'incidente in cui e morto walter huang 2 l'incidente in cui e morto walter huang 2

C'è da aggiungere il dettaglio che il mancato riconoscimento delle linee da parte del software è stato causato dal fatto che queste erano «sbiadite e quasi cancellate», come riportato nei documenti depositati in tribunale. Di contro c'è la difesa di Tesla: Huang aveva abusato dell’Autopilot perché stava giocando ad un videogioco sul suo smartphone mentre era alla guida. L'Autopilot riponde al livello 2 di automazione, ovvero l'«hands off» (via le mani) che permette al veicolo di prendere il controllo purché sotto la costante supervisione dell'essere umano. Non è permesso, dunque, distrarsi con altre attività, anche se il software per la guida autonoma è attivato.

 

L’Autopilot di Tesla è stato collegato ad almeno 19 decessi e a più di 700 incidenti dal 2019, secondo i dati della National Highway Traffic Safety Administration. La stessa agenzia, l’anno scorso, aveva fatto richiamare due milioni di automobili della casa di Musk dopo le critiche e i rischi di uso improprio dei conducenti. […]

walter huang 1 walter huang 1 l'incidente in cui e morto walter huang 1 l'incidente in cui e morto walter huang 1 l'incidente in cui e morto walter huang 3 l'incidente in cui e morto walter huang 3 walter huang 3 walter huang 3

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - NON HA VINTO FRATELLI D’ITALIA, HA STRAVINTO LA MELONA. LA CAMPAGNA ELETTORALE L’HA FATTA SOLO LEI, COL SUO PIGLIO COATTO E COL SUO MODO KITSCH DI APPARIRE TRA BANCHI DI CILIEGIE E CORRENDO CON I BERSAGLIERI. UNA NARRAZIONE RINFORZATA DALLO SVENTOLIO DEL TRICOLORE NEL MONDO: AHO', CON GIORGIA LA ''NAZIONE'' (NON IL PAESE) CONTA - CHI DICE CHE ELLY SCHLEIN HA VINTO, SPARA UNA CAZZATA. GLI ELETTI DEM SONO IN GRAN PARTE RIFORMISTI, LONTANI DALLE SUPERCAZZOLE DELLA MULTIGENDER CON TRE PASSAPORTI - SEPPELLITO RDC, A BAGNOMARIA IL SUPERBONUS, IL PAVONE CONTE E' STATO SPENNATO. I GRILLINI NON SI IDENTIFICANO NEI CONTIANI IN SALSA CASALINO E/O IN MODALITÀ TRAVAGLIO - LA SORPRESA AVS NON VA ACCREDITATA UNICAMENTE ALLA SALIS: IL BUM È AVVENUTO GRAZIE A UNA TRASMIGRAZIONE DI VOTI DA ELETTORI 5STELLE CHE NON SE LA SENTIVANO DI VOTARE PD - SALVINI: L’UNICO FATTORE CHE PUÒ MANTENERE IN PIEDI LA SUA LEADERSHIP È L’AUTONOMIA - DA QUI AL 2027, LA DUCETTA AVRÀ TRE GATTE DA PELARE: PREMIERATO, AUTONOMIA E GIUSTIZIA. MA IL VERO ICEBERG DELLA NAVIGAZIONE DEL GOVERNO DUCIONI SARANNO L’ECONOMIA E IL PATTO DI STABILITÀ

LA MELONI È PRONTA A SOSTENERE URSULA AL CONSIGLIO EUROPEO E PROVA A CONVINCERE ORBAN A FARE LO STESSO: È LA SUA MIGLIORE CHANCE PER CONTARE QUALCOSA – DOPO LE EUROPEE, AL G7 LA SORA GIORGIA SARÀ MESSA ALL’ANGOLO DAGLI AVVELENATI MACRON E SCHOLZ, CHE FORZERANNO SULL’USO DEGLI ASSET RUSSI PER L’UCRAINA – SOCIALISTI MALE MA NON MALISSIMO – IL CROLLO DI SCHOLZ CAUSATO DALL’ECONOMIA TEDESCA E LA STRATEGIA KAMIKAZE DI MACRON CHE HA DECISO DI PORTARE LA FRANCIA AL VOTO ANTICIPATO PER...

FLASH – COME HA PRESO GIAMPAOLO ROSSI LE DICHIARAZIONI PUBBLICHE DI ROBERTO SERGIO, CHE HA RIVELATO L’ESISTENZA DI UN “PATTO” PER DIVENTARE DIRETTORE GENERALE? MALISSIMO! L’AD IN PECTORE, IN QUOTA COLLE OPPIO, È INFURIATO PER LO STRAPPO POCO ISTITUZIONALE. MA IN RAI SONO TUTTI STRANITI PER LA SPARATA, DIRIGENTI, DIRETTORI E MEMBRI DEL CDA, A PARTIRE DALLA PRESIDENTE MARINELLA SOLDI. E AL MEF NON HANNO PRESO AFFATTO BENE IL FATTO CHE SERGIO SI SIA SOSTITUITO A LORO NEL CAMPO DELLE NOMINE – SECONDO PUNTO: QUANDO SERGIO DICE CHE SERENA BORTONE ANDAVA LICENZIATA, PERCHÉ NON L’HA FATTO? EPPURE DA AD, AVEVA L’AUTORITÀ E IL POTERE SUFFICIENTE PER MANDARE A CASA LA CONDUTTRICE “ANTIFASCISTA”

“QUELLA E' LA TU REGAZZA, O TE C'HANNO VOMMITATO ACCANTO?” – “TE RETTIFICO LA VENA CACATORIA'' - ''SI' TE 'O METTO 'N SPALLA, ALTRO CHE VIA CRUCIS’’ - ‘’ERA COSI' ARRAPATA CHE JO' DOVUTO STRIZZA' LE MUTANDINE – ‘’C'HAI DU' CORNA CHE SE VAI A VEDE 'NA PARTITA DE RAGBI TE FANNO META SUR CRANIO’’ – ‘’OGNI BUCO E' BONO; PURE QUELLO D'OZONO’’ - DAGOSPIA PRESENTA LO ZINGARELLI DELLA COATTERIA ROMANA - UN INDISPENSABILE MANUALE DI CONVERSAZIONE PER COLORO I QUALI DOVESSERO IMBATTERSI, INDIFESI, IN UN DIALOGO CON ''GIORGIA, LA REGINA DI COATTONIA'' – ULTIMA PARTE: APPREZZAMENTI A SFONDO SESSUALE... - VIDEO

‘’TE PIJO A PISELLATE SU'E GENGIVE’’ – ‘’M'HAI SCUCITO LA FODERA DER CAZZO’’ – ‘’TE STRAPPO LE BUDELLA E TE CE 'MPICCO’’ – ‘’’SÒNA 'N MEZZO ALLE COSCE DE TU' MOJE CHE CE STA PIU' TRAFFICO’’ – ‘’SI' TE SGRULLO TE FACCIO CASCA' TUTTI LI TATUAGGI’’ – “- A' COMETECHIAMI” - DAGOSPIA PRESENTA LO ZINGARELLI DELLA COATTERIA ROMANA - UN INDISPENSABILE MANUALE DI CONVERSAZIONE PER COLORO I QUALI DOVESSERO IMBATTERSI, INDIFESI, IN UN DIALOGO CON LA REGINA DI COATTONIA, ALIAS GIORGIA MELONI – SECONDA PARTE: MINACCE E INSULTI - VIDEO